Cimec
Home » Archivio tag: previsioni

Archivio tag: previsioni

Che 2019 birrario sarà – Il Nostradamus della birra

Il post di oggi è molto importante, perché dobbiamo impegnarci tutti per detronizzare Silvio Belli dal titolo di Nostradamus della birra, che ieri ha conquistato per la seconda volta consecutiva. Quindi spero che vi siate preparati a dovere, poiché oggi siete chiamati a ipotizzare le tendenze che emergeranno nel corso del 2019. È il nostro gioco annuale, con il quale …

Vai all'articolo »

Cronache del 2028: come cambierà il mondo della birra nei prossimi 10 anni

Raggiungere il decimo anno di attività per un sito – cosa avvenuta domenica scorsa per Cronache di Birra – significa non solo tagliare un traguardo importante, ma anche potersi fermare un secondo e riflettere su dove si è arrivati nel frattempo. È inutile spiegare che dieci anni fa la scena internazionale della birra artigianale era profondamente diversa da oggi: molti …

Vai all'articolo »

Che 2018 birrario sarà

Nel pezzo di ieri abbiamo assegnato a Silvio Belli il premio Nostradamus birrario 2017, essendo riuscito, un anno fa, a prevedere molte delle tendenze che hanno caratterizzato il mercato nei passati dodici mesi. Neanche il tempo di festeggiare che Silvio è già chiamato a difendere il suo scettro: dopo aver verificato le vostre profezie di dicembre 2016, è ora il …

Vai all'articolo »

Che 2017 birrario sarà

Eccoci qui, come ogni anno di questi tempi, a cercare di prevedere cosa accadrà nei prossimi dodici mesi di birra artigianale. La scorsa settimana abbiamo verificato come spesso la realtà superi la fantasia, visto che il 2016 è stato più sorprendente di qualsiasi previsione avessimo formulato, anche la più fantasiosa. Il 2017 sarà parimenti sbalorditivo? Oppure filerà via liscio senza ulteriori …

Vai all'articolo »

Che 2016 birrario sarà

I giorni che precedono il Natale rappresentano per Cronache di Birra il momento in cui lanciarsi nei pronostici per l’anno alle porte, tramite i quali cercare di anticipare le tendenze che caratterizzeranno il 2016 birrario. Lunedì scorso abbiamo verificato le vostre profezie di 12 mesi fa, ora invece è il momento di proporre quelle per il futuro. Prendetelo come un …

Vai all'articolo »

Che 2015 birrario sarà

Ieri abbiamo rispolverato le vostre profezie di un anno fa per verificare quanto siete stati abili nell’intuire e anticipare le tendenze della birra artigianale nel 2014. Ora che anche quest’anno sta giungendo al termine, è il momento di ripetere l’ormai tradizionale giochino di Cronache di Birra: quali saranno gli aspetti che caratterizzeranno il 2015 birrario in Italia e nel mondo? …

Vai all'articolo »

Che 2014 birrario sarà

E dopo aver verificato le vostre profezie birrarie di un anno fa – con buoni risultati, devo ammetterlo – oggi possiamo divertirci a esprimere quelle relative al nuovo anno ormai all’orizzonte. Il 2013 non è stato certo un anno felice per il nostro settore, soprattutto a causa della stangata dell’aumento delle accise. Se però lo paragoniamo a quanto sta accadendo …

Vai all'articolo »

Che 2013 birrario sarà

Come promesso nel post di ieri, oggi è il momento di aprire una finestra sul 2013 ormai all’orizzonte per indossare le vesti di Nostradamus della birra. Il 2012 è stato un anno duro, caratterizzato dalla crisi economica, rispetto alla quale il nostro settore è fortunatamente rimasto pressoché esente. Non ci sono state grandi rivoluzioni, a esclusione di qualche conversione alla …

Vai all'articolo »

Che 2012 birrario sarà

Il 2011 è praticamente ormai archiviato e per la birra artigianale in Italia direi che è stato un anno interlocutorio, senza troppi sconvolgimenti radicali. Il settore ha confermato il suo trend decisamente positivo, con una media qualitativa in costante ascesa e un crescente apprezzamento a livello internazionale, supportato dagli ottimi risultati dei nostri birrifici. Difficile credere che anche il 2012 …

Vai all'articolo »

Che 2011 birrario sarà

Come preannunciato ieri, oggi è il momento di anticipare i temi dell’anno birrario ormai alle porte, lanciando i propri pronostici per il 2011. Nei passati giorni una prima previsione è arrivata da Maurizio Maestrelli, che non ha certo tracciato un panorama ottimistico: se le multinazionali inizieranno davvero ad attaccare in massa il segmento artigianale, temo che ci sarà poco da …

Vai all'articolo »