Cimec

Giovanni Faenza (Ritual Lab) trionfa a Birraio dell’anno

Giovanni Faenza del birrificio Ritual Lab di Formello è il vincitore di Birraio dell’anno, il premio istituito da Fermento Birra che incorona il miglior professionista del comparto brassicolo sulla base dei voti degli esperti del settore. Si tratta di un successo di grande pregio per Giovanni, che conferma uno stato di grazia che ormai va avanti da diversi anni. La nuova affermazione infatti arriva dopo il trionfo di Ritual Lab all’ultima edizione a Birra dell’anno di Unionbirrai e la conquista del titolo Birraio Emergente del 2018. Con questa ennesima consacrazione Giovanni Faenza entra nell’olimpo dei birrai italiani e ribadisce lo straordinario livello raggiunto dal suo birrificio. Un riconoscimento che – ne siamo certi – egli vorrà condividere con tutto lo splendido staff di Ritual Lab.

Gli altri quattro finalisti dell’edizione 2020 di Birraio dell’anno sono stati nell’ordine Marco Valeriani (Alder), Luigi Recchiuti (Opperbacco), Pietro Fontana e Matteo Bonfanti (Carrobiolo) e Mauro Salaorni (Mastino).

Leggi anche

Il birrificio Baladin aderisce a “Brewers against war” per sostenere i profughi ucraini

Nelle scorse settimane su Cronache di Birra abbiamo segnalato alcune iniziative brassicole a sostegno della …

I tifosi inglesi potrebbero tornare a bere birra negli stadi, ma la polizia non è d’accordo

Dal 1985 nel Regno Unito è proibito bere birra e alcolici durante le partite di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.