Cimec
Home » Archivio tag: hilltop (pagina 2)

Archivio tag: hilltop

Nuove birre da Jungle Juice (anche con Yblon), Hammer, Babylon, Castelli e altri

Non senza un po’ di sorpresa bisogna ammettere che il caffè si è rivelato uno degli ingredienti più gettonati dai birrifici italiani negli ultimi mesi. L’ultima conferma ci arriva dalla collaboration brew con cui apriamo la panoramica odierna sulle nuove birre italiane, quella cioè tra il romano Jungle Juice e il siciliano Yblon. La Tico (4,2%) è infatti una Breakfast …

Vai all'articolo »

Nuove birre da Eremo, Lariano, La Fucina, Rurale e altri

I birrifici italiani continuano a sfornare novità assolute e una buona occasione per assaggiarne diverse sarà Eurhop, festival che come saprete andrà in scena questo fine settimana a Roma. L’umbro Birra dell’Eremo sfrutterà la kermesse capitolina per presentare la sua Ma2, che rappresenta la prima incarnazione della seconda fase del progetto Non Conventional Yeasts di cui vi raccontai lo scorso …

Vai all'articolo »

Nuove birre da Jungle Juice + MC77, ECB, Lambrate + Kees, Lucky Brews + Hilltop e altri

Archiviati per il momento gli episodi tellurici che hanno investito la birra artigianale italiana in questi giorni, cerchiamo di ritrovare un po’ di normalità analizzando le tante produzioni inedite lanciate recentemente dai nostri birrifici. E facciamolo partendo da Roma, dove i suoi protagonisti sono sempre in fermento. Tra questi si segnala Jungle Juice, che dopo aver inaugurato il suo impianto …

Vai all'articolo »

Nuove birre da Pontino, Hilltop + Amiata, Birradamare, PicoBrew e Menaresta

Appare ormai evidente che l’interesse per le New England Ipa si sia trasformato in una vera e propria moda, ripresa da tutti i principali movimenti birrari del mondo. In Italia non siamo da meno e accanto alle tante “juicy” lanciate negli ultimi mesi ora bisogna registrare anche la Brain Damage (6,5%) del Birrificio Pontino. Chiaramente la peculiarità principale è nell’aspetto, decisamente …

Vai all'articolo »

Come se fosse un Gin tonic: l’ascesa delle birre ispirate a cocktail, liquori e long drink

Il settore della birra (artigianale) e quello della mixology non sono mai riusciti a convolare pienamente a nozze. Continuando a sfruttare metafore perfette per San Valentino, possiamo affermare per lungo tempo il mondo dei cocktail ha tentato di sedurre quello birrario, senza mai fare breccia nel cuore dei suoi appassionati: questi ultimi hanno continuato a guardare con sospetto qualsiasi miscelato …

Vai all'articolo »

Da beer firm a birrificio: un fenomeno tutto romano?

Sulle beer firm – i marchi birrari privi di impianto di proprietà, che sfruttano quelli di altri birrifici – le opinioni sono diverse. In generale da una parte c’è chi le detesta a priori e dall’altra chi le considera con i dovuti distinguo, separando i progetti “seri” dalle pure operazioni commerciali. Qualsiasi sia la vostra presa di posizione al riguardo, …

Vai all'articolo »

Marco Valeriani (Hammer) vince Birraio dell’anno 2016. Premiato anche Hilltop

Con una cerimonia di premiazione che ha rappresentato il momento più atteso dello scorso fine settimana, ieri è stato svelato il vincitore dell’edizione 2016 di Birraio dell’anno. Ad aggiudicarsi il premio di Fermento Birra è stato Marco Valeriani del birrificio Hammer di Villa D’Adda (BG), che ha prevalso tra gli altri 20 finalisti rispettando il pronostico di molti addetti ai …

Vai all'articolo »

E voi chi avreste votato come giovane emergente a Birraio dell’anno 2016?

Domani prenderà il via a Firenze la tre giorni di Birraio dell’anno, che avrà il suo momento clou domenica pomeriggio quando saranno svelati i risultati e il nome del vincitore assoluto. Dalla scorsa edizione è presente anche il premio minore dedicato ai birrai emergenti, che vedrà sfidarsi 5 finalisti. Volendo dedicare un post all’iniziativa, come lo scorso anno mi concentrerò …

Vai all'articolo »

Nuove birre natalizie da Birrone, Eremo, Hilltop, Lariano, Amiata e Yblon

In questo preciso momento le novità brassicole dei birrifici italiani si stanno succedendo a un ritmo che mai avevamo documentato in passato. E allora via con gli aggiornamenti e con l’invernale di Birrone, battezzata semplicemente 1617. È definita una Vanilla Ipa perché la ricetta prevede l’aggiunta di vaniglia Bourbon del Madagascar, che caratterizza il bouquet aromatico con una decisa sfumatura …

Vai all'articolo »