Cimec

Birra Time è la nuova web serie di Posaman dedicata alla birra artigianale

La creazione di una web serie dedicata alla birra artigianale non è un’idea innovativa. Da quando il settore ha cominciato a svilupparsi in maniera diffusa – quindi circa 20 anni fa – si sono succeduti diversi progetti di video seriali dedicati ai protagonisti dell’ambiente. Tuttavia simili iniziative si sono arenate quasi subito, anche quando confezionate con un livello qualitativo non indifferente. I motivi sono diversi: tempi troppo acerbi, scarso interesse da parte di eventuali finanziatori, incapacità di uscire da una comunicazione autoreferenziale, assenza di una figura catalizzatrice capace di guidare lo spettatore. Tutti limiti che potrebbero essere superati da Birra Time, la nuova serie di video online lanciata negli scorsi giorni e disponibile gratuitamente su Youtube. Produttore e conduttore è Posamannon quel Posaman – rapper milanese con una grande passione per la birra artigianale, che in ogni puntata fa tappa a un birrificio italiano in compagnia del rispettivo birraio.

La prima puntata di Birra Time è uscita lo scorso 13 marzo e si svolge presso il birrificio War di Cassina de’ Pecchi (MI), dove l’ormai ex birraio Davide Gagliardi affianca Posaman raccontando la storia dell’azienda e i dettagli delle birre della casa. La seconda puntata è stata pubblicata precisamente una settimana dopo e vede come protagonista Marco Valeriani, pluripremiato birraio (nonché fondatore) del birrificio Alder di Seregno (MB). Le prossime puntate saranno online ogni lunedì sul canale Youtube di Posaman, dove trovate anche la puntata zero di Birra Time dedicata a 1001Birre.

Ogni puntata fila via risulta scorrevole e molto godibile, con un approccio a metà strada tra il linguaggio da appassionati e l’impostazione a favore dei neofiti. La durata delle puntate è variabile: la prima con War supera di poco i dieci minuti, la seconda con Alder arriva quasi a venti. Non è la prima volta che Posaman unisce le sue due passioni, come dimostrano canzoni come Hoppy Ending e 10 birre.

Leggi anche

SuperEIGHT di Dogfish Head: una birra per sviluppare le pellicole cinematografiche

Può una birra essere utilizzata come liquido per sviluppare una pellicola fotografica? La risposta più …

Ritual Lab è il migliore birrificio del 2024 secondo il concorso Birra dell’anno

Il migliore birrificio del 2024 è Ritual Lab (sito web). È questo il risultato finale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *