Annunci

Birrificio vende impianto di maltazione da 500 kg di orzo per ciclo

Vendesi impianto di maltazione Braumaster Power-Malz del 2015 da...

Manifattura Birre Bologna è alla ricerca di un birraio con contratto full time

Manifattura Birre Bologna è alla ricerca di una figura...

Vendesi impianto di produzione completo e attrezzature

Birrificio in provincia di Milano vende intero impianto di...

Nasce la collaborazione tra Cronache di Birra e Cime Careddu

Dopo oltre quindici anni di attività quotidiana, oggi per Cronache di Birra si apre una nuova fase. Siamo infatti felici di annunciare non solo la rinnovata veste grafica del sito, ma anche l’inizio di una prestigiosa collaborazione con Cime Careddu, società italiana leader nel mercato del confezionamento. Come si può intuire dalla nuova impostazione di Cronache di Birra, quella con Cime Careddu non è una semplice partnership, ma un legame molto più profondo che coinvolge diversi aspetti della nostra testata: il logo, che prevede una compresenza dei due marchi, i contenuti del sito, alcuni dei quali saranno realizzati direttamente con il supporto di Cime Careddu, e le altre iniziative di Cronache di Birra, come Whatabeer e l’Italy Beer Week. Cime Careddu è un’eccellenza che ha deciso di sposare il nostro progetto in toto, confermando la stima che in questi anni ha già abbondantemente dimostrato come inserzionista. Da parte nostra siamo entusiasti di cominciare un percorso insieme a una realtà di cui condividiamo la filosofia e l’impegno costante nell’ambiente della birra artigianale.

Nonostante l’importante novità, è bene chiarire che Cronache di Birra rimarrà una testata totalmente indipendente, con lo stesso taglio editoriale che ha avuto fino a oggi. In termini di contenuti l’unico elemento di discontinuità saranno alcuni articoli (circa uno al mese) che produrremo in collaborazione con Cime Careddu e che permetteranno di conoscere meglio l’azienda piemontese e i tanti birrifici che ne hanno sposato il progetto in questi anni. Questi pezzi non saranno semplici pubbliredazionali fini a sé stessi, ma permetteranno comunque di conoscere realtà e aspetti del nostro mondo di sicuro interesse per appassionati e neofiti. Gli articoli in questione saranno sempre presenti in homepage, evidenziati all’interno di una box dedicata e identificati da un’etichetta che renderà chiara la loro natura semi-promozionale.

- Advertisement -

Un effetto non indifferente dell’accordo è una più immediata fruizione del sito. Oltre ai vantaggi portati dalla nuova grafica, infatti, noterete anche una sostanziale riduzione della quantità dei banner nella parte alta delle pagine. Gli unici presenti saranno quelli di Cime Careddu – che da questo momento godrà dell’esclusiva pubblicitaria su Cronache di Birra – e delle nostre iniziative, come i corsi di degustazione di Formazione Birra. Inoltre Cime Careddu sarà official sponsor della Italy Beer Week e presente con i suoi banner sul portale Whatabeer e sulla newsletter Al Bancone. Come spiegato sarà una collaborazione a tutto tondo, perciò il logo dell’azienda piemontese apparirà anche in future altre iniziative della nostra testata.

Per quanto riguarda la nuova grafica del sito, abbiamo puntato a una maggiore leggibilità e a un’ottimizzazione per il mobile. In homepage abbiamo deciso di destinare maggiore spazio alle varie iniziative collaterali di Cronache di Birra – che evitiamo di ripetere, avendole già menzionate poco sopra – e abbiamo rimosso elementi ormai diventati trascurabili. Un simile cambiamento richiede un lavoro molto impegnativo, che come avrete notato ha imposto qualche giorno di chiusura del sito, e sicuramente nei prossimi giorni dovremo aggiustare piccoli e grandi dettagli. Se perciò troverete bug o errori di impaginazione, vi preghiamo di pazientare e magari segnalarci il problema. Ci scusiamo in anticipo per eventuali disagi nei quali potreste temporaneamente incappare in questa fase di assestamento.

- Advertisement -

Da oggi per Cronache di Birra comincia un nuovo viaggio, che siamo felici di intraprendere in compagnia di Cime Careddu. Si tratta di un cambiamento epocale per il nostro magazine, che tuttavia resterà quello di sempre: una testata finalizzata a raccontare quotidianamente quanto accade nel fantastico mondo della birra artigianale, con la stessa passione e lo stesso impegno che ci contraddistinguono da più di quindici anni.

Andrea Turco
Andrea Turco
Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È organizzatore della Italy Beer Week, fondatore della piattaforma Formazione Birra e tra i creatori del festival Fermentazioni. Nel tempo libero beve.

Ultimi articoli

Prossimi eventi: La Bira te Fascia, Burp!, Porck’n Beer, Entropia Beer Fest e altri

Come abbiamo visto nelle scorse settimane, il weekend alle...

Nuovi birrifici e beer firm: Meltz, Birra di Mezzo e Pier Red

Qualche mese fa abbiamo aperto ai birrifici la possibilità...

Pastry Sour all’italiana: quando la birra dessert incontra l’acidità

Nella panoramica di ieri sulle nuove birre italiane abbiamo...

Nuove birre da Porta Bruciata, Opperbacco, Alder, War, Mister B e Eastside

Le Davidsbündlertänze sono una raccolta di diciotto brani per pianoforte scritti...

Newsletter

Al bancone è la nostra newsletter quindicinale con notizie, iniziative ed eventi sulla birra artigianale.

Seguici

28,486FansMi piace
14,231FollowerSegui
6,355FollowerSegui
272IscrittiIscriviti

Ultimi annunci

Il birrificio 620 Passi è stato ceduto al Gruppo SEM (acque minerali)

Negli scorsi giorni è passata un po' sottotraccia una notizia piuttosto interessante per il settore della birra artigianale italiana. Come riportato da Nord Est...

Una nuova era per Cronache di Birra: da lunedì il sito sarà in manutenzione

Come forse avrete notato, ieri abbiamo anticipato di un giorno la consueta panoramica sugli eventi birrari, che di solito esce il venerdì. È stata...

Chiude Cascade Brewing, il birrificio pioniere delle birre acide negli USA

Lunedì scorso il birrificio americano Cascade Brewing ha annunciato la sua chiusura. Non è una notizia che può lasciare indifferenti gli appassionati di birra,...

2 Commenti

  1. Dunque ricapitoliamo: se un birrificio indipendente si vende ad una azienda più grossa questo è inaccettabile e mina profondamente l’indipendenza, la bontà e l’artigianalità di tutta la sua impresa. Ne mina lo spirito fondativo. Se invece Cronache di Birra si vende a Cime Careddu questa è una prestigiosa collaborazione che non mina l’indipendenza della testata, ma anzi arricchirà il settore di competenze indipendenti e conoscenze invidiabili. Fantastico. Chapeau.

    • Ciao, grazie per il messaggio, perché nonostante arrivi da un troll mi offre il destro per specificare alcune cose. Cose che magari uno da per scontate, dimenticando che comunque c’è sempre qualcuno che non ci arriva o che ama seminare zizzania. Quindi, innanzitutto nessuno ha venduto nulla: non è cambiata la proprietà di Cronache di Birra e quella con Cime Careddu è una semplice collaborazione pubblicitaria. Prima su Cronache di Birra c’erano i banner di diverse aziende, ora ci sono solo quelli di Cime Careddu. È un’esclusiva pubblicitaria, non è difficile da capire. A livello di taglio editoriale, l’unica differenza è l’inserimento di alcuni pubbliredazionali a cadenza mensile o bimestrale, come spiegato chiaramente. Questo è tutto caro Ivan, senza considerare che hai riportato in maniera disonesta (d’altra parte sei un troll) cose mai scritte in questa sede. Au revoir.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui