Cimec
Home » Cultura birraria

Cultura birraria

Bianco, nero, rosso, marrone: quando la birra richiama i colori

Una delle prime regole che si apprendono quando ci si avvicina al nostro mondo è che la birra al pub non va ordinata per colore. “Vorrei una chiara” o “Dammi una rossa” sono espressioni che non hanno senso, perché le caratteristiche cromatiche non forniscono indicazioni precise su ciò che troveremo nel bicchiere. Ad esempio una “chiara” potrebbe essere benissimo una …

Vai all'articolo »

Il consorzio Horal: alla scoperta dei produttori di Lambic – Parte II

Il nome Hoge Raad voor Ambachtelijke Lambikbieren probabilmente non vi dirà molto, ma forse una lampadina vi si accenderà se facciamo riferimento al suo acronimo Horal, cioè Alto Consiglio per le Birre Lambic Artigianali. Horal è un’associazione che raggruppa alcuni produttori di Lambic e opera a tutela dell’antica consuetudine brassicola rappresentata dalle birre a fermentazione spontanea. I suoi associati sono …

Vai all'articolo »

Il consorzio Horal: alla scoperta dei produttori di Lambic – Parte I

Nello sconfinato patrimonio birrario esiste un piccolo mondo rappresentato da produzioni uniche nel loro genere, considerabili le discendenti di un modo antico e quasi ancestrale di fare birra. Il riferimento è ovviamente alle fermentazioni spontanee del Belgio, o meglio del Pajottenland, sopravvissute miracolosamente alle grandi rivoluzioni che investirono la nostra bevanda nel corso del XX secolo. Il Lambic e gli …

Vai all'articolo »

Ecco perché non sempre la birra è vegana (o vegetariana)

Per chi è vegetariano o vegano la birra appare una bevanda perfetta, totalmente in linea con le proprie abitudini alimentari. Quali brutte sorprese potrebbe infatti riservare un prodotto che sostanzialmente è realizzato solo con acqua, malto d’orzo, luppolo e lievito? In realtà moltissime. Se siete vegani o vegetariani dovete sapere due cose: la prima, poco importante, è che personalmente non …

Vai all'articolo »

È tempo di Bock: la storia, le feste e le evoluzioni delle birre invernali tedesche

Nelle ultime panoramiche sugli eventi birrari ho sottolineato come il periodo in corso non sia particolarmente generoso in termini di manifestazioni a tema. Se però spingiamo lo sguardo oltre confine e oltrepassiamo la frontiera con la Germania, scopriamo che l’attuale fase dell’anno è estremamente importante per molti birrifici tedeschi, in special modo quelli più tradizionali concentrati in Franconia. È proprio …

Vai all'articolo »

Mai sopra il 4%: gli stili birrari leggeri perfetti per l’estate

Dopo un maggio quasi autunnale, possiamo affermare che l’estate 2019 è iniziata con almeno una settimana di anticipo: le temperature afose di questi giorni, praticamente riscontrabili in tutta Italia, sono lì a ricordarcelo. È normale in queste condizioni andare alla ricerca di birre dal tenore alcolico contenuto, che risultino rinfrescanti senza appesantire la bevuta. Nelle prossime settimane i consumi saranno …

Vai all'articolo »

I moltiplicatori della birra: upgrade di stili e categorie suddivise per livelli

La meravigliosa storia della nostra bevanda ci ha insegnato che gli stili birrari sono nati per cause assai diverse tra loro. Alla base possono esserci ragioni puramente produttive, oppure complicate evoluzioni a livello storico, economico e sociale. I documenti ci insegnano che alcune tipologie sono state create a tavolino, mentre per altre è praticamente impossibile identificare una data di nascita …

Vai all'articolo »

Breyhan, Geithayner e Adambier: gli antichi stili perduti della Germania pre-Lager

Internet è uno strumento meraviglioso e in continua evoluzione. I suoi contenuti si adattano costantemente alle innovazioni introdotte dagli sviluppi tecnologici, ma accanto alle ultime trovate in termini di design e interazione sopravvivono siti provenienti da epoche digitali ormai lontanissime. Questi residuati della Rete talvolta si rivelano preziose miniere di informazioni, rappresentando tesori nozionistici di grandissimo valore. Ne è un …

Vai all'articolo »