Cimec
Home » Archivio tag: publigiovane

Archivio tag: publigiovane

Eurhop Beer Festival: il mio resoconto

“Goodbye liver” recitava una spilletta del birrificio Bi-Du distribuita durante Eurhop Beer Festival. E il commiato all’amato organo ci stava tutto: la quantità di birre presenti al festival organizzato da Manuele Colonna è stato impressionante, offrendo una valida panoramica dell’arte brassicola internazionale. D’altra parte i numeri parlano chiaro: 250 birre per 40 birrifici, ospitati dietro due grandi banconi all’interno del …

Vai all'articolo »

Un anno dopo… è ancora Un Mare di Birra!

Lo scorso anno il Ma che siete venuti a fà ha festeggiato il suo decimo anniversario con un evento che è passato alla storia: una crociera Roma – Barcellona – Roma innaffiata di birra artigianale e accompagnata da decine di birrai, publican e appassionati. E’ stata un’iniziativa incredibile, che ha lasciato senza parole (e senza fegato) coloro che hanno avuto …

Vai all'articolo »

Fermento Birra Magazine: un bimestrale per la birra di qualità

Per noi appassionati l’anno non poteva cominciare meglio, visto che la prima notizia del 2012 di un certo rilievo è subito molto ghiotta. In realtà le prime informazioni erano già trapelate nelle settimane precedenti, tuttavia il comunicato stampa ufficiale è arrivato proprio in questi giorni. D’accordo, arrivo al punto 🙂 e il punto si chiama Fermento Birra Magazine, una rivista …

Vai all'articolo »

Un Mare di Birra: il mio (non) resoconto

Metto subito le mani avanti: non aspettatevi un report su Un Mare di Birra, almeno nel senso tradizionale del termine. Il motivo è semplice: è impossibile tradurre a parole (e credo neanche con le foto) ciò che ha rappresentato l’evento organizzato per festeggiare i 10 anni del Ma che siete venuti a fà. E’ stato un avvenimento unico, irripetibile, fuori …

Vai all'articolo »

Il Macche festeggia 10 anni con Un Mare di Birra!

Proprio così, sono quasi passati 10 anni da quando il Ma che siete venuti a fa’ ha aperto i battenti, riuscendo nell’impresa di trasformarsi da sfigato buchetto trasteverino a pub di livello mondiale. Un traguardo difficilissimo da raggiungere per una birreria, soprattutto se consideriamo che è stata una delle prime a Roma a intraprendere la strada dei prodotti artigianali. Conoscendo …

Vai all'articolo »