Cimec
Home » Archivio tag: open (pagina 4)

Archivio tag: open

Comunicato di Manuele Colonna sull'uscita da Open Baladin

Ricevo e pubblico il seguente comunicato di Manuele Colonna – già publican del Ma che siete venuti a fa e socio del bir&fud – sulla sua dipartita dal progetto Open Baladin. Come raccontato in passato, a settembre è prevista l’inaugurazione del primo locale romano legato al progetto Open, nato da un’idea di Teo Musso del birrificio Baladin. Inizialmente tale progetto …

Vai all'articolo »

Una cotta open per una ricetta Open

Sabato 6 giugno 2009 si terrà la seconda edizione del minicorso sulla produzione artigianale di birra presso l’Agritursimo Cascina Gaio di Piverone (TO). L’evento, condotto dall’esperto homebrewer Davide Arzarello, sarà il primo esempio della “febbre da Open” che presuibilmente si diffonderà tra i produttori amatoriali nelle prossime settimane. La cotta collettiva prevista dal corso, infatti, sarà realizzata sulla ricetta dell’ultima …

Vai all'articolo »

A proposito di Open Baladin…

Qualche post fa riportavo gli eventi birrari che si sovrapporranno proprio in concomitanza con il primo maggio. Tra questi, tuttavia, ho dimenticato di citare l’inaugurazione ufficiale della prima birreria Open d’Italia, quella cioè di Santa Vittoria d’Alba (CN). Non si tratterà tuttavia di un debutto vero e proprio, in quanto una pre-inaugurazione già si è tenuta lo scorso 19 aprile. …

Vai all'articolo »

Open Baladin: la birra è solo l'inizio

Quando qualche settimana fa scrissi del lancio ufficiale della nuova birra Open di Baladin, subito si alimentò una certa curiosità attorno a un progetto che, apparentemente, non si sarebbe fermato solo alla presentazione di un prodotto inedito. Alcune voci di corridoio facevano capire che la birra era solo la punta dell’iceberg e il sito stesso della Open lascia presaggire grandi …

Vai all'articolo »

Open di Baladin: la rivoluzione di Teo Musso

Diversi anni fa, quando la birra artigianale in Italia si trovava nella sua era protozoica, Teo Musso diede vita alla propria idea visionaria: realizzare una serie di prodotti di qualità, da posizionare in un segmento di mercato fino a quel momento ad esclusivo appannaggio del vino. Improvvisamente la birra veniva connotata di tutta una serie di significati nuovi, in controtendenza …

Vai all'articolo »