Cimec
Home » Cultura birraria (pagina 3)

Cultura birraria

Tutte le variazioni di IPA: quando hanno senso e quando meno

Poco meno di un mese fa vi parlai del tentativo in atto negli Stati Uniti di definire un nuovo stile birrario, quello delle Vermont Ipa. C’è un altro termine con il quale i sostenitori di questa iniziativa identificano tali birre e cioè Cloudy Ipa, che restituisce meglio la loro caratteristica primaria: una netta opalescenza, che anticipa un contributo del lievito …

Vai all'articolo »

5 curiosità (più o meno conosciute) sull’Editto della Purezza

Come forse saprete, quest’anno cade il cinquecentesimo anniversario della nascita del Reinheitsgebot, il famoso Editto della Purezza che influenzò profondamente l’evoluzione della birra in Germania (e non solo). Promulgato ufficialmente il 23 aprile 1516 da Guglielmo IV di Baviera, fu per secoli il riferimento legislativo che regolò il lavoro dei birrai bavaresi prima e tedeschi poi. Ne avrete sentito parlare …

Vai all'articolo »

Tipi di birra: alcune alternative a Lager, Stout, Weiss e IPA

Parafrasando un vecchio adagio, si potrebbe affermare che il mondo della birra è bello perché è vario. L’aspetto più esaltante quando ci si comincia ad appassionare di birra artigianale è la sua straordinaria varietà: chi fino a prima conosceva solo la distinzione tra “chiara”, “rossa” e “scura”, improvvisamente deve prendere coscienza dell’esistenza di decine di stili diversi, ognuno con le proprie …

Vai all'articolo »

La birra nei dipinti dei grandi pittori del passato

Chiunque si consideri un appassionato della birra, e in particolare delle fermentazioni spontanee, dovrebbe conoscere il pittore fiammingo Pieter Bruegel il Vecchio. Ammetto che se non fosse stato per la nostra amata bevanda difficilmente sarei venuto a conoscenza della sua esistenza: la prima volta che sentii pronunciare quel nome fu durante una degustazione condotta da Kuaska, quando quest’ultimo citò l’opera Banchetto nuziale …

Vai all'articolo »

Accogliere l’autunno con una panoramica sulle birre affumicate

Oggi comincia l’autunno e spesso il cambio di stagione coincide con una leggera trasformazione delle nostre abitudini birrarie. Così come esistono stili che si adattano particolarmente bene alle torride giornate estive, allo stesso modo troviamo categorie brassicole che si abbinano all’autunno e alle altre stagioni. Lo scorso anno vi proposi una carrellata di birre italiane dal deciso sapore “autunnale”, quindi mi sembra …

Vai all'articolo »

Le birre di frumento: ottimo antidoto al caldo in arrivo

L’estate è alle porte e c’è un ingrediente brassicolo che si adatta particolarmente alla stagione calda: il frumento. Nonostante non rientri nelle tradizionali quattro materie prime di base della birra, il frumento è utilizzato da tempo immemore soprattutto per la sua capacità rinfrescante: la leggera acidità che è in grado di conferire aumenta sensibilmente la forza dissetante della bevanda. Così …

Vai all'articolo »

Hai detto IBU? Quegli strani acronimi del mondo della birra

Noi appassionati solitamente lodiamo quei birrifici che in etichetta inseriscono informazioni utili oltre a quelle obbligatorie (ingredienti, grado alcolico, ecc.), perché le riteniamo fondamentali per guidare il consumatore medio all’acquisto. Ma, come non smetterò mai di sottolineare, la percezione della birra da parte di un beer lover è ben diversa da quella della gente comune, anche quando è già entrata …

Vai all'articolo »

L’autunno è tra noi: ecco le birre più adatte alla stagione in corso

Come dicevamo ieri, il bello della birra artigianale è per ogni stagione dell’anno esistono stili birrari che si adattano meglio di altri. I motivi possono essere diversi. Nel caso delle birre alle castagne dipende chiaramente dalla stagionalità del frutto, il cui sapore influenza il gusto della birra. Altre volte i motivi sono da ricercare nelle consuetudini brassicole del passato, altre …

Vai all'articolo »