Cimec

Nuovi locali e beershop: Open Baladin Genève, B94 Taproom, S.Tap e Beer Project

Nelle nostre panoramiche sui nuovi locali italiani solitamente compaiono quattro tipologie di attività, divise in due famiglie: luoghi direttamente collegati a birrifici e realtà del tutto indipendenti. Nel primo gruppo rientrano le tap room, più o meno vicine al luogo di produzione, e le birrerie a marchio, che possono essere situate ovunque – anche all’estero, come vedremo. Del secondo gruppo invece fanno parte i pub e i beershop, entrambi focalizzati su un’offerta di prodotti ampia e diversificata. Nell’articolo di oggi troviamo quattro locali che incarnano le quattro tipologie appena descritte: un locale a marchio, una tap room, una birreria indipendente e un beershop. Ci muoveremo dal Salento al Veneto, fino a sconfinare in Svizzera.

Open Baladin Genève

Il format-birreria Open Baladin è senza dubbio una delle più grandi intuizioni avute da Teo Musso in questi anni. Dopo i successi ottenuti in Italia con i locali di Cuneo, Roma e Torino, ora è giunto il momento di oltrepassare i confini nazionali: lo scorso 4 aprile ha infatti inaugurato l’Open Baladin Genève a Carouge, con l’obiettivo di replicare la formula collaudata fino a oggi e addirittura spingerla verso nuove evoluzioni. Realizzato in collaborazione con l’imprenditore Giuseppe Montilla, che a Ginevra gestisce diversi locali di successo, l’Open Baladin svizzero celebrerà l’incontro tra la birra artigianale italiana e quella locale: le 30 spine ospiteranno 12 birre di Baladin, 16 birre svizzere da 8 birrifici indipendenti e 2 creazioni realizzate all’interno della birreria. Sì, perché in realtà l’Open Baladin Genève – novità assoluta per il format – sarà un brewpub con una sala cotte a vista da 10 ettolitri e una cantina sotterranea. Insomma è un progetto monstre, che in aggiunta può avvalersi di 120 posti a sedere, un ampio dehors, uno shop e una cucina ricca e curata (burger, piatti di carne e pesce, ravioli ripieni, sfizi vari). Oltre alla birra sarà possibile bere cocktail e le bibite della casa. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito di Baladin.

Open Baladin Genève
Av. Vibert 18
1227 Carouge, Svizzera

B94 Taproom

Il birrificio B94 è una delle realtà più importanti della scena brassicola pugliese, presente sul mercato da quasi quindici anni (i primi due come beer firm). Solo ora però l’azienda ha deciso di aprire una sua tap room attigua alla sede di produzione a Cavallino (LE), permettendo quindi alla propria clientela di bere le birre nel luogo stesso in cui vengono create dal birraio Raffaele Longo. Lo spazio è piuttosto curato, con un bel bancone vivibile sul quale campeggia l’impianto da otto spine e che prosegue in una parte più espositiva, dove sono presenti le birre in bottiglia, i boccali griffati B94 e altri prodotti. Oltre alle creazioni brassicole della casa, il menu propone panini e taglieri di salumi e formaggi. Da sottolineare l’organizzazione di eventi (c’è anche uno spazio all’aperto). Per saperne di più potete consultare la pagina Facebook di B94.

B94 Taproom
Via Provinciale Lecce-Cavallino
73100 Lecce

S.Tap

Ha inaugurato a fine 2021 il locale S.Tap, situato a Zelarino, località del comune di Venezia. Il proprietario è Gianmaria Spavento che, dopo un passato alla Birroteca Duri ai Banchi di Mestre, ora ha deciso di lanciarsi in questa nuova avventura. Il locale è arredato in maniera semplice ma curata, quasi a voler comunicare subito il suo obiettivo: far bere bene i suoi avventori, senza inutili orpelli o effetti speciali. L’offerta è ben dimensionata, con un impianto che consta di sette spine e una handpump destinate a ospitare soprattutto produzioni italiane come quelle di Eastside, Mastino, Evoqe, Rurale, White Pony, Birra Galassia, Birrarfanta, Santiago. Non mancano due frigoriferi per le lattine e le bottiglie. La birra non è l’unica proposta di S.Tap, che al contrario può offrire anche alcuni miscelati e una valida selezione di distillati. Di tanto in tanto vengono anche organizzati eventi di intrattenimento, come dj set con postazione food truck esterna. Ulteriori informazioni sono disponibili sulla pagina Facebook del locale.

S.Tap
Via Selvanese, 1
30174 Venezia

Beer Project

Restiamo in Veneto perché lo scorso ottobre ha inaugurato quello che, se non andiamo errati, è il primo beershop di Treviso. Si chiama Beer Project e, oltre a un’ampia selezione di birre in bottiglia e alla spina, è dotato di un piccolo banco con un impianto di spillatura a tre vie. Tra i marchi presenti si segnalano Antikorpo, Ritual Lab, Birrificio del Forte, Mastino, Birranova, La Casa di Cura, Ca’ del Brado, Brewfist, Canediguerra, Birra dell’Eremo, Renton, Maltu Faber, Fyne Ales, Thornbridge, 3 Fonteinen, Boon e molti altri. Il negozio, che come riporta Treviso Today è stato aperto con il contributo del bando rilancio per la rivitalizzazione del centro storico di Treviso, propone anche corsi di homebrewing e altre attività di promozione birraria. Se volete saperne di più potete dare un’occhiata alla pagina Facebook di Beer Project.

Beer Project
Via Trevisi 18
31100 Treviso

L'autore: Andrea Turco

Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È organizzatore della Italy Beer Week, fondatore della piattaforma Formazione Birra e tra i creatori del festival Fermentazioni. Nel tempo libero beve.

Leggi anche

Nuovi locali per i birrifici Hammer, Edit, Bifor, Eastside, Ritual Lab e Doppio Malto

Seguendo una tendenza consolidatasi negli ultimi anni, i birrifici e i marchi brassicoli italiani continuano …

Entroterra forlivese: 3 destinazioni birrarie da visitare in mezza giornata

Nelle ultime settimane ho avuto di nuovo il piacere di recarmi in Romagna, approfittando del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.