Cimec

Archivio tag: westvleteren

Parte un nuova stagione birraria: un riassunto di quanto accaduto di recente

Da che mondo è mondo le vacanze estive non possono essere considerate finite finché non si rientra pienamente nel mese di settembre. In realtà Cronache di Birra è tornato con regolarità già da una settimana, ma poiché lunedì scorso eravamo ancora in agosto, solo oggi possiamo considerare cominciata una nuova stagione birraria. E come si usa fare in questi casi …

Vai all'articolo »

Fine di un’era: da domani le birre di Westvleteren saranno etichettate

Uno degli elementi più iconici della cultura brassicola mondiale è rappresentato dalle bottiglie del birrificio trappista Westvleteren, prive di etichetta e distinguibili esclusivamente dal colore del tappo: giallo per la Westvleteren 12, blu per Westvleteren 8, verde per la Westvleteren 6. Da domani questa peculiarità non sarà più presente, perché tutte le birre del monastero belga saranno etichettate. È un …

Vai all'articolo »

Il delivery di Westvleteren e altre notizie dal mondo della birra trappista

Il mondo della birra trappista è scandito da ritmi molto diversi rispetto al resto dell’universo brassicolo. È un ambiente costituito da poche realtà, che rimane tendenzialmente sempre uguale a sé stesso e in cui le novità si susseguono con una frequenza neanche lontanamente comparabile all’irrequietudine che spesso contraddistingue il nostro settore. Tuttavia in tempi recenti le cose hanno subito un’inversione …

Vai all'articolo »

Per gli utenti di Whatabeer la WV 12 è il migliore grande classico del Belgio

Se vi chiedessi di indicare tre grandi birrifici indipendenti del Belgio con un’importante storia alle spalle e conosciuti per l’alto livello qualitativo delle loro birre, probabilmente molti di voi indicherebbero tre nomi: Sint-Sixtus (cioè Westvleteren), De Dolle e Cantillon. Non è dunque un caso che siano state le creazioni di questi tre produttori a piazzarsi sul podio del contest di …

Vai all'articolo »

La rivoluzione di Westvleteren: da oggi le birre si prenotano online

Qualche minuto fa il leggendario birrificio trappista Saint Sixtus di Westvleteren ha annunciato una novità epocale per le abitudini del monastero. Le birre dell’abbazia belga sono conosciute tra gli appassionati non solo per il loro altissimo livello qualitativo, ma anche per la difficoltà nell’essere reperite: a parte il periodo di accordo “forzato” con la catena di supermercati Colruyt, l’acquisto delle …

Vai all'articolo »

La birra trappista: definizione, numeri e curiosità in 5 domande

Anche chi non è super appassionato di birra avrà sentito sicuramente parlare di “birra trappista”. Questo concetto è in grado di alimentare fantasie e ridestare improvviso interesse, sebbene in pochi sappiano esattamente cosa significa: in generale è associato vagamente all’idea di una birra prodotta da monaci, cosa che peraltro è vera in termini assoluti. Tuttavia in pochi conoscono i dettami …

Vai all'articolo »

Due vicende di birra e religione: l’Olanda fa arrabbiare i trappisti, il Birrificio Baffo gli induisti

Il rapporto tra birra e religione è da sempre molto contraddittorio. Storicamente la diffusione del Cristianesimo è risultata sfavorevole per la birra, poiché veniva considerata una bevanda impura, e ancora oggi è proibita (al pari di altri prodotti alcolici) da molti culti. Allo stesso tempo, tuttavia, non mancano gli esempi opposti: pensiamo all’importanza che hanno rivestito gli studi di Santa …

Vai all'articolo »

Il riassunto di una settimana di post per gli ultimi (ex) vacanzieri

Ora che siete tornati proprio tutti dalle vacanze, possiamo finalmente inaugurare una nuova stagione birraria. In realtà Cronache di Birra è tornato operativo già da una settimana, ripartendo con la sua quotidiana panoramica su ciò che accade nel mondo brassicolo nazionale e internazionale. Ma visto che il rientro dalle ferie è sempre traumatico, per riprendere il ritmo gradualmente mi sembra …

Vai all'articolo »

Westvleteren obbligata a etichettare, Palm si autodefinisce “craft”

Questa mattina il sempre ottimo Bere Birra ha rilanciato sulla sua pagina Facebook due notizie provenienti dal Belgio, che ho trovato molto interessanti. In entrambe il concetto centrale è quello di “sacralità” della birra artigianale, che purtroppo sta lentamente lasciando il passo alle logiche di mercato e di marketing. La prima notizia riguarda il più leggendario tra i pochi birrifici …

Vai all'articolo »

La Westvleteren XII sbarca in America: su Ebay confezioni in vendita anche a 1.000 euro

Con uno splendido colpo di marketing, ieri negli USA sono state finalmente rilasciate le prime confezioni di Westvleteren 12 – o meglio XII, come impresso sulla discutibile nuova veste della birra belga. Se non sapete di cosa stiamo parlando riassumo rapidamente la vicenda: Westvleteren è un birrificio trappista famoso per la qualità delle sue birre e per la difficoltà nel …

Vai all'articolo »