Cimec
Home » Viaggi (pagina 5)

Viaggi

Parigi e birra , oltre la Kronenbourg c’è di più

Il bello di poter viaggiare per birra, grazie ai voli low cost e ad un capo-ufficio permissivo, è che spesso ti ritrovi nelle principali mete europee più volte durante l’anno, senza che questo pieghi troppo le tue finanze e senza che ti possa sentire in colpa quando ti chiedono: “ancora Bruxelles?”. Dopo aver più volte visto la Grand Place, il Ponte …

Vai all'articolo »

Craft Beer in Canada: viaggio tra i microbirrifici della Nuova Scozia

Siamo in Canada, costa est, per la precisione in Nuova Scozia, penisola grande poco più di 55000 kmq per un totale di un milione di abitanti. Ho deciso di venire qui perché ero incuriosito di come in un paese così piccolo e così poco densamente abitato potessero operare circa una ventina di microbirrifici, sparpagliati tra interminabili foreste di pini, laghi nascosti …

Vai all'articolo »

Piccole esperienze birrarie in uno splendido viaggio in Namibia

Come promesso, oggi Cronache di Birra torna operativo dopo due settimane di pausa estiva: che siate ancora in vacanza o che abbiate già ricominciato con la routine quotidiana, sappiate che gli aggiornamenti torneranno puntuali ogni giorno. I quindici giorni di silenzio hanno coinciso per il sottoscritto con un incredibile viaggio in Africa, che nel finale ha toccato Botswana e Zimbabwe …

Vai all'articolo »

Viaggio oltreoceano: assaggi e prospettive per il futuro della birra australiana

Nella seconda parte del racconto sul mio viaggio in Australia ho illustrato la composizione organizzativa del movimento birrario locale. In questa terza ed ultima sezione, passerò alla descrizione degli assaggi fatti in loco e a un’analisi stilistica. Infine darò le mie impressioni sul futuro del movimento craft australiano. Un’analisi stilistica e critica Nelle prime due parti dell’articolo ho descritto e dato credito a …

Vai all'articolo »

Viaggio oltreoceano: i pilastri del movimento birrario australiano

Nella prima parte dell’articolo sul mio viaggio in Australia ho analizzato il movimento birrario, facendo riferimento alla distribuzione geografica dei birrifici artigianali e illustrando quello che è il mio pensiero a riguardo. In questa seconda parte ne descriverò l’organizzazione e la diffusione relativamente alle associazioni, ai festival e ai concorsi birrari. Infine, tratterò l’interessante argomento dell’homebrewing locale. Associazioni di categoria Le associazioni di …

Vai all'articolo »

Lo stage post laurea perfetto? Al birrificio De Prael di Amsterdam

Una volta terminati i miei 5 anni di studi in Economia, ho deciso di concentrarmi su qualcosa che mi stava tormentando da anni: la birra artigianale. Ho iniziato come homebrewer durante l’estate del 2009 e studiando, leggendo ed imparando dagli errori mi sono profondamente appassionato al processo produttivo. Da allora, non l’ho più mollato. È chiaro che non potevo abbandonare gli studi e, …

Vai all'articolo »

Viaggio a Indianapolis tra growlers, assaggi, menù temporanei e dimensioni notevoli

Birre artigianali e pallacanestro. Sono questi i due capisaldi dell’esperienza che ho avuto il piacere di vivere nelle prime due settimane dell’aprile 2014 negli Stati Uniti. La prima tappa della mia avventura è stata Indianapolis: la città in cui la NCAA di college basketball ha ospitato le Final Four – le finali del torneo universitario – si è rivelata molto interessante …

Vai all'articolo »

Viaggio oltreoceano: Australia craft beer country

Le risate, il barbecue, la brezza dell’oceano,  il sole che tramonta. Si tratta di uno scenario  australiano nella sua migliore interpretazione. Condizioni perfette per uno schooner di birra, o forse due. L’unica sfida è decidere quale birra bere. Eh già, grande dilemma. Durante la mia permanenza a Melbourne ho avuto modo di scoprire e apprezzare un movimento più che mai attivo sulla scena …

Vai all'articolo »

Viaggio nelle Fiandre (parte 2): Ieper e Gent

Dopo la prima parte del resoconto del mio recente viaggio nelle Fiandre è tempo di riprendere da dove ci eravamo lasciati, cioè da Anversa. Salutata la splendida città fiamminga, ci siamo diretti verso il birrificio Verhaeghe (sito), famoso ai più per la sua Duchesse de Bourgogne. Qui non abbiamo potuto visitare l’impianto produttivo, ma ci siamo dovuti “accontentare” di una passeggiata …

Vai all'articolo »