Cimec
Home » Archivio tag: a-b

Archivio tag: a-b

L’invasione dell’industria nel mercato craft: Anheuser-Busch compra anche Elysian

Venerdì scorso, mentre vi stavate preparando al week end appena concluso, dagli Stati Uniti rimbalzava la notizia dell’acquisizione del birrificio Elysian da parte di Anheuser-Busch. Per chi non lo sapesse questo marchio è la parte “americana” del gigante AB-Inbev, la più grande multinazionale della birra del mondo – nata nel 2008 proprio dalla fusione tra Inbev e Anheuser-Busch. Il birrificio …

Vai all'articolo »

Di bestie, mostri e mostruosità

A chi è abituato a leggere i blog birrari stranieri, non sarà sfuggito il caso della Rock Art Brewery, che ha praticamente tenuto banco durante tutta la scorsa settimana. La vicenda è nata da un presa di posizione alquanto stravagante, ma che ha rischiato di compromettere l’esistenza del birrificio e che per fortuna si è conclusa nel migliore dei modi. …

Vai all'articolo »

Obama, la birra e la pace nel mondo

Ormai un po’ tutti sarete a conoscenza dell’antefatto: negli scorsi giorni un professore di colore di Boston è stato arrestato senza un motivo apparente dal poliziotto James Crowley, accusato dal primo di comportamento razzista. Nella disputa è entrato anche il presidente Obama, che ha etichettato come “stupida” la reazione della polizia locale. Da una vicenda di poca importanza si è …

Vai all'articolo »

Prospettive incerte per i micro USA

Quando la scorsa settimana ho pubblicato la notizia della nascita della Anheuser-Busch InBev (da ora ABIB), ho anche spiegato che, sebbene fosse un’operazione a livello di mass-market, avrebbe avuto ripercussioni sul segmento artigianale. Ricordo rapidamente la vicenda: con un’offerta stratosferica, InBev ha acquistato Anheuser-Busch, formando il più grande produttore di birra del mondo. A qualche giorno di distanza dall’annuncio, iniziano …

Vai all'articolo »

Fine della telenovela

Come riportato dall’agenzia Reuters, domenica sera l’americana Anheuser-Busch ha finalmente ceduto alle avances della InBev, accetando un’offerta di acquisizione per la modica cifra di 52 miliardi di dollari. Il gruppo derivante dalla transazione si chiamerà Anheuser-Busch InBev e sarà il più grande produttore di birra del pianeta (suo un quarto della produzione mondiale). Alla A-B saranno concessi due posti in …

Vai all'articolo »

Il mercato globale sempre più artigianale

Proprio mentre l’americana Anheuser-Busch ha rifiutato l’offerta di 46 miliardi di dollari avanzata da Inbev (comunicato ufficiale), nella sezione economica del portale MSN è apparso un articolo che accomuna le strategie delle multinazionali con la crescita del mercato artigianale negli USA e nel resto del mondo: in particolare i progetti di fusione e di collaborazione dei grandi protagonisti del settore …

Vai all'articolo »

Sulle mire espansionistiche della InBev

La InBev, il più grande colosso birrario del mondo, sta cercando di espandere il proprio dominio sul mercato globale della birra: è di qualche giorno fa la notizia che avrebbe in progetto l’acquisizione della multinazionale americana Anheuser-Busch. Ho preferito non occuparmene subito, primo perché stiamo parlando di mass market, secondo perché volevo attendere che emergessero diverse opinioni anche su fonti …

Vai all'articolo »