Cimec
Home » Archivio tag: industria vs craft

Archivio tag: industria vs craft

Il birrificio Kbirr porta Peroni in tribunale a causa di Birra Napoli

Come forse ricorderete, poco meno di un anno fa fu presentato in pompa magna il brand Birra Napoli, inedita creazione a firma Peroni dedicata alla città partenopea. Il lancio avvenne nell’ambito di una solenne conferenza stampa, alla quale parteciparono numerosi giornalisti nonché il sindaco Luigi De Magistris, che accolse la novità con parole entusiastiche. Nonostante i toni trionfalistici, la notizia …

Vai all'articolo »

Birra artigianale e supermercati: un matrimonio che non s’ha da fare?

La scorsa settimana presso il pub Luppolo Station di Roma si è tenuta la presentazione del marchio Indipendente Artigianale di Unionbirrai. Se la cosa vi suona strana o ripetitiva è comprensibile, poiché circa un anno fa nel corso di Eurhop furono svelati in anteprima i dettagli dello stesso progetto: l’istituzione di un bollino con il quale riconoscere la birra artigianale …

Vai all'articolo »

Accordo tra Heineken e Oedipus: al colosso una quota del birrificio olandese

Con un comunicato stampa comparso sul suo sito, il birrificio olandese Oedipus ha annunciato di aver raggiunto un accordo con Heineken per la cessione di una quota minoritaria dell’azienda. Si tratta della seconda recente operazione del genere tra i produttori craft di Amsterdam, dopo l’acquisizione di ‘t Ij da parte di Duvel avvenuta a ottobre del 2015. Come spiegato da …

Vai all'articolo »

Una Lager per cambiare le abitudini degli inglesi: il caso della Hells di Camden Town

Una decina di giorni fa è comparso su Pellicle Magazine un articolo nel quale sono indicate 21 birre particolarmente influenti per l’ultimo decennio della birra craft nel Regno Unito. L’elenco è molto interessante e ogni birra individuata è frutto di riflessioni sagaci, che si concentrano su differenti aspetti del mercato e delle sue recenti evoluzioni. I birrifici presenti in lista …

Vai all'articolo »

Il colosso Lion acquista il 100% di Magic Rock

Qualche giorno fa è stata ufficializzata l’ultima notizia di compravendita nel settore internazionale della birra artigianale. L’inglese Magic Rock, birrificio ben noto anche agli appassionati italiani, è passato sotto il totale controllo di Lion, multinazionale australiana che in patria controlla importanti marchi ex craft come Little Creatures e White Rabbit. Non è la prima operazione del genere nel mercato anglosassone: …

Vai all'articolo »

Il fenomeno crafty 2.0: l’industria prova a ridefinire il concetto di birra artigianale

Negli ultimi anni il mercato della birra è stato invaso da una miriade di birre crafty: prodotti delle multinazionali del settore che nell’immagine e nell’aspetto ricordano quelli dei birrifici artigianali. È una strategia in atto da tempo – ricordate ad esempio la Moretti Grand Cru? – ma che nel recente passato ha assunto le dimensioni di un vero e proprio …

Vai all'articolo »

AB Inbev acquista il 100% di Ratebeer

Nel giugno del 2017 fu annunciata l’acquisizione da parte della multinazionale AB Inbev di alcune quote di minoranza di Ratebeer, il famoso sito di rating birrario. La vicenda in realtà risaliva al 2016, ma fu resa pubblica solo molto tempo dopo. È invece di qualche ora fa la notizia che Ratebeer ha ceduto ad AB Inbev anche le quote rimanenti, …

Vai all'articolo »

Swinkels (Bavaria) acquista il 100% di De Molen

Altro giro, altra acquisizione. Con un dettagliato comunicato, qualche ora fa il birrificio olandese De Molen ha annunciato di aver ceduto la totalità delle proprie quote al gruppo Swinkels. Il nome di questa azienda potrebbe suonarvi nuovo, ma è il modo in cui è stata ribattezza Bavaria nel 2018: si tratta del secondo produttore dei Paesi Bassi dopo Heineken. Già …

Vai all'articolo »

Accordi e acquisizioni: Fuller’s vende ad Asahi, Heineken torna a Messina

A quanto pare anche questo 2019 sarà all’insegna delle acquisizioni da parte delle multinazionali del settore. In particolare negli scorsi giorni abbiamo registrato due importanti notizie sull’argomento, diverse tra loro anche in termini di risonanza mediatica, ma entrambe decisamente interessanti. La prima riguarda l’acquisizione del birrificio inglese Fuller’s a opera del colosso giapponese Asahi: un annuncio che ha sconvolto i …

Vai all'articolo »

Il birrificio Fuller’s ceduto alla multinazionale Asahi

È notizia di queste ore che Fuller’s, uno dei più antichi birrifici indipendenti di Londra, ha ceduto tutto il suo business alla multinazionale giapponese Asahi, che per inciso è l’industria che possiede anche il marchio Peroni. L’operazione è stata perfezionata per un valore di circa 327 milioni di dollari. Come riportato da Bloomberg, l’accordo prevede la cessione di tutte gli …

Vai all'articolo »