Cimec

Archivio tag: luppolo

Da Italian Hops Company il luppolo IHCBL 2.1 nato dall’ibridazione con varietà commerciali

Su Cronache di Birra capita spesso di affrontare il tema della filiera italiana della birra artigianale. È una consuetudine emersa solo negli ultimi anni, quando effettivamente sono aumentati i progetti e gli investimenti nel settore. Poiché l’orzo distico è coltivato da decenni nel nostro paese, la vera svolta in tal senso è arrivata con lo sviluppo dei luppoleti, grazie ai …

Vai all'articolo »

Luppoli nuovi e nuovissimi: la rivoluzione del Nectaron, lo sperimentale CF302

Il luppolo ha rappresentato l’ingrediente della prima grande rivoluzione della birra artigianale, tanto da spingere molti osservatori a chiedersi: “Quale sarà l’ingrediente della prossima rivoluzione brassicola?”. Probabilmente la risposta è ancora il luppolo. Raramente in passato abbiamo assistito a una fase così innovativa per l’industria che gira intorno a questa celebre pianta, tanto che in questo momento storico le novità …

Vai all'articolo »

La new wave dei luppoli britannici: Jester, Harlequin, Godiva e altri di ultima generazione

Come abbiamo visto di recente, le birre luppolate continuano a dominare i trend brassicoli anche in Italia. Le varietà più amate dai birrai sono quelle originarie degli Stati Uniti e dell’area del Pacifico, che, grazie alla loro decisa impronta aromatica, risultano perfette per delineare le caratteristiche delle moderne IPA. Anche in Europa, tuttavia, negli ultimi anni (e decenni) sono state …

Vai all'articolo »

Notizie positive dal luppolo USA: nel 2023 produzione in crescita e crollo dei prezzi

Uno dei documenti birrari più attesi di inizio anno è il National Hop Report (qui disponibile in pdf) redatto dal National Agricultural Statistics Service (NASS), un ente americano che pubblica statistiche relative al settore agricolo. Il report si concentra ovviamente sulla coltivazione di luppolo negli Stati Uniti, che rappresenta un mercato importantissimo per la produzione brassicola a livello internazionale. I …

Vai all'articolo »

In Toscana il progetto Bircacio: dagli scarti della birra nasce un pecorino sostenibile

Nella suggestiva cittadina di Massa Marittima (GR) si sta attuando un progetto innovativo che potrebbe rivoluzionare la produzione casearia locale oltre a quella brassicola. L’approccio visionario del progetto Bircacio sta attirando l’attenzione dei settori coinvolti, proponendo una soluzione sorprendente e sostenibile nella gestione degli scarti della birra. Il progetto Bircacio , nasce grazie a GAL F.A.R. Maremma, con il supporto della …

Vai all'articolo »

La svolta della filiera italiana della birra: ecco i progetti LOB.IT e FILO

Ciò che sta accadendo alla filiera brassicola italiana è qualcosa che non ha precedenti. Fino a qualche anno fa il concetto stesso di filiera della birra era praticamente inesistente. Poi sono partiti i primi progetti sperimentali, cui sono seguite alcune iniziative commerciali. Solo ora però si comincia a guardare alla filiera in maniera organica e strutturata, con l’idea da una …

Vai all'articolo »

Coltivazione del luppolo in Italia: i numeri di un trend in forte ascesa

Fino a neppure un decennio fa l’idea di coltivare luppolo in Italia appariva completamente folle. Oggi la situazione è molto diversa e in poco tempo si sono moltiplicate le aziende specializzate nel campo, le coltivazioni sperimentali e i progetti di ricerca. Così come accaduto con l’ascesa della birra artigianale, il settore ha dovuto superare diversi luoghi comuni negativi – “il …

Vai all'articolo »

Riutilizzare il luppolo del dry hopping: una ricerca presentata in occasione dei 20 anni del CERB

L’Italia non è certo un paese all’avanguardia per gli studi sulla birra, tuttavia può vantare un soggetto che rappresenta una felice eccezione: il CERB, ossia il Centro di ricerca per l’eccellenza della birra. Fondato nel 2003 e  diretta emanazione dell’Università degli Studi di Perugia, promuove da sempre attività finalizzate alla ricerca, sperimentazione, analisi e formazione nel settore agroalimentare, con particolare …

Vai all'articolo »

Il ritorno della birra agricola: rinascita di un fenomeno mai completamente tramontato

Nel settembre del 2010 avvenne una cosa destinata a cambiare per sempre la birra artigianale in Italia. Un semplice decreto ministeriale (il 212/2010) determinò infatti che la birra andasse considerata non alla stregua di una semplice bevanda, ma come un vero e proprio prodotto agricolo. Nonostante possa sembrare una questione di lana caprina, quel cambio di visione trasformò per sempre …

Vai all'articolo »