Craft Beer Evolution
Home » Altro » 5 + 1 gadget birrari per la vostra estate 2014

5 + 1 gadget birrari per la vostra estate 2014

84711_1000x1000

ecool-earth-cooler-1Che siate in preparazione per le vacanze, che ve le stiate già godendo spaparanzati al sole (?) o che non abbiate in programma di partire, l’articolo di oggi vi tornerà senz’altro utile. Sulla falsariga di quanto già fatto lo scorso anno, nelle prossime righe vi presento alcuni gadget birrari più o meno imperdibili, che saranno in grado di dare un senso di totale compiutezza alla vostra estate. Chiaramente si tratta di un post leggero e d’evasione, perfetto per l’atmosfera di scoglionaggine – scusate il francesismo – che si respira in questi giorni. Insomma, seguite i miei consigli per gli acquisti e farete un figurone di fronte ad amici e conoscenti, che ancora una volta rimarranno affascinati dal livello di nerdismo birrario che sarete in grado di palesare.

eCool

ecool-earth-cooler-2Mentre d’estate tutti si preoccupano di accaparrarsi gli ombrelloni più vicini alla riva, il nostro unico pensiero è come diavolo fare per mantenere la birra al fresco per più di mezz’ora. Tra i tanti gadget a tema presenti sul mercato (che raramente mantengono quanto promettono) recentemente si è aggiunto eCool, che alla modica cifra di 300 dollari sembra risolvere il problema una volta per tutte. Probabilmente lo avrete già visto in giro su diversi siti: si tratta di un marchingegno che permette di sotterrare e poi recuperare fino a 24 lattine di birra. La temperatura del sottosuolo dovrebbe riuscire a raffreddare la bevanda, ma a noi basterebbe che si mantenesse stabile. È quindi una specie di capsula refrigerante sotterranea, che si può installare – immagino con estrema facilità – dove si vuole: in spiaggia, in giardino, al parco. Basta scavare una buca di appena un metro e mezzo di profondità e il gioco è fatto. Dopo la fatica sarete ripagati dallo splendido tappo gigante che copre il macchinario.

SpinChill

Grommet_1024x1024Il simpatico eCool non vi convince e siete alla ricerca di un sistema di raffreddamento meno arzigogolato? La risposta è allora SpinChill, una sorta di trapano che si adatta a tutti i vari tipi di contenitori, comprese lattine e bottiglie. In pratica vi basta agganciare la vostra birra, immergerla in un mare di ghiaccio (tipo quello con cui potete riempire un frigo da spiaggia) e farla girare vorticosamente per qualche decina di secondi con il vostro SpinChill. Grazie al movimento indiavolato, il liquido si raffredderà in pochissimo tempo, raggiungendo la temperatura desiderata. Poi però vi consiglio di aspettare dalle sei alle otto ore prima di aprire la vostra birra, che altrimenti si esibirà in un fantastico effetto fontana. Che poi se vi dovete portare dietro un frigo pieno di ghiaccio, perché non inserirvi le bottiglie per tempo? La risposta a questa e altre domande costa solo 30 dollari, un affarone.

Road Popper

625x465_143039_105872_1338413386In Italia c’è questa idea che la bicicletta sia un mezzo principalmente di intrattenimento, invece che di trasporto. Prova ne è il fiorire di ciclisti in erba durante i mesi più caldi, che si avventurano per le strade della città o lungo itinerari meno urbani. Che usiate la bici tutto l’anno o solo come compagna per scampagnate più o meno avventurose, il Road Popper potrebbe tornarvi estremamente utile: in parole povere è un semplice quanto geniale apri bottiglie da bicicletta, che si installa sotto al sellino rimanendo praticamente invisibile. Nessuno ne sentiva la necessità, ma vuoi mettere ad avere una bici attrezzata in questo modo? Il tipico gadget da hipster alla modica cifra di 38 euro. Hai voluto la bicicletta…

The Aquatic Bar

84711_1000x1000Il gadget definitivo. The Aquatic Bar è una sorta di bar da mare, formato da un tavolo centrale rotondo e quattro sedie disposte a croce, ovviamente tutto galleggiante. Il corpo centrale dispone di un piccolo frigo in grado di contenere ghiaccio e otto bottiglie di birra (o dodici lattine). Ogni postazione è dotata di un portabicchiere, mentre un meccanismo permette di disperdere il ghiaccio sciolto. Il prezzo si aggira intorno ai 280 dollari, ma volete mettere la soddisfazione di gettare The Aquatic Bar in alto mare e sedervi intorno al tavolino di gomma per discutere di calciomercato davanti a una buona birra fresca? Farete invidia a tutti i piccoli briatori della zona e i colori e i disegni alla Peppa Pig vi renderanno più stilosi di John Elkann.

Surreal Sliced Beer Glass

surreal-sliced-beer-glasses-1Come è risaputo d’estate i consumi di birra aumentano e tra una festa e una grigliata è facile finire con l’alzare troppo il gomito. Per fortuna in nostro soccorso arriva il Surreal Sliced Beer Glass, un bicchiere progettato per confondere il consumatore: sembra proprio che si stia rompendo in tre pezzi! Anche se perfettamente sobri, non potrete fare a meno di pensare che avete già abbondantemente superato il limite di alcool ammesso dal vostro organismo, evitandovi così una vera ubriacatura. Sicuramente ubriaco lo era chi ha inventato questo gadget, anche perché ha avuto la bella idea di metterlo in vendita alla modica cifra di 24 dollari e mezzo. Accomodatevi.

SYNEK

Probabilmente questo SYNEK è l’unico serio tra i prodotti presentati fin qui, tanto che su Kickstarter il progetto ha raggiunto la bellezza di 650.000 dollari di finanziamenti, quasi triplicando la somma richiesta in partenza. È “semplicemente” un dispenser di birra, cioè uno spillatore da tavolo, capace di mantenere la bevanda alla giusta pressione e temperatura. La birra è contenuta all’interno di sacche che possono essere riempite così come avviene con i growler, solo che al posto di un bottiglione avrete una sacca pronta per essere spillata. Il sistema è pratico ed efficiente: il birrificio non necessita di strumenti particolari e la birra si mantiene fresca per più di un mese. È uno strumento nato dall’iniziativa di un appassionato di birra artigianale, tanto che diversi microbirrifici americani e del resto del mondo hanno già sposato il progetto.

L'autore: Andrea Turco

Andrea Turco
Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È tra i creatori del festival Fermentazioni e organizzatore della Settimana della Birra Artigianale. Nel tempo libero beve.

Leggi anche

meloni

Oltre la birra: liquori al luppolo, aceti e distillati

Parallelamente al mercato della birra artigianale ne esiste un altro molto più underground: quello dei prodotti ...

beer_olympics_banner

Entrare nello spirito delle Olimpiadi grazie agli sport con la birra

Domani cominceranno ufficialmente le Olimpiadi di Rio e l’occasione ci permette di accantonare per un ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *