Cimec

Archivio tag: italia

La contrazione dei consumi fuori casa è il vero problema per il futuro della birra

Sono diversi anni che il settore birrario italiano è in grande salute. Nell’ultimo decennio tutte le principali voci statistiche hanno mostrato una crescita inarrestabile, a partire dai consumi pro capite, aumentati in un decennio di quasi il 20%. Ma lo stesso discorso si può estendere alla produzione totale, all’export, al numero di addetti, alla coltivazione di materie prime e in …

Vai all'articolo »

Annual Report di Assobirra: nel 2021 la birra è ripartita alla grande, ma il futuro è in chiaroscuro

Qualche ora fa è stata presentata a Roma l’edizione 2021 dell’Annual Report di Assobirra, il documento che misura l’andamento del mercato birrario italiano (qui disponibile in pdf). Il resoconto è sempre molto atteso nell’ambiente, ma negli ultimi anni l’attenzione è cresciuta esponenzialmente, soprattutto per capire l’impatto che ha avuto la pandemia sul settore e il modo in cui quest’ultimo è …

Vai all'articolo »

I riconoscimenti a birre e birrifici della Guida alle birre d’Italia 2023 di Slow Food

Sin dalla sua prima edizione la Guida alle birre d’Italia di Slow Food ha offerto una visione approfondita della birra artigianale nel nostro paese. Tra i tanti meriti di ascrivere a questa pubblicazione c’è la volontà di migliorarsi di volta in volta, introducendo innovazioni e aggiustamenti che non solo permettono di affinare l’opera nel suo insieme, ma anche di restare …

Vai all'articolo »

Brewdog punta forte sull’Italia e annuncia sei nuovi locali nei prossimi tre anni

Dovrebbe inaugurare nelle prossime settimane il primo dei sei nuovi locali italiani di Brewdog. Come annunciato alcuni mesi fa, infatti, l’azienda scozzese ha intenzione di rafforzare la propria presenza nel nostro paese, con aperture concentrate nel Nord Italia che coinvolgeranno anche le città di Milano, Torino e Genova. In passato Brewdog aveva aperto i suoi locali a marchio a Roma, …

Vai all'articolo »

Se anche le multinazionali abbandonano i birrifici craft: è la fine della birra artigianale in Italia?

L’inizio del 2022 per la birra italiana è stato scandito dalle mosse dell’industria e in particolare dall’apparente disimpegno delle multinazionali nei confronti di alcuni birrifici craft acquistati in passato. Prima è arrivata la cessione del marchio Hibu da parte di Heineken: da gennaio i nuovi proprietari sono Tommaso Norsa e Raimondo Cetani, cioè proprio coloro che quindici anni fa fondarono …

Vai all'articolo »

Che 2022 birrario sarà

Il 2022 è cominciato da pochi giorni ma sono mesi che abbiamo una certezza: anche il suo andamento sarà influenzato dall’evoluzione dell’emergenza sanitaria. È un aspetto che continuerà a incidere profondamente nelle nostre vite e che avrà ripercussioni su ogni aspetto socio-economico, compreso il settore della birra artigianale. Avremmo sperato di cominciare il nuovo anno con meno incognite, ma l’arrivo …

Vai all'articolo »

Che 2021 birrario è stato

Il 2021 sta per concludersi e per capire che anno è stato dobbiamo tornare con la mente a dodici mesi fa. All’epoca stavamo vivendo una sorta di secondo lockdown, imposto appositamente per le festività: gli spostamenti personali erano sottoposti a rigide limitazioni e le attività commerciali praticamente chiuse. Fu un momento non facile, che arrivò dopo un autunno preoccupante e …

Vai all'articolo »

“La birra non esiste”: un’analisi del motto di Kuaska nel giorno del suo compleanno

Al mondo esistono due tipi di persone: quelle che hanno conosciuto Kuaska e quelle che non hanno mai bevuto birra artigianale. È infatti quasi impossibile frequentare il nostro ambiente e non aver sentito parlare di Lorenzo Dabove, in arte “Kuaska”, colui che per primo in Italia contribuì a diffondere il concetto di cultura birraria. Proprio per questa ragione è inutile …

Vai all'articolo »

Annual Report di Assobirra: un 2020 difficile, soprattutto per la birra artigianale

Poche ore fa è stato presentato l’Annual Report 2020, la nuova edizione del consueto documento con cui Assobirra offre una fotografia del mercato brassicolo in Italia. Il report di quest’anno (qui disponibile in pdf) era particolarmente atteso, perché si sentiva l’esigenza di tradurre in numeri le gravissime difficoltà affrontate dal settore con l’inizio della pandemia. Ovviamente tutte le voci statistiche …

Vai all'articolo »