Cimec
Home » Archivio tag: usa

Archivio tag: usa

Una storia di successo (e hype) lunga 10 anni: Maine Beer Company

In questo periodo a dir poco difficile, a volte mi trovo a ragionare sui birrifici o semplicemente sulle singole birre che vorrei ritrovare da qui a un paio d’anni. In sostanza, penso a quei birrifici italiani, europei e americani che spero vivamente superino la contingenza del periodo, che attualmente comporta un’enorme contrazione dei consumi, la chiusura, speriamo temporanea, delle relative …

Vai all'articolo »

Coronavirus: negli USA la maggioranza dei birrifici destinata a chiudere entro 3 mesi

Negli scorsi giorni abbiamo più volte analizzato lo stato del settore della birra artigianale italiana, che naturalmente sta affrontando gravi problemi a causa del lockdown che stiamo vivendo. Inutile sottolineare che le difficoltà sono generalizzate e comuni a tante altri paesi, pur con qualche sfumatura differente. Vale allora la pena estendere lo sguardo oltre i confini nazionali e capire come …

Vai all'articolo »

Sparatoria a Milwaukee nel campus di Molson Coors: ex dipendente fa strage

Sette vittime. È questo il tragico bilancio della sparatoria avvenuta qualche ora fa a Milwaukee nel campus di Molson Coors, multinazionale del settore brassicolo che possiede, tra gli altri, il birrificio italiano Birradamare. Ad aprire il fuoco è stato un ex dipendente dell’azienda, da poco licenziato a causa della riorganizzazione interna programmata da Molson Coors per tagliare i costi di …

Vai all'articolo »

Che 2020 birrario sarà – Il Nostradamus della birra

Ed anche quest’anno è arrivato il momento del concorso birrario più importante e atteso d’Italia: il Nostradamus della birra! Negli scorsi giorni abbiamo visto come dodici mesi fa Monica Di Loxley sia stata più brava di tutti nel pronosticare gli eventi che avrebbero caratterizzato il 2019 birrario. Ora quindi bisogna lanciarsi nei pronostici per il 2020, dividendoli come sempre nelle …

Vai all'articolo »

Clamoroso negli States: Corona cede Ballast Point a un piccolo birrificio craft

L’invasione delle multinazionali nel mondo della birra artigianale ci ha abituato da alcuni anni al solito balletto: appena un’azienda craft raggiunge una certa dimensione, entra nelle mire dell’industria di turno che finisce, prima o poi, per ottenerne il controllo. Tuttavia ciò a cui abbiamo assistito negli ultimi giorni ha del clamoroso e rappresenta una vicenda senza precedenti, in cui non …

Vai all'articolo »

Addio al quarto birrificio craft degli USA: New Belgium ceduto a Kirin

Ormai siamo abituati ad accogliere le vicende delle acquisizioni da parte dell’industria con un certo distacco, a causa della frequenza con cui certe operazioni si susseguono nel settore brassicolo internazionale. Eppure talvolta la novità è così clamorosa da ridestare d’improvviso il nostro interesse, ricordandoci quanto velocemente sta cambiando il mercato mondiale della birra artigianale. Rientra sicuramente in quest’ultima fattispecie la …

Vai all'articolo »

E fu così che negli Stati Uniti scoppiò la moda per le Italian-style Pilsner

Nel 2017 pubblicammo su Cronache di Birra una rassegna delle birre italiane più influenti di sempre, divisa in tre puntate. Decidemmo di partire dalla Tipopils del Birrificio Italiano, un classico senza tempo che ha rappresentato un modello di riferimento di importanza imprescindibile. In pochi hanno realmente capito l’importanza di questo prodotto nelle evoluzioni del movimento italiano, derivante in primis dalle …

Vai all'articolo »

Quattro motivi per cui la birra artigianale fatica a entrare nei ristoranti italiani

Qualche giorno fa sulle pagine del magazine Imbide è apparso un interessante articolo a firma Jacopo Mazzeo, degustatore (anche) di birra che da alcuni anni vive in Inghilterra e che, tra le altre cose, in passato ha collaborato con Cronache di Birra. Il suo pezzo – una via di mezzo tra il reportage e l’intervista – affronta il tema dell’ingresso …

Vai all'articolo »

Altro che crisi: la birra craft negli USA è in crescita, con qualche aggiustamento

Fino a qualche anno fa consultare il report annuale sul mercato craft americano era poco avvincente: il settore era nel pieno del suo recente boom e tutte le statistiche confermavano una “noiosa” crescita in doppia cifra. Oggi la situazione è leggermente cambiata, perché l’entusiasmo del passato si è raffreddato e da più parti arrivano segnali di un’evidente frenata. Ecco allora …

Vai all'articolo »

I grandi marchi craft in calo a causa di consumatori “annoiati”. Ma è proprio così?

In questi giorni sta ricevendo parecchia attenzione un articolo apparso la scorsa settimana sul sito Vinepair. Il senso del pezzo a firma Cat Wolinski è facilmente riassumibile: negli USA le birre ammiraglie dei principali birrifici craft stanno perdendo consistenti fette di mercato a causa di consumatori sempre più annoiati. In che senso “annoiati”? Nel senso che la ricerca spasmodica per …

Vai all'articolo »