Cimec

Nasce il marchio Luppolo italiano dell’Associazione Nazionale Luppoli d’Italia

Negli scorsi giorni il Ministero dello Sviluppo Economico ha comunicato la registrazione ufficiale del marchio Luppolo italiano, presentato dall’Associazione Nazionale Luppoli d’Italia. In seguito a questa novità, i prodotti realizzati con i luppoli provenienti dai luppoleti associati ad ALI riporteranno in etichetta il suddetto marchio. Rientra nel registro non solo la birra, ma anche gli amari, le conserve e qualsiasi altro prodotto al luppolo. Si tratta di una novità importante in un momento dell’anno in cui si parla molto di luppolo fresco e che aggiunge un altro tassello a un segmento in forte crescita in Italia negli ultimi anni.

Queste le dichiarazioni di Silvia Amadei di Agrilab, vice presidente di ALI:

In un anno in cui gli avvenimenti stanno segnando una profonda crisi per il settore della birra italiana, il riconoscimento di un marchio di qualità del luppolo, è un segnale positivo che ci dà la forza di andare avanti nel nostro progetto di crescita di una luppolicoltura consapevole e di qualità in Italia, raggiungibile solo tramite la cooperazione di tutti gli attori della filiera.

Leggi anche

Clamoroso negli USA: il birrificio Stone ceduto a Sapporo

Da qualche ora sta rimbalzando nell’ambiente la deflagrante notizia dell’acquisizione di Stone Brewing da parte …

La prima Italian Grape Ale dell’industria: ecco la Duet di Damm

L’inquietante relazione sentimentale tra grandi chef e birra industriale ha quasi quindici anni. Probabilmente tutto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.