Cimec

Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani (MC-77) trionfano a Birraio dell’anno, Bonavena oro tra gli “emergenti”

Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani del birrificio MC-77 sono i trionfatori dell’edizione 2019 di Birraio dell’anno, il riconoscimento istituito da Fermento Birra che ogni anno incorona il miglior produttore italiano secondo le preferenze degli esperti del settore. Si tratta di una grande conferma per un produttore che abbiamo imparato ad apprezzare per la qualità delle sue creazioni e la capacità di confrontarsi con tipologie molto diverse tra loro. Le restanti posizioni di vertice della graduatoria finale sono state occupate nell’ordine da Giovanni Faenza di Ritual Lab, Marco Raffaeli di Mukkeller, Conor Gallagher-Deeks di Hilltop e Marco Sabatti di Porta Bruciata.

Come ampiamente previsto dai pronostici, il premio Birraio emergente, dedicato alle nuove leve della scena brassicola nazionale, è stato assegnato a Vincenzo Follino di Bonavena, che ha preceduto rispettivamente Andrea Filippini di Sièman, Davide Galliussi di War, Angelo Ruggiero di Lieviteria e Mauro Bertoletti di Mister B.

Leggi anche

Ritual Lab è il migliore birrificio del 2024 secondo il concorso Birra dell’anno

Il migliore birrificio del 2024 è Ritual Lab (sito web). È questo il risultato finale …

La svolta degli Emirati Arabi: ad Abu Dhabi ha aperto il primo brewpub del paese

L’avversione dei paesi arabi contro le bevande alcoliche è nota, eppure negli ultimi anni si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *