Cimec

Il birrificio In Bocca al Luppolo cede attività completa

Il microbirrificio In Bocca al Luppolo cede attività già avviata da 6 anni. Il birrificio è situato nella zona industriale di Follonica (GR) ed è composto da: zona somministrazione, spogliatoio, bagno, zona produzione e fermentazione e magazzino per un totale di 90mt quadri circa (piccola corte esterna esclusa).

Il birrificio dispone di un impianto Labu Brau da 200 litri operabile in doppia cotta, tre fermentatori troncoconici isobarici da 400 litri utili e un fermentatore aperto da 600 litri. Per condizionare il prodotto sono disponibili: imbottigliatrice a caduta a 6 vie, imbottigliatrice isobarica a 2 vie e riempitrice per lattine a 4 vie semi automatica recentemente acquistata.

Il birrificio dispone di tutte le accortezze strutturali per essere a norma di legge ed è operabile sin da subito.

Oltre ai macchinari nell’offerta è incluso un furgone Iveco Daily minivan e diverse attrezzature da lavoro e fieristiche (tra cui spillatrici, gazebo, tavoli e panche).

Per avere la lista completa dell’offerta contattare il +39 348 37 65943 (Giulio) o scrivere alla mail info@drinkibl.it.

Prezzo di vendita 150.000 €.

Leggi anche

Il birrificio Doppio Malto vende diversi fermentatori da 10 e 20 hl

Il birrificio Doppio Malto vende: N° 9 fermentatori da 10 hl, costruttore ECO, usati in …

Il birrificio Maneba cerca agenti e distributori per il Centro-nord

Il birrificio Maneba, sito a Striano in provincia di Napoli e operativo dal 2008, per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca la pubblicità sul nostro sito. La pubblicità è vitale per Cronache di Birra e ci permette di sostenere l’attività di redazione.

 

Per continuare la navigazione per favore disattiva il tuo Ad Blocker o inserisci il nostro sito nella whitelist. Su Cronache di Birra non troverai pubblicità invadenti, come pop-up o video a tutto schermo. Usiamo esclusivamente i banner in alcuni punti delle pagine, in modo tale da non disturbare la lettura e l’interazione.

 

Cheers!