Cimec

Nuovi libri e graphic novel: Beer Revolution, Le tue birre acide e Wide Open

Sono passati più di sei mesi dall’ultima panoramica sulle novità editoriali di settore, dunque è giunto il momento di un aggiornamento. Impossibile non cominciare da Beer Revolution, la graphic novel nata dalla prestigiosa collaborazione tra il birrificio Baladin e la casa editrice Star Comics, storico punto di riferimento per i fumetti in Italia. Di questo progetto abbiamo  già scritto in passato, ma ora possiamo entrare maggiormente nel dettaglio. Come ormai dovreste sapere l’opera si sviluppa come un viaggio tra alcuni birrifici stranieri, che in un modo o nell’altro sono stati (e sono tuttora) i protagonisti della rivoluzione internazionale della birra artigianale. I protagonisti del viaggio sono Teo Musso, fondatore di Baladin, e lo stesso autore Sualzo, al secolo Antonio Vincenti. C’è anche il mio zampino come consulente tecnico: ho contribuito a selezionare i birrifici, scritto le schede di ognuno di loro e verificato la coerenza di tutto il lavoro.

Beer Revolution

Il viaggio di Teo e Sualzo parte ovviamente da Piozzo, casa di Baladin, per poi toccare 13 birrifici sparsi tra Europa, Stati Uniti e Giappone, con il loro rispettivi birrai o fondatori. Nell’ordine le tappe sono Brasserie à Vapeur (Belgio), Cantillon (Belgio), Lervig (Norvegia), Fàbrica Refu (Spagna), Moor (Inghilterra), Cap d’Ona (Francia), Chimay (Belgio), To Øl (Danimarca), Bevog (Austria/Slovenia), Kamenice (Repubblica Ceca), Pohjala (Estonia), Dogfish Head (USA), Hitachino Nest (Giappone) ed Elch Bräu (Germania). Il viaggio si conclude nuovamente a Piozzo, per un ultimo capitolo dedicato al calice Teku in compagnia di Kuaska. Il racconto è intervallato da tavole di approfondimento birrario su stili e storia della bevanda. Non sono nella posizione di esaltare il lavoro compiuto per questa opera, ma credo che il suo valore in termini creativi e divulgativi sia indubbio. Operare in prima linea per questo progetto è stato un onore e un piacere. Potete acquistare Beer Revolution direttamente su Amazon.

Beer Revolution
Di Teo Musso e Sualzo
Edito da Star Comics
Collana Astra
Pagine: 180
Prezzo:  € 14,16

Le tue birre acide

Nuova fatica editoriale per l’associazione Mobi, che di recente ha aggiunto una nuova perla al suo lavoro di traduzione dei grandi classici del settore. Si tratta di Le tue birre acide, cioè la versione italiana di American Sour Beer, lo stupendo libro scritto nel 2014 da Michael Tonsmeire. Come il titolo suggerisce, l’opera è incentrata sulle birre acide e wild, con un ottimo mix tra nozioni generali, consigli per l’homebrewing e dritte provenienti da mondo dei birrai professionisti. I temi trattati sono diversi, dal metabolismo dei lieviti selvaggi all’uso delle botti, dalle fermentazioni spontanee a quelle 100% Brett, dall’impiego di frutta al giusto uso della cantina. Se l’argomento vi interessa troverete una risorsa eccellente e preziosa, valida anche per chi non produce birra in casa. Aspetto da non sottovalutare: la traduzione è stata curata da Miro Sampino, presidente di Mobi e grande appassionato di produzioni casalinghe sour e wild. Le tue birre acide è regolamente disponibile su Amazon.

Le tue birre acide
Di Michael Tonsmeire
Edito da LSWR
Pagine: 368
Prezzo: € 33,15

Wide Open

Chiunque sia appassionato di birrificazione casalinga conoscerà, almeno di nome, Antonio “Doc” Di Gilio, storico homebrewer e fondatore, nel 2009, dell’associazione Brasseria Veneta. Tra le tante iniziative dell’associazione c’è l’organizzazione di uno dei più importanti e longevi concorsi italiani di homebrewing: Wide Open, contest a ricetta aperta che inaugurò nel 2010. Il libro ripercorre proprio la storia più che decennale del concorso, dedicando ogni capitolo alla rispettiva edizione e partendo dalle origini, quando l’ambiente della birra artigianale – e ancora di più quello della birrificazione casalinga – era molto diverso da quello attualmente. Wide Open racconta non solo l’evoluzione dell’iniziativa della Brasseria Veneta, ma anche quella della stessa associazione, nonché di un settore che oggi, forse ancor più di ieri, avvicina nuovi adepti e curiosi. Nel libro c’è spazio per i protagonisti del concorso, foto più o meno recenti, le classifiche finali e le ricette delle birre premiate in ogni edizione. È un libro scritto da un homebrewer per gli homebrewer, ma anche in questo caso la lettura è piacevole anche per chi non produce birra in casa. Lo trovate in vendita su Amazon.

Wide Open – Homebrewer romantici all’assalto
Di Antonio Di Gilio
Pagine: 182
Prezzo: € 17

Disclaimer: con alcuni dei siti linkati in questo articolo Cronache di Birra ha attivato un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Volendo, potete cercare gli stessi articoli su Google. Se invece volete saperne di più su questi link, su Il Post c’è una spiegazione chiara e dettagliata.

L'autore: Andrea Turco

Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È organizzatore della Italy Beer Week, fondatore della piattaforma Formazione Birra e tra i creatori del festival Fermentazioni. Nel tempo libero beve.

Leggi anche

La birra per gli italiani: SWG svela quali sono i marchi più amati e molto altro

Nell’ultimo documento di analisi pubblicato da SWG, il noto istituto di ricerca triestino che dal …

Un ottimo video al centro della nuova campagna di Assobirra

Come abbiamo raccontato, la scorsa settimana Assobirra ha presentato i risultati dell’Annual Report 2021. L’evento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *