Cimec
Home » Archivio tag: brewdog

Archivio tag: brewdog

Brewdog userà i droni per consegnare la birra a domicilio

L’ultima trovata di Brewdog è la consegna di birra tramite droni per favorire il distanziamento sociale. Come riportato da Beverfood, il birrificio scozzese ha annunciato la novità direttamente sul suo profilo Twitter, accompagnando la notizia con un video decisamente esplicativo. Attualmente il servizio è stato attivato nel campus Brewdog di 42 acri a Columbus in Ohio, Stati Uniti.

Vai all'articolo »

Restyling grafico e ambiente: per Brewdog si apre la fase della maturità

Ci eravamo lasciati la scorsa estate parlandovi di “quei cattivi ragazzi” di Brewdog e del loro successo costruito anche (o soprattutto) grazie al loro brand e alla loro comunicazione ribelle. Oggi quei rivoluzionari scozzesi inseriscono un altro grande mattone nella costruzione della propria strategia, cambiando visione in maniera importante rispetto al primo decennio di vita. E’ infatti di qualche giorno fa …

Vai all'articolo »

L’importanza di una strategia di brand vincente: lo straordinario caso Brewdog

La premessa è la seguente: in un contesto competitivo come quello attuale, in cui le aziende sono sempre di più e i prodotti sempre più simili, una delle poche leve strategiche in mano alle aziende è proprio il brand (la marca), cioè quell’insieme di elementi tangibili (logo, colori, simboli, suoni) e intangibili (storia aziendale, reputazione, tradizione di quell’azienda nel settore, …

Vai all'articolo »

Brewdog acquista Stone Berlin: altro colpaccio per il birrificio scozzese

La notizia è arrivata qualche ora fa ed è piuttosto clamorosa: Brewdog ha acquistato la sede berlinese del birrificio americano Stone. Dopo circa due anni e mezzo finisce quindi l’avventura del produttore californiano nella capitale tedesca e a subentrargli è un altro marchio simbolo della rivoluzione craft internazionale. Un accordo che fa felice entrambe le parti: da una parte Stone …

Vai all'articolo »

Non solo Belgio: alcune birre natalizie dal resto del mondo

La Stille Nacht “è” il Natale, d’accordo. In questi giorni abbondano le foto che ritraggono la mitica birra natalizia di De Dolle e pure sul canale Instagram di Cronache di Birra non ci siamo tirati indietro, dedicando due post ad altrettanti versioni della kerstbier fiamminga (rispettivamente annata 2018 e 2017). Va bene che la Stille Nacht rappresenta un prodotto unico …

Vai all'articolo »

Brewdog Blueprint: i progetti del birrificio scozzese per i prossimi 10 anni

Se analizziamo le evoluzioni avvenute negli ultimi anni nella scena internazionale della birra craft, è innegabile che un ruolo da protagonista va assegnato a Brewdog. Il marchio britannico è partito con un piccolo impianto sperduto nella Scozia più remota ed è diventato, in poco tempo, un’azienda riconosciutissima in tutto il pianeta con più di 70 pub di proprietà sparsi tra …

Vai all'articolo »

Brewdog apre il suo hotel dedicato alla birra: spine in camera e non solo

Vi ricordate quando a marzo 2017 vi raccontammo del progetto di Brewdog di aprire un hotel birrario in Ohio, Stati Uniti? Ebbene, come racconta Repubblica, l’albergo ha finalmente aperto i battenti, facendo registrare il tutto esaurito di prenotazioni già nel primo mese di vita. Una scommessa che sembra già vinta dall’azienda scozzese, che con questo progetto ha voluto realizzare il …

Vai all'articolo »

Le lattine: il più grande fenomeno craft degli ultimi 15 anni

D’accordo, l’ascesa delle New England IPA può essere considerata uno dei più impressionati fenomeni birrari degli ultimi anni. E probabilmente qualcosa di molto simile accadrà con le Brut IPA. Parallelamente è impossibile non segnalare il crescente spazio ottenuto dalla frutta come ingrediente principale di tante birre. Eppure, se allarghiamo la visione a un periodo più ampio, possiamo affermare senza timore …

Vai all'articolo »

Trump, Putin e non solo: quando la politica finisce sulle etichette di birra

Il bello della birra è che, a differenza di altre bevande (tipo il vino), è molto informale. Ciò garantisce ai birrifici ampi margini di movimento quando si tratta di lanciare un nuovo prodotto, sia in termini di ricetta che di comunicazione. Una delle mosse più redditizie consiste nel cavalcare l’attualità, concentrandosi su temi verso i quali è temporaneamente rivolta tutta …

Vai all'articolo »