Cimec
Home » Eventi » Tutte le medaglie di Birra dell’anno 2014

Tutte le medaglie di Birra dell’anno 2014

birra annoDopo cinque giorni stancanti ma meravigliosi, sono finalmente tornato a Roma reduce dalla giuria di Birra dell’anno 2014. I risultati del più importante concorso nazionale sulla birra artigianale sono stati resi noti ieri durante l’evento di premiazione tenutosi a Rimini Fiere. Probabilmente avrete scoperto i vincitori delle medaglie in tempo reale insieme al sottoscritto, grazie alla diretta Twitter che in un modo o nell’altro sono riuscito a portare a termine – e vi assicuro che non è stato facile. Oggi quindi non mi rimane che riassumere in questo post tutti i podi del concorso, lasciando poi all’articolo di domani il compito di analizzare i risultati e ragionarci sopra. In settimana poi racconterò anche cosa ha significato per me partecipare come giudice a Birra dell’anno 2014. Per il momento mi limito a complimentarmi con Unionbirrai per l’ottima organizzazione, ringraziando lo staff e tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo importantissimo evento.

Cat. 1 Chiare, bassa fermentazione, basso grado alcolico, “Italian Lager”
1° La Grigna Birrificio Lariano
2° Tipopils Birrificio Italiano
3° Giò Oldo

Cat. 2 Chiare, alta fermentazione, basso grado alcolico, “Golden Ale”
1° Gassa d’Amante Birrificio Del Forte
2° Speed P3 Brewing Company
3° Aurora Vecchia Orsa

Cat. 3 Chiare, alta fermentazione, basso grado alcolico, “Kolsch”
1° Hauria Croce di Malto
2° Cavallina Valcavallina
3° Alaaf Kolsch Birrificio Pontino

Cat. 4 Ambrate e scure, alta e bassa fermentazione, basso grado alcolico, d’ispirazione tedesca
1° Scubi Birrone
2° Hell Batzen Brӓu
3° Munich B.E. Birrificio Estense

Cat. 5 Bassa fermentazione, alto grado alcolico, d’ispirazione tedesca
1° Doppel Bock Birrificio Birra Elvo
2° Falesia Birrificio Lariano
2° Dubec Birrificio Via Priula

Cat. 6 Ambrate, alta fermentazione, basso grado alcolico, d’ispirazione anglosassone
1° Lilith Brùton
2° Hugo Dada
3° Reset Birrificio Rurale

Cat. 7 Chiare e ambrate, alta fermentazione, basso/medio grado alcolico, luppolate, d’ispirazione anglosassone (IPA)
1° Re Ale Birra del Borgo
2° Frè Bionda Az. Agricola Frè
3° UpperCut Ipa Birrificio Indipendente Elav

Cat. 8 Chiare e ambrate, alta fermentazione, basso/medio grado alcolico, luppolate, d’ispirazione americana (APA)
1° Gaina Birrificio Lambrate
2° Magnifica Birra dell’Eremo
3° Fior di Noppolo Birrificio del Forte

Cat. 9 Chiare e ambrate, alta fermentazione, alto grado alcolico, luppolate, d’ispirazione angloamericana
1° Extrema Ratio Birrificio dei Castelli
2° 22 La Verguenza Birrificio Menaresta
3° Imperial Ipa La Buttiga

Cat. 10 Scure, alta fermentazione, luppolate, d’ispirazione angloamericana
1° 2 di Picche Birrificio Menaresta
2° Hoppy Cat Birra del Borgo
3° Castigamatt Birrificio Rurale

Cat. 11 Strong Ale d’ispirazione angloamericana
1° Negramara extra Birrificio Birranova
2° Abboccata Birrificio Birranova
3° Bob 13 Birrificio Gambolò

Cat. 12 Scure, alta fermentazione, basso grado alcolico, d’ispirazione angloamericana
1° Nocturna Kamun
2° Black Maya Birrificio Golden Rose
3° Dadaista La Piazza

Cat. 13 Scure, alta e bassa fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione angloamericana
1° Brixia Nera Birrificio Curtense
2° Calix Niger Birrificio dei Castelli
3° Montinera Piccolo Birrificio Clandestino

