Cimec
Home » Opinioni e tendenze

Opinioni e tendenze

Birra artigianale e supermercati: un matrimonio che non s’ha da fare?

La scorsa settimana presso il pub Luppolo Station di Roma si è tenuta la presentazione del marchio Indipendente Artigianale di Unionbirrai. Se la cosa vi suona strana o ripetitiva è comprensibile, poiché circa un anno fa nel corso di Eurhop furono svelati in anteprima i dettagli dello stesso progetto: l’istituzione di un bollino con il quale riconoscere la birra artigianale …

Vai all'articolo »

L’ascesa di Keller e Landbier: la Germania riparte dalle sue tradizioni

Fino a qualche tempo fa sarebbe sembrato impossibile imbattersi in un articolo come quello pubblicato a fine agosto sul blog di Drinktec, importante manifestazione tedesca dedicata all’industria del beverage. Nel pezzo, infatti, si documenta la forte ascesa di Kellerbier e Landbier tra le preferenze di acquisto dei consumatori teutonici, sempre più incuriositi da queste tipologie che si legano alle tradizioni …

Vai all'articolo »

Quando è giusto parlare di “scena birraria”? Ecco le 7 regole d’oro

Quando si parla del settore brassicolo nazionale non è raro imbattersi nell’espressione “movimento italiano della birra artigianale”. È un concetto che spesso uso anch’io e che sottintende l’esistenza di un fenomeno profondamente strutturato nella società, con importanti ripercussioni a livello economico e culturale. Tuttavia non sono pochi coloro che rifiutano il ricorso a questa terminologia, poiché ritengono che il mercato …

Vai all'articolo »

Quattro motivi per cui la birra artigianale fatica a entrare nei ristoranti italiani

Qualche giorno fa sulle pagine del magazine Imbide è apparso un interessante articolo a firma Jacopo Mazzeo, degustatore (anche) di birra che da alcuni anni vive in Inghilterra e che, tra le altre cose, in passato ha collaborato con Cronache di Birra. Il suo pezzo – una via di mezzo tra il reportage e l’intervista – affronta il tema dell’ingresso …

Vai all'articolo »

Pub, birrifici, beershop, consumatori: com’è cambiata la birra artigianale

Da quando esiste Cronache di Birra ho sempre sottolineato la velocità con cui nel nostro ambiente si susseguono i cambiamenti. Tipologie birrarie che durano il tempo di una stagione, identità visive che sembrano vecchie da un anno all’altro, progetti che si affermano rapidamente e altrettanto rapidamente escono dai radar. È l’effetto di un fenomeno che ha cambiato totalmente il concetto …

Vai all'articolo »

Il boom della birra artigianale in Svizzera: 1.000 produttori e un mercato saturo

Quando si analizzano i numeri della birra in Italia, è impossibile non rimanere meravigliati per l’elevato numero di birrifici attivi in una nazione che storicamente non ha molta familiarità con la bevanda. Il nostro paese è infatti fanalino di coda in Europa per i consumi pro capite, tuttavia è ai primissimi posti se consideriamo il totale di produttori attivi: tra …

Vai all'articolo »

La birra italiana sempre più locale: le 3 tendenze del fenomeno in atto

La birra artigianale mostra spesso contraddizioni spiazzanti, che negano ciò che veniva affermato fino al giorno prima. Così mentre viviamo in un periodo in cui la scena internazionale è sempre più incuriosita dal produttore “esotico”, che magari opera in un altro continente, c’è un fenomeno di senso opposto che sta favorendo lo sviluppo di contesti molto localizzati. In particolare in …

Vai all'articolo »

Low-alcohol e birre analcoliche: è “leggera” la nuova frontiera dell’artigianale

Nella comunità degli appassionati la birra a basso contenuto alcolico è spesso vista come una piaga della società moderna. I motivi sono molteplici. Da una parte c’è la naturale associazione di certi prodotti alle birre analcoliche, che tradizionalmente corrispondono a pessime creazioni dell’industria. Dall’altro c’è una triste componente machista, che porta a ritenere che le birre sotto un certo grado …

Vai all'articolo »

Una Lager per cambiare le abitudini degli inglesi: il caso della Hells di Camden Town

Una decina di giorni fa è comparso su Pellicle Magazine un articolo nel quale sono indicate 21 birre particolarmente influenti per l’ultimo decennio della birra craft nel Regno Unito. L’elenco è molto interessante e ogni birra individuata è frutto di riflessioni sagaci, che si concentrano su differenti aspetti del mercato e delle sue recenti evoluzioni. I birrifici presenti in lista …

Vai all'articolo »

Birra artigianale, tecnologia e automazione: il grande equivoco

La scorsa settimana probabilmente vi sarà capitato di leggere la nostra intervista a Marco Valeriani: una veloce chiacchierata in cui ci ha svelato alcuni dettagli su Alder Beer Co., la sua prossima avventura brassicola. Il pezzo è molto interessante non solo perché tratteggia le future caratteristiche di un birrificio che sicuramente farà parlare di sé, ma anche perché a margine …

Vai all'articolo »