Cimec
Home » Birre » Nuove birre da Birranova, Brewfist, Bellazzi, Lucky Brews e altri

Nuove birre da Birranova, Brewfist, Bellazzi, Lucky Brews e altri

Di solito nel periodo primaverile i birrifici italiani si dimostrano sempre molto creativi e lo stesso si può affermare anche quest’anno. Nella panoramica odierna sulle novità dei nostri produttori partiamo allora dal birrificio pugliese Birranova, che recentemente ha presentato la sua nuova Tostapane. Come si può leggere su Berebirra, si tratta di una Weizen scura: dimenticatevi però le classiche Dunkelweizen tedesche, perché qui il colore vira decisamente sul nero. È quindi una birra di frumento molto sui generis, dove la parte caramellata è snellita a favore di alcune note tostate. Una valida alternativa dunque per gli amanti delle birre di grano, sebbene le sue peculiarità la rendano molto interessante per tutti gli appassionati in generale. Personalmente sono molto curioso di assaggiarla.

basilisk

È invece una collaboration brew una delle ultime creazioni dell’inossidabile birrificio Brewfist. Realizzata insieme ai canadesi di Flying Monkeys, la Basilisk è definita una Paradise Saison. Il carattere “paradisiaco” si riferisce a una delle particolari spezie utilizzate: quei grani del paradiso conosciuti anche come Pepe di Guinea, ma che niente hanno a che vedere col nostro comune pepe. L’aromatizzazione però non si ferma qui, perché la ricetta prevede anche il ricorso ad arance, rosmarino e – come suggerisce il nome – basilico. I luppoli impiegati sono Styrian Golding, Cascade e Magnum, mentre la base fermentabile si compone di malti Pale e Brown e di una percentuale di Wheat. Per saperne di più vi rimando al sito di Brewfist.

bellazzi

Da una birra collaborativa passiamo a una celebrativa. Parliamo allora della 10 in binario, che i ragazzi di Bellazzi (ormai prossimi a operare su un impianto di proprietà) hanno deciso di brassare in occasione del loro secondo compleanno. Si tratta di un’American Wheat molto in stile, leggera ma anche aromatica, prodotta con un dry hopping di Mosaic. La novità sarà presentata durante la festa dell’anniversario che si terrà il prossimo fine settimana all’Oz di Bologna, con musica dal vivo, contest sportivi e gli hamburger di Ranzani 13. Per saperne di più (sull’evento e sulla birra) vi rimando alla pagina Facebook dell’evento.

Blackbeard (1)

È stata presentata invece sabato scorso l’ultima nata in casa Lucky Brews, durante il suo recente Spring Fest. Battezzata Blackbeard, è una Oatmeal Stout da 4,9% alc. e interpreta un classico stile britannico che è stato proposto raramente dai nostri produttori. Aspettiamoci allora un prodotto dalle spiccate note di nocciola, cioccolato e caffè, ma anche decisamente bevibile. La Blackbeard può rappresentare quindi la giusta risposta a chi pensa che le Stout nascano solo per i mesi più freddi.

hopsfall

Torniamo per un attimo in Puglia per occuparci della Hopsfall, la nuova creazione dell’emergente birrificio Ebers. Ancora una volta la fonte è Berebirra del puntualissimo Angelo: la Hopsfall è una Black IPA muscolare più sul piano alcolico che su quello dell’amaro (7% contro 40 IBU), che prevede una percentuale di malto di segale. In termini di luppolo le varietà impiegate sono il Columbus (in amaro) e l’Amarillo e il Citra (late e dry hopping). La birra è stata presentata qualche giorno fa all’interno del mini festival Tre per Tre, che dimostra quanto fermento “buono” sia in atto tra Puglia e Basilicata.

taraxa

E concludiamo con un’altra Saison aromatizzata. Dal sud ci spostiamo nuovamente al nord per approdare nell’Oltrepò Pavese, dove il Birrificio Oltrepò – per l’appunto – ha da poco realizzato la sua terza birra in catalogo. È stata chiamata Taraxa e, come spiegato, prevede l’impiego di due spezie: il pepe e il miele di tarassaco, da cui il nome. Oltre a essere la seconda birra al miele di Oltrepò, quello impiegato è di tipo molto particolare, perché poco conosciuto: è infatti il primo miele dell’anno (spesso si lascia alle api per aiutarle a riprendersi dalle fatiche dell’inverno) e ha un gusto assolutamente peculiare, che per qualcuno ricorda addirittura lo stracchino.

Avete già assaggiato qualcuna delle novità presentate oggi? Siete curiosi di provarne una in particolare?

 

L'autore: Andrea Turco

Andrea Turco

Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È tra i creatori del festival Fermentazioni e organizzatore della Settimana della Birra Artigianale. Nel tempo libero beve.

Leggi anche

Birre di Natale: alcuni grandi classici del Belgio

La creazione di birre per le festività natalizie è oggi un’usanza in voga presso i ...

Nuove birre da Vento Forte, Ritual Lab, Manerba, Rurale e altri

Si può lanciare a inizio dicembre una birra chiamata Beachfront e promuoverla con riferimenti alla ...

Un commento

  1. Molto curioso di assaggiare la saison di Brewfist. Grande collaborazione devo dire quindi il prodotto sarà sicuramente ottimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *