Craft Beer Evolution
Home » Notizie » Dacci oggi la nostra birra quotidiana…

Dacci oggi la nostra birra quotidiana…

L'annuncio è vero, il cartellone è falso
L'annuncio è vero, il cartellone è falso

Birra e Chiesa sono concetti che da sempre vanno a braccetto, su questo non ci piove. In tanti monasteri o abbazie esiste da secoli la consuetudine produrre birra per il consumo interno e per la vendita, e oggi proprio alcuni monaci realizzano veri e propri gioielli brassicoli, come Rochefort, Orval o Westvleteren. Ma,  ripristinando la prassi del post “leggero” del venerdì, il rapporto tra religione e birra di cui parlerò oggi è ben diverso e decisamente curioso.

La prima notizia arriva dall’Inghilterra, dove, secondo quanto riporta Draft Magazine, il vescovo di Worcester ha ideato un singolare strategemma per invogliare gli uomini ad andare in chiesa. Nell’ultimo anno, infatti, il calo delle presenze maschili nella casa del Signore è stato impressionante, al punto da spingere le cariche ecclesiastiche a cercare una soluzione. E l’idea è stata semplice ma alquanto inconsueta visto il contesto: regalare bottiglie di birra, rotoli di pancetta e barrette di cioccolato a tutti gli uomini che avessero partecipato alle celebrazioni in chiesa della Festa del Papà.

John Inge, il vescovo che si è fatto promotore dell’iniziativa, ha così commentato:

E’ qualcosa che può essere visto come un servizio per invogliare gli uomini a venire in chiesa. Una volta qui, la speranza è che siano spinti a riflettere sulle profonde problematiche collegate al loro essere padri.

Secondo la logica della religione cristiana, è come se la Chiesa offrisse una via alla redenzione attraverso l’invito a peccare. Uhm, qualcosa non mi quadra, e a voi?

A quanto pare in Inghilterra il problema non è solo un calo della frequenza degli uomini in chiesa, ma anche una costante riduzione di quanti decidono di farsi preti. Per questa ragione il cardinale Cormac Murphy della diocesi di Westminster decise nel 2005 di lanciare una campagna di reclutamento di nuovi adepti attraverso mezzi pubblicitari piuttosto incosueti per la Chiesa (fonte BBC). L’idea fu infatti di piazzare poster nella metropolitana di Londra e sottobicchieri promozionali nei pub del paese. Sì avete letto bene, sottobicchieri.

Chissà quanti inglesi si saranno seduti nel loro pub di fiducia, ritrovandosi a poggiare la pinta su un sottobicchiere che li invitava a diventare preti, magari in perfetto stile Zio Sam. D’accordo che le vie del Signore sono infinite, ma fare proseliti in questo modo mi sembra quantomeno bizzarro.

La cattedrale costruita con cassette di birra
La cattedrale costruita con cassette di birra

Chiudiamo questa divertente rassegna dei rapporti tra mondo cristiano e mondo birrario con una curiosità proveniente dal Belgio. Nella città di Bruxelles gli architetti dello studio V+ hanno creato un’installazione artistica che può essere definita come una cattedrale di cassette di birra. Come si può vedere dalla foto la resa è impressionante: sono state impiegate circa 33.000 cassette di Jupiler (una lager industriale che in Belgio va per la maggiore) per costruire questo edificio, che è annesso al famoso Atomium. All’interno della strana cattedrale è presente una mostra permanente sulla storia dell’Esposizione Universale.

L'autore: Andrea Turco

Andrea Turco
Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È tra i creatori del festival Fermentazioni e organizzatore della Settimana della Birra Artigianale. Nel tempo libero beve.

Leggi anche

xhamsterbeer3

La porno birra di xHmaster e gli altri incontri tra il sesso e la nostra bevanda

È notizia di qualche giorno fa che il sito americano xHamster, uno dei colossi dei ...

Foto: BBC

È ufficiale: per l’Unesco la birra belga e la sua cultura tra i patrimoni dell’umanità

Come probabilmente vi sarà capitato di leggere in questi giorni sulle principali testate italiane, recentemente ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *