Craft Beer Evolution
Home » Altro » Un anno di chiacchiere birrarie – Parte I

Un anno di chiacchiere birrarie – Parte I

calendario

Se mi seguite da qualche tempo saprete che con l’approcciarsi della fine dell’anno sono solito ripercorrere gli argomenti birrari principali dei precedenti 12 mesi. Per farlo analizzo le statistiche del sito, andando a ripescare, per ogni mese, i tre post che hanno registrato il maggior numero di visite. Alla fine ne emerge una panoramica dei temi caldi che hanno caratterizzato il 2012 birrario, un modo come un altro per capire come sta evolvendo il nostro settore. Oggi ci concentreremo sui primi sei mesi, mentre nei prossimi sui restanti sei. Partiamo con il nostro viaggio…

Gennaio 2012

Il post più letto di gennaio è la segnalazione del curioso restyling grafico di un birrificio italiano. Si tratta del Nostrale di Borgo a Buggiano (PT) che per la sua nuova veste grafica (temporanea) aveva deciso di ispirarsi a Brewdog – e sia chiaro, “ispirarsi” è un eufemismo. Oggi la grafica è totalmente diversa, ma sull’articolo dell’epoca potete ancora vedere le immagini sviluppate a suo tempo. Al secondo posto si piazza il post di presentazione del concorso Birra dell’Anno 2012 (in cui per la prima volta presi parte come giudice), mentre al terzo la notizia della trasformazione di Baladin in azienda agricola (con tutta la scia di inevitabili polemiche a corredo).

Febbraio 2012

A febbraio l’articolo più letto nasce dalla formulazione di una teoria personale, riassumibile così: il modo di approcciarsi alla birra artigianale da parte dei neofiti può (anche) dipendere dal formato della stessa. Un assunto che ha alimentato un interessante discussione tra i commenti, che se volete vi consiglio di leggere. Medaglia d’argento del mese spetta a un post sui risultati di Birra dell’Anno, che come al solito attraggono considerazioni da più versanti. Al terzo posto infine la notizia della nascita di A.BI. Lazio, l’ente dei birrifici laziali promossa da Assobirra: immancabili anche in questo caso le discussioni su consorzi e associazioni.

Marzo 2012

Birra dell’Anno tiene banco, sebbene indirettamente, anche a marzo, tanto che il post più letto del mese è la proposta di concorso birrario lanciata da Nicola Perra (birrificio Barley). Inutile dirlo, anche in questo caso i commenti sono stati tantissimi e hanno superato la soglia dei 100. Tanti interventi anche per il secondo articolo del mese, relativo alla sempre arzigogolata disciplina delle accise: all’epoca la semplificazione sembrava a un passo, oggi purtroppo si parla di semplice proroga alla telematizzazione delle stesse (gennaio 2014). Ancora un concorso tra gli articoli più letti del mese: il CIBA si piazza al terzo posto, segno che queste iniziative quantomeno riescono a far parlare di loro.

Aprile 2012

Come spesso accade ad aprile, il post più letto è il tradizionale Pesce di Cronache di Birra. Quest’anno ho annunciato la (falsa) apertura del primo brewpub urbano della Capitale, nato dalla collaborazione tra Manuele Colonna, Alex Liberati e Paolo Polli. Ammetto che non è stato i miglior Pesce d’aprile della storia del blog, ma è bastato a superare ogni altro articolo nel mese in questione. Al secondo posto si è piazzata la notizia della nascita del birrificio Nursia, con impianto all’interno del Monastero di Norcia e produzione completamente a cura dei monaci; le prime birre sembrano molto incoraggianti. Terza piazza infine per la spinosa questione Yblon, birrificio mai ufficialmente partito a causa di una delle tante angoscianti questioni di burocrazia italica.

Maggio 2012

È quasi incredibile, ma in un mese molto florido per Cronache di Birra il podio dei post più letti è dominato dalla Guida alle birre d’Italia di Slow Food. Il primo post sui riconoscimenti ai birrifici ha registrato numeri impressionanti: 3.450 visite (nel solo mese di maggio) e soprattutto la bellezza di 207 commenti. Ma la discussione è poi continuata anche nei giorni seguenti, prima con il post sui riconoscimenti alle birre (33 commenti) e poi con l’intervista ai curatori Luca Giaccone ed Eugenio Signoroni (59 commenti). È evidente che premi, medaglie e guide sono il modo più semplice per accendere la discussione nel nostro ambiente.

Giugno 2012

Dopo le polemiche di maggio, mi fa piacere scoprire che a giugno il post più letto è stato di natura scherzosa: la Top 5 delle peggiori birre che possono capitarti nella vita. Devo ammettere che ha ottenuto un buon successo e la cosa mi fa piacere, perché vorrei evitare che questo blog sia solo un bollettino di ciò che accade nel settore: la birra è evasione ed è giusto che un sito che ne parla sia in grado ogni tanto di seguirne l’indole. Neanche a dirlo, la guida di Slow Food si piazza a giugno al secondo posto, in particolare con la recensione che scrissi dopo un’approfondita lettura. Terza piazza infine per la presentazione di Irreverence, una delle tante beer firm che hanno caratterizzato questo 2012 birrario in Italia.

Questi i temi principali del primo semestre del 2012. Avete qualcosa da aggiungere? Volete ritornare su alcuni degli argomenti toccati in questi mesi? Lo spazio commenti è qui per questo.

L'autore: Andrea Turco

Andrea Turco
Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È tra i creatori del festival Fermentazioni e organizzatore della Settimana della Birra Artigianale. Nel tempo libero beve.

Leggi anche

meloni

Oltre la birra: liquori al luppolo, aceti e distillati

Parallelamente al mercato della birra artigianale ne esiste un altro molto più underground: quello dei prodotti ...

beer_olympics_banner

Entrare nello spirito delle Olimpiadi grazie agli sport con la birra

Domani cominceranno ufficialmente le Olimpiadi di Rio e l’occasione ci permette di accantonare per un ...

6 Commenti

  1. E questa ve la siete persa?:
    “È già pronto un progetto di legge con quattro misure che compensano i soldi che i Comuni non prenderanno. Ci saranno piccole maggiorazioni su birre e alcolici” aggiunge l’ex presidente del Consiglio”

    http://www.irispress.it/297274/elezioni-berlusconi-aboliremo-limu-con-aumento-tassa-su-birre-e-alcolici

  2. non c’entra nulla.
    ciao

  3. E’ tutta colpa di Bersani! … Se solo non avesse bevuto quella birra!!! …

  4. Buongiorno Andrea, la semplificazione è davvero dietro l’angolo..la “semplice” proroga è l’ennesima conferma della volontà da parte delle Dogane e di Unionbirrai di arrivarci nel 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *