Cimec
Home » Fast news

Fast news

La rivoluzione di Westvleteren: da oggi le birre si prenotano online

Qualche minuto fa il leggendario birrificio trappista Saint Sixtus di Westvleteren ha annunciato una novità epocale per le abitudini del monastero. Le birre dell’abbazia belga sono conosciute tra gli appassionati non solo per il loro altissimo livello qualitativo, ma anche per la difficoltà nell’essere reperite: a parte il periodo di accordo “forzato” con la catena di supermercati Colruyt, l’acquisto delle …

Vai all'articolo »

Accordo tra Heineken e Oedipus: al colosso una quota del birrificio olandese

Con un comunicato stampa comparso sul suo sito, il birrificio olandese Oedipus ha annunciato di aver raggiunto un accordo con Heineken per la cessione di una quota minoritaria dell’azienda. Si tratta della seconda recente operazione del genere tra i produttori craft di Amsterdam, dopo l’acquisizione di ‘t Ij da parte di Duvel avvenuta a ottobre del 2015. Come spiegato da …

Vai all'articolo »

Una pinta senza vestiti: a Londra il primo pub per nudisti

Avete sempre sognato di bere una birra nudi in un pub? Ora a Londra è possibile, perché il Coach and Horses ha da poco ricevuto la licenza per il nudismo. Siamo nel centrale quartiere di Soho dove questa storica public house si appresta a organizzare eventi aperti a chiunque voglia presentarsi senza vestiti. Come raccontato da Quotidiano.net, tutto è cominciato …

Vai all'articolo »

Ecco The Virgin Mary: in Irlanda il primo pub per astemi

Come raccontato da Repubblica, in Irlanda esiste un pub per astemi, operativo da inizio 2019. Il The Virgin Mary si trova a Dublino ed è caratterizzato dalla presenza di sole bevande analcoliche: sciroppi e tisane in primis, ma anche cocktail e vino con gradazione alcolica nulla. Al posto della Guinness, l’impianto di spillatura eroga un caffè cremoso che nel sapore ricorda …

Vai all'articolo »

Boston Beer acquista Dogfish Head: operazione tutta craft da 300 milioni di dollari

Come riportato da Brewbound, qualche ora fa è stata annunciata la fusione tra i birrifici americani Boston Beer Co. e Dogfish Head. L’operazione, del valore di circa 300 milioni di dollari, ha un peso specifico enorme nel movimento birrario locale, perché coinvolge non solo due nomi storici della craft beer statunitense, ma anche due dei maggiori player del comparto (rispettivamente …

Vai all'articolo »

Nell’antico Perù una civiltà che produceva birra per evitare la guerra

Come riportato da Focus, un recente studio archeologico del Field Museum di Chicago ha rivelato che l’antica civiltà peruviana degli Huari produceva birra per dirimere le tensioni politiche. Grazie alle analisi condotte a Cerro Baul, ultimo avamposto meridionale di questo impero pre-incaico, i ricercatori hanno scoperto che la popolazione locale organizzava regolarmente banchetti a base di bistecche di lama e …

Vai all'articolo »

Torna il Trono di Spade: ecco l’ultima birra di Ommegang dedicata a Game of Thrones

Il Trono di Spade è senza dubbio una delle serie tv più acclamate degli ultimi anni. Ne sa qualcosa il birrificio americano Ommegang (sito web) – posseduto dal colosso belga Duvel – che in tempi non sospetti ebbe l’intuizione di stringere un accordo con HBO per la produzione delle birre ufficiali di Game of Thrones. Da quella fortunata partnership sono …

Vai all'articolo »

Barstool Warrior : anche i Dream Theater lanciano la loro birra craft

Anche i Dream Theater si aggiungono all’ormai copioso elenco dei gruppi rock che vantano una birra a loro marchio. È stata realizzata in collaborazione con il birrificio craft Barrier Brewing di Oceanside, New York, e battezzata Barstool Warrior (5%), cioè esattamente come una delle tracce di Distance over Time, quattordicesimo album della band statunitense rilasciato solo qualche mese fa. La …

Vai all'articolo »

Brewdog acquista Stone Berlin: altro colpaccio per il birrificio scozzese

La notizia è arrivata qualche ora fa ed è piuttosto clamorosa: Brewdog ha acquistato la sede berlinese del birrificio americano Stone. Dopo circa due anni e mezzo finisce quindi l’avventura del produttore californiano nella capitale tedesca e a subentrargli è un altro marchio simbolo della rivoluzione craft internazionale. Un accordo che fa felice entrambe le parti: da una parte Stone …

Vai all'articolo »

Il colosso Lion acquista il 100% di Magic Rock

Qualche giorno fa è stata ufficializzata l’ultima notizia di compravendita nel settore internazionale della birra artigianale. L’inglese Magic Rock, birrificio ben noto anche agli appassionati italiani, è passato sotto il totale controllo di Lion, multinazionale australiana che in patria controlla importanti marchi ex craft come Little Creatures e White Rabbit. Non è la prima operazione del genere nel mercato anglosassone: …

Vai all'articolo »