Craft Beer Evolution
Home » Eventi » Italia protagonista allo European Beer Star

Italia protagonista allo European Beer Star

European Beer StarIeri si è svolta in Germania la cerimonia di premiazione dell’edizione 2009 dello European Beer Star, uno dei concorsi più importanti al mondo per la birra artigianale. Come in altri premi del genere, tutte le birre partecipanti – quest’anno ben 836, provenienti da 30 diversi paesi – sono suddivise in categorie di appartenenza, per ognuna delle quali sono individuate le tre produzioni più meritevoli. Di edizione in edizione la manifestazione continua a crescere: quest’anno erano presenti 78 giudici, chiamati a votare per le 41 diverse tipologie di birra. I prodotti iscritti sono stati il 30% in più rispetto al 2008, con una provenienza molto varia: dall’Australia a Panama, dalla Russia alla Thailandia, dal Brasile agli USA.

Conclusa la doverosa introduzione, passiamo al succo del post, cioè ai risultati. Cominciamo allora dall’Italia, che è riuscita nell’impresa di portare a casa ben tre medaglie. L’ottima performance è stata firmata dal Birrificio Italiano di Lurago Marinone (CO) e dal Rienzbräu di Brunico. Il primo, che non ha bisogno di presentazioni, ha conquistato due medaglie di bronzo: una con la Bibock e l’altra con la Tipopils, superate entrambe da produzioni tedesche. Se consideriamo che il concorso è organizzato in Germania e che le birre rientrano in stili tipicamente tedeschi, il risultato del birrificio di Agostino Arioli appare davvero eccezionale.

Il Rienzbräu è invece un birrificio che fa parlare pochissimo di sè, ma che evidentemente produce birre di ottimo livello. Nonostante sia poco conosciuto, non è infatti la prima volta che ottiene risultati prestigiosi: basti ricordare i piazzamenti ottenuti in passato al concorso Birra dell’Anno di Unionbirrai. Il Rienzbräu ha ottenuto la medaglia d’argento nella categoria delle Schwarz con la sua La Nera, superata solo da una birra ceca.

L’Italia si aggiudica quindi tre medaglie, purtroppo nessuna del metallo più pregiato; tuttavia è importante notare come il nostro paese sia sempre più apprezzato dal punto di vista brassicolo. Non s’è ripetuto quindi un exploit come nel 2008, quando il Birrificio del Ducato vinse la medaglia d’oro con la Verdi Imperial Stout: un risultato eclatante, ma anche l’unico sussulto tricolore in un’edizione senza altre soddisfazioni per noi. I tre riconoscimenti di ieri dimostrano invece una costante crescita e confermano che il risultato di un anno fa non era casuale.

Tra i paesi con più medaglie spicca la Germania, seguita da Stati Uniti e Belgio. Molto più staccati gli altri, con l’interessante performance del Brasile: 4 medaglie di cui una d’oro, a conferma che il paese sudamericano è una delle nazioni emergenti più promettenti dal punto di vista birrario. Se volete conoscere i dettagli delle quattro birre premiate vi rimando al blog  dell’amico Roberto Fonsceca, che intervistai qualche tempo fa. Interessante poi la medaglia d’oro tra le Stout di un birra svizzera, la Blackbier del birrificio Rappi Bier.

Per il resto tanti nomi conosciuti da Stati Uniti e Belgio (in quest’ultimo caso non molto stimolanti) e un’infinità di piccoli produttori dalla Germania, sconosciuti ai più. Per i dettagli potete consultare la lista completa dei podi in tutte le categorie (formato pdf). Anche i visitatori hanno potuto stilare la loro personale classifica, che ha visto emrgere tre prodotti tedeschi: prima la Saalfelder Bock di Bürgerliches Brauhaus Saalfeld, seconda la Fürstentrunk di Hofbräuhaus Traunstein, terza la Drei Kronen Weizenbock del birrificio Drei Kronen di Scheßlitz.

Detto ciò, non resta che fare i complimenti al Birrificio Italiano e al Rienzbräu per lo splendido risultato ottenuto!

L'autore: Andrea Turco

Andrea Turco
Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È tra i creatori del festival Fermentazioni e organizzatore della Settimana della Birra Artigianale. Nel tempo libero beve.

Leggi anche

Ancora eventi a dicembre: Birre sotto l’albero e non solo

Prima di interrompere momentaneamente le trasmissione per il ponte dell’Immacolata, diamo un’occhiata ad altri eventi ...

Ancora eventi a inizio dicembre: Vallescura Open Day, Christmas Beer Festival e altri

Con l’avvicinarsi delle festività il rush finale degli eventi birrari è ormai ufficialmente cominciato e ...

9 Commenti

  1. complimentissimi ad Agostino e a Maurizio!, ma sbaglio la nera di Rienzbräu ha vinto anche qualche premio nel concorso Unionbirrai birra dell’anno ?.

  2. un altro grande risultato per le birre italiane, complimenti ad agostino sempre costante nella qualità e nei risultati ed a Rienzbrau che bissa l’ ottimo risultato del concorso UB dello scorso anno. Grandi!

  3. Complimenti innanzitutto al Birrificio Italiano e al Rienzbräu!
    Le birre di quest’ultimo ho avuto il piacere di assaggiarle a Rovigo e devo dire che erano veramente notevoli! In particolare rimasi piacevolmente impressionato dalla semplicità e dalla disponibilità del mastro birraio e di sua moglie (non mi ricordo i nomi, scusate) con i quali parlai per più di mezz’ora.
    Sono contento che queste piccole realtà meno blasonate riescano ad arrivare a questi risultati!

  4. Eheh mi era sfuggita quella pagina
    Bel colpo Davide!

  5. Complimenti anche da parte mia.
    La nostra penisola sta facendo man bassa di premi, si stanno facendo notare in positivo. Possiamo dire che la birra è in netta controtendenza col trend delle figuracce italiane verso l’estero, eh! 😀

  6. birra vincente! birra prodotta da birrifici lombardi! il mio modesto giudizio che il meglio della birra artigianale italiana sta’ in lombardia!.3 nomi birrificio italalianobidu’.lambrate nel olimpo! fra i super emergenti birrificio menaresta carate brianza,fermentum monza,lariano (lecco) e doppio malto erba! provare per credere!…

  7. Complimenti al Birrificio Italiano e RienzBrau, veramente ottimo risultato.
    E ottimi i supporters della manifestazione..c’è dell’Italia anche in Ebcu:)

  8. Bravi bravi bravi… non c’è che dire… Meno male che non solo di berlusconate vive l’immagine dell’italia all’estero!!! Chiedo a Zurgo se anche a lui, parlando con il teutonico birraio di Reinzbrau, era sembrato di capire che nella nera ci mette del estratto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *