Cimec
Home » Archivio tag: neipa

Archivio tag: neipa

Una storia di successo (e hype) lunga 10 anni: Maine Beer Company

In questo periodo a dir poco difficile, a volte mi trovo a ragionare sui birrifici o semplicemente sulle singole birre che vorrei ritrovare da qui a un paio d’anni. In sostanza, penso a quei birrifici italiani, europei e americani che spero vivamente superino la contingenza del periodo, che attualmente comporta un’enorme contrazione dei consumi, la chiusura, speriamo temporanea, delle relative …

Vai all'articolo »

Le tendenze di un decennio di birra artigianale in Italia – Parte seconda

Cronache di Birra esiste ormai da quasi 12 anni e quindi ha potuto raccontare da vicino il decennio birrario appena concluso. Qualche giorno fa abbiamo analizzato i fenomeni che hanno caratterizzato la prima parte degli anni ’10 del secolo corrente, individuando un trend per ogni annata. Abbiamo aperto descrivendo il fermento in atto nel 2010, poi siamo passati a raccontare …

Vai all'articolo »

Homebrewing in Italia: i principali trend del 2019

Ci provo anche quest’anno. Dopo qualche riflessione ho isolato quelli che per me sono stati i trend più in evidenza durante questo anno di homebrewing. Non sono certamente gli unici, forse in alcuni casi nemmeno i più evidenti, ma in qualche modo segnano dei punti di svolta nel movimento, o confermano delle evoluzioni che si sono fatte strada nel tempo. …

Vai all'articolo »

Nuove birre da Ca’ del Brado + Oud Beersel, Orso Verde, MC-77, Baladin e Rurale

Cominciamo la panoramica di oggi sulle nuove birre italiane con una collaborazione internazionale assolutamente prestigiosa: quella tra la “cantina brassicola” Ca’ del Brado e il birrificio belga Oud Beersel. Il risultato è una Sour Ale battezzata Oude Luiaard (7,1%), che nasce come assemblaggio tra la Farmohouse Ale Invernomuto dell’azienda emiliana e il Lambic 18 mesi del produttore del Pajottenland. È …

Vai all'articolo »

Nuove birre da Canediguerra, Crak + Lervig, Baladin, Hilltop e altri

La panoramica di oggi sulle nuove birre italiane si apre con un interessante trittico proveniente da Canediguerra (sito web), birrificio che fino a oggi aveva concentrato la sua produzione standard quasi esclusivamente su stili di stampo angloamericano e su basse fermentazioni di tradizione centro-europea. Recentemente invece ha annunciato un deciso sconfinamento in terra belga con tre creazioni che appartengono a …

Vai all'articolo »

Una visione parziale e personale della birra nel Pacific Northwest

Il bello di viaggiare all’estero per la birra risiede non solo nella possibilità di assaggiare prodotti particolari e virtualmente irreperibili nel nostro paese, ma anche di entrare in contatto con culture diverse e con un differente modo di rapportarsi con la bevanda. Ne abbiamo un esempio visitando le roccaforti brassicole della Germania, i pub del Regno Unito, i caffè del …

Vai all'articolo »

Novità dal BJCP: arrivano quattro nuovi stili “provvisori”

Risale a maggio 2015 il rilascio dell’ultima versione delle Style Guidelines del BJCP, il documento universalmente considerato riferimento per gli stili birrari mondiali. Nonostante siano passati solo 3 anni, i suoi contenuti oggi potrebbero già sembrare in ritardo sui tempi, a causa principalmente della velocità con la quale si susseguono le novità nel nostro ambiente. E poiché la pubblicazione di …

Vai all'articolo »

Altro che finite: le New England stanno invadendo il mercato ora, con risultati pazzeschi

Nella teoria della comunicazione, e in particolare di quella dell’informazione giornalistica, molto controverso è il concetto di gatekeeper. Teorizzato a partire dagli anni ’40 da Kurt Lewin e sviluppato in seguito da altri autori, indica quei soggetti che permettono alle notizie di essere effettivamente veicolate e quindi di raggiungere il grande pubblico. Nelle moderne forme di comunicazione, che hanno arricchito …

Vai all'articolo »

Limpide, esili e super secche: dalla California arrivano le Extra Brut IPA

Lo sappiamo: ormai l’ambiente internazionale della birra artigianale è diventato irrequieto e nevrotico, sempre alla ricerca spasmodica della prossima novità da cavalcare, dissezionare e infine archiviare nel volgere di pochissimo tempo. Così in un paio di anni una consuetudine produttiva tipica del New England è stata dapprima elevata al grado di sottostile rivoluzionario, quindi trasformata in un vero e proprio …

Vai all'articolo »

Il mercato della birra craft e la maledizione dell’hype

Dopo aver commentato i risultati di sabato e aver stilato delle classifiche non ufficiali, concludiamo l’ampia parentesi dedicata a Birra dell’anno di Unionbirrai con alcune riflessioni emerse dal concorso. Oltre a rappresentare un’esperienza straordinaria, partecipare come giudice a un’iniziativa del genere permette di scoprire dinamiche non sempre evidenti dall’esterno, capaci di sviluppare una maggiore consapevolezza sullo stato della birra artigianale …

Vai all'articolo »