Craft Beer Evolution
Home » Birre » Cosmos Porter: la nuova birra di De Dolle

Cosmos Porter: la nuova birra di De Dolle

Qualche giorno fa ho letto su In.Birrerya un post dedicato allo Zythos Bier Festival, in cui venivano passate in rassegna alcune nuove produzioni dei birrifici presenti, tra le quali spiccava una novità di De Dolle. Sapendo che il birrificio di Esen è uno dei più rinomati al mondo, mi sono subito interessato alla cosa, cercando invano informazioni on-line. Finché non ho pensato di rivolgermi a chi in Italia è il maggior conoscitore della birra belga, e cioè Kuaska, scoprendo che egli non solo aveva ghiotte notizie al riguardo, ma che addirittura ha svolto un ruolo decisivo in questa nuova creazione dei “birrai pazzi”.

Gran parte delle peculiarità di questa birra sono nascoste nel nome: Cosmos Porter. Da subito infatti si può dedurre che si tratta di una Porter, ma l’elemento particolare è che è brassata seguendo le tradizionali caratteristiche dello stile. Esattamente come per le antiche Porter inglesi, infatti, è un blend di diverse birre, ricalcando quindi la ricetta classica, seppure con ispirazioni decisamente fiamminghe e col tipico tocco tutto particolare di De Dolle.

Il birraio Kris ne ha inizialmente create tre versioni: una “liscia”, una molto luppolata e una con una minima aggiunta di zucchero, per decidere successivamente quale sarebbe stata la migliore. Ed è qui che è entrato in gioco Kuaska, il quale ha contribuito alla scelta finale, propendendo decisamente