Cat. 14 Alta fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione angloamericana (Barley Wine)
1° Baladin Terre 2010 Birrificio Baladin
2° Xyauyù Oro Birrificio Baladin
3° Geisha Birrificio Troll

Cat. 15 Birre con frumento maltato, di ispirazione tedesca
1° Cibus Birrone
2° Vudù Birrificio Italiano
3° Gjulia Est Birrificio Gjulia

Cat. 16 Chiare, alta fermentazione, basso grado alcolico, di ispirazione belga
1° Seta Birrificio Rurale
2° Lunilia Le Fate
3° Bianca Brùton

Cat. 17 Chiare, alta fermentazione, alto grado alcolico, di ispirazione belga
1° Blondie La Gastaldia
2° Stoner Brùton
3° Triplexxx Croce di Malto

Cat. 18 Scure, alta fermentazione, alto grado alcolico, di ispirazione belga
1° Panela Dada
2° Hydra Birrificio Artigianale Opera
3° Chimera Birrificio del Ducato

Cat. 19 Spezie e cereali, alta e bassa fermentazione
1° Fleur Sofronia MC77
2° Verdi Imperial Stout 200 Birrificio del Ducato
3° New Morning Birrificio del Ducato

Cat. 20 Affumicate, alta e bassa fermentazione
1° Preda Statalenove
2° Tosco BiRen
3° Ghisa Lambrate

Cat. 21 Affinate in legno, alta e bassa fermentazione
1° Lune 2012 Birrificio Baladin
2° Terre 2012 Birrificio Baladin
3° Xyauyù Barrel Birrificio Baladin

Cat. 22 Birre alla frutta, alta e bassa fermentazione
1° Rubus Birra del Borgo
2° Figu Blanche Il Birrificio di Cagliari
3° MorAle Birrificio Lungo Sorso

Cat. 23 Birre alla castagna, alta e bassa fermentazione
1° La Brusatà Aleghe
2° Bastarda Doppia Birra Amiata
3° Carmenta Le Fate

Cat. 24 Birre acide
1° Chrysopolis Birrificio del Ducato
2° Scires 2010 Birrificio Italiano
3° Duchessic Birra del Borgo

Cat. 25 Birre al Miele
1° Melita La Gastaldia
2° Melanie BiRen
3° Mielika Baladin Birrificio Baladin

Cat. 26 Birre con mosto di uva, alta e bassa fermentazione
1° Moscata Birrificio Birranova
2° Beerbera Loverbeer
3° Equilibrista Birra del Borgo

Birrificio dell’anno 2014: Birrificio Baladin

L'autore: Andrea Turco

Andrea Turco
Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È tra i creatori del festival Fermentazioni e organizzatore della Settimana della Birra Artigianale. Nel tempo libero beve.

Leggi anche

Prossimi eventi: BeerQuake, BeerCatania, Gourmet Food Festival e altri

A volte comprendere le dinamiche degli eventi birrari è complicato. Così può accadere che, dopo …

Prossimi eventi: sesto compleanno del Lambiczoon, MuntoBeer e Puglia Beer Fest

Il numero di festival birrari organizzati in Italia è sensibilmente calato rispetto al passato, effetto …

21 Commenti

  1. Avatar

    Ottima affermazione dei miei conterranei: Birrificio dei Castelli, MC77 e Le Fate. Le Marche non sono più una regione marginale in ambito birrario!

  2. Avatar
    Andrea Cozzaglio

    Mi chiedo come abbia fatto la Grigna del Birrificio Lariano a raggiungere il primo posto tra le “Italian Lager”, una birra che dire approssimativa é poco, così come tutte le altre del sopracitato birrificio.

    A sostegno di quanto detto faccio notare che su ratebeer prende 46/100.

    http://www.ratebeer.com/beer/lariano-la-grigna/93462/

    • Andrea Turco

      La Grigna che in effetti ha sempre ottenuto grandi riconoscimenti, sia nei passati Bda che in altri concorsi, tipo CIBA. Ancora con i voti di Ratebeer state…

      • Avatar

        Il che potrebbe far pensare che sia un “birrificio da concorso”.

        • Andrea Turco

          Io non posso rispondere a questa ipotesi, non avendola bevuta mai con regolarità (ma quelle poche volte mi è piaciuta).
          Però ad esempio MrChiodi mi ha detto espressamente di essere molto contento del risultato, avendola bevuta tutto l’anno sempre in ottime condizioni.
          Tu l’hai provata spesso?

          • Avatar
            Andrea Cozzaglio

            Abitando in zona l’ho provata 2/3 volte e devo dire che mi ha molto impressionato… in negativo però: siamo veramente a livello da principiante homebrewer.
            Andrea ti consiglio di fare qualche assaggio delle loro birre per fartene un’idea 😉 .

          • Andrea Turco

            Le ho provate e ne ho anche scritto, in generale mi sono piaciute

  3. Avatar

    Baladin birrificio dell’anno? siamo veramente un paese di m*****

    • Andrea Turco

      Sono d’accordo con te, ma non certo per un premio assegnato a un birrificio che ha meritato di trionfare nelle categorie in cui ha conquistato medaglie

      • Avatar

        quali altre birre erano presenti nella categoria?

        • Andrea Turco

          Come posso saperlo?

        • Avatar

          Nessuno puo’ saperlo.
          In pratica quello che sappiamo è che Lune 2012 è meglio di terre 2012 che è meglio di xyauyu barrel.
          Veramente utile ed interessante.

          • Andrea Turco

            Oppure che le affinate in legno di Baladin sono tra le migliori in Italia, che a me sembra già parecchio utile e interessante.
            Tutto dipende da cosa cerchi.

          • Avatar

            Potrei essere d’accordo per la Xyauyu, meno per le altre.

            Ma il punto sarebbe sapere quante birre partecipavano. Perché se baladen iscrive 3 birre in una categoria (dove è più forte) che ne conta 6 7 il risultato va ridimensionato.

            E penso che siamo tutti d’accordo che il sistema del premio generale viene fallato da questo meccanismo.

          • Andrea Turco

            Sì ed è quello che ho scritto. Parliamo di dettagli eh, ma secondo me è sempre corretto cercare di migliorare i meccanismi.

          • Andrea Turco

            Ah e chiaramente si parla di Baladin, ma siamo d’accordo che lo stesso problema sarebbe emerso se a vincere in quel modo fosse stato qualsiasi altro birrificio

          • Avatar

            > Oppure che le affinate in legno di Baladin sono tra le migliori in Italia
            Ti prego di spiegarmi questo fatto da cosa dovrei evincerlo.
            Intanto ti anticipo le mie ragioni:
            123 birrifici su quasi 700
            numero e nome delle birre in categoria ignoto.
            Dalle info note sappiamo solo che c’erano queste tre birre.
            Hai altre informazioni? Puoi dirmi ufficialmente se ce n’erano altre? E quali?

            >Ah e chiaramente si parla di Baladin, ma siamo d’accordo che lo stesso problema sarebbe emerso se a vincere in quel modo fosse stato qualsiasi altro birrificio
            Condivido, Baladin è un esempio, qualunque categoria e birrificio andava bene per spiegare tale perplessità.

          • Andrea Turco

            Non ho altre informazioni perché non è capitata quella categoria al mio tavolo, altrimenti le avrei condivise volentieri.

            Io credo che un concorso possa considerarsi soddisfacente se, partendo da un meccanismo valido e ben studiato, sia in grado di offrire risposte condivisibili. Fermo restando che possono esistere delle variabilità date da vari fattori. Ripeto, secondo me nel complesso sono state premiate birre e birrifici meritevoli nelle rispettive categorie. Cosa che alla cieca non sempre è scontato, anzi. E questo dovrebbe dirla lunga sulla qualità e sull’utilità del concorso.

    • Avatar

      si veramente, non me l’aspettavo di trovarlo al primo posto! Oramai Teo Musso penso che non sappia nemmeno più come si faccia una birra!

  4. Avatar

    Baladin birrificio dell’anno… Come è possibile? in quale mondo?

  5. Avatar

    che oscenità di classifiche. 82345 categorie premiare tutti per non premiare nessuno e poi vogliamo parlare per l’ennesima volta del birrificio baladin come miglior birrificio dell’anno? suvvia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *