Cimec

La birra era l’ingrediente segreto dei grandi pittori danesi dell’800

Era la birra l’ingrediente segreto dei pittori danesi dell’Ottocento. È questa la conclusione che arriva da uno studio pubblicato sulla rivista Science Advance e condotto dall’Università di Copenaghen, in collaborazione con la Royal Danish Academy e la National Gallery of Denmark. Come riporta Il Messaggero, lo scopo della ricerca era comprendere la composizione chimica dei dipinti per preservarli, ma probabilmente neanche gli studiosi avrebbero immaginato di trovare tracce degli scarti della produzione brassicola nelle tele analizzate. Nello specifico in sette opere su dieci sono state rilevate proteine di Saccharomyces cerevisiae (il lievito ad alta fermentazione), oltre a combinazioni di proteine di orzo, grano, segale e grano saraceno. A quanto pare i sottoprodotti della produzione della birra servivano per preparare le tele di famosi pittori dell’epoca, come Eckersberg, fornendo una superficie pittorica stabile.

La scoperta è stata compiuta grazie a una tecnica innovativa chiamata paleoproteomica, uno potente strumento che permette di analizzare oggetti artistici, anche moto antichi, identificando con sicurezza le minime tracce di proteine anche in contesti danneggiati e contaminati. La Danimarca è uno dei grandi paesi birrari d’Europa e lo studio conferma quanto la bevanda fosse parte della quotidianità anche in epoche passate.

Leggi anche

A Copenaghen sta nascendo un quartiere all’avanguardia nella storica sede produttiva di Carlsberg

La città di Copenaghen sta vivendo una trasformazione epocale grazie a Carlsberg. Come racconta il …

House of Guinness: la famosa birra irlandese diventa una serie Netflix

La piattaforma Netflix ha annunciato House of Guinness, una serie tv in otto episodi che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *