Cimec

Rubriche

Che anno sarà per l’homebrewing in Italia? I possibili trend del 2024

Con il 2024 inizia il mio undicesimo anno come homebrewer. Se penso a quante cose sono cambiate dal giorno della prima cotta, quasi non ci credo. Fortunatamente la passione per questo hobby è rimasta quella di un tempo, se non addirittura aumentata. Sono ancora qui a ragionare sulle nuove cotte da mettere in cantiere quest’anno, gli ingredienti da acquistare, gli …

Vai all'articolo »

Italian Grape Ale ed etichette contestate: due sentenze a favore dei birrifici

Chi bazzica il mondo della birra artigianale sa bene quanto kafkiana può rivelarsi la burocrazia italiana. Anche solo aprire un birrificio può significare infilarsi in un ginepraio senza fine, ma la situazione diventa particolarmente surreale quando ci si avventura ai limiti della sperimentazione, dove non arrivano le contorte e obsolete regole che disciplinano il settore. Un caso particolarmente indicativo è …

Vai all'articolo »

Tre paranoie (del tutto evitabili) degli homebrewer

Le paranoie degli homebrewer sono molteplici, potremmo parlarne per ore. Io stesso ne ho ancora molte, difficili da sradicare. Con il tempo, però, alcune sono riuscito a farmele passare, almeno in parte. Ne ha beneficiato il mio approccio alla produzione, ma anche lo stato d’animo con cui vivo la giornata di cotta e il periodo di fermentazione, che in passato …

Vai all'articolo »

Le mille declinazioni del panino e come abbinarle alla birra artigianale

Quanti film, proverbi, quanti modi di dire legati al pane. Un cibo storicamente essenziale per le popolazioni meno abbienti e che ha una vera e propria affinità con la birra, essendo, di fatto, una differente declinazione della stessa, versatilissima materia prima: i cereali. Se le birre oggi conoscono un rinnovato interesse culturale (e commerciale), per il pane purtroppo non si può …

Vai all'articolo »

Il report del BrewCon 2023, la convention sull’homebrewing di Londra

La prima associazione di homebrewer a cui mi sono iscritto è stata la American Homebrewers Association. Detta così può suonare strano: ma come, un homebrewer italiano che si iscrive a una associazione americana? Ebbene sì, fu la prima che riuscì ad attirare la mia attenzione, da subito. La motivazione è semplice: i contenuti. Oltre a gestire i soliti forum e un …

Vai all'articolo »

La birra artigianale nel campo dei vini naturali: il resoconto della cena da Avenvera per Eurhop 2023

Eurhop è il più importante evento italiano sulla birra artigianale e dunque è in grado di esercitare un certo richiamo internazionale, sia per i birrai che per gli appassionati. La sua forza è stata un’idea vincente e l’ottima organizzazione, ma anche anche l’aggiornamento costante, in particolar modo grazie al coinvolgimento di valide e originali realtà gastronomiche. Proprio in questa direzione, è …

Vai all'articolo »

Comunicazione e homebrewing: 5 consigli per un blog di successo

Articoli di questo tipo iniziano spesso con la frase “non voglio insegnare niente a nessuno”. Io vorrei invece insegnare qualcosa, o almeno provarci: dopo oltre un decennio di Brewingbad.com, una qualche idea su quali siano gli elementi chiave per far funzionare un blog di homebrewing credo di essermela fatta. In questi anni ho visti molti blog e video-blog sparire nel nulla, …

Vai all'articolo »

Come abbinare la birra alla cucina vegetariana: alcune proposte della tradizione

Magari non ci riflettiamo spesso, ma in tutte le tradizioni culinarie esistono centinaia di piatti che non nascono per essere vegetariani (spesso quando sono stati creati questo concetto nemmeno esisteva), ma “inconsapevolmente”, per così dire, lo sono: pensiamo alle ricette delle pizze della tradizione napoletana, alla pasta pomodoro e basilico, alla parmigiana di melanzane. Del resto, nella storia umana, le carni …

Vai all'articolo »

Come il progetto Be Grapeful ridefinisce le IGA: intervista a Ivano Astesana del Birrificio della Granda

Lo scorso marzo partì, inizialmente un po’ in sordina, il progetto Be Grapeful del Birrificio della Granda dedicato alle Italian Grape Ale. L’idea sembrava non dissimile da quelle di altri birrifici: una linea parallela composta da birre particolari, ognuna realizzata in collaborazione con un diverso produttore straniero. Ben presto però il progetto attirò l’attenzione dell’ambiente sia per i nomi coinvolti, …

Vai all'articolo »

Il dietro le quinte della World Beer Cup, il più grande concorso birrario del mondo

Al mondo esistono tanti concorsi birrari, ma nessuno è così grande come la World Beer Cup® (WBC) organizzata dalla Brewers Association, l’associazione di categoria no-profit che cura gli interessi dei piccoli birrifici indipendenti americani. Quest’anno la competizione ha registrato 10.213 birre da 2.376 produttori, a rappresentanza di 51 paesi. Inaugurata nel 1996 e ora in programma con cadenza annuale, la …

Vai all'articolo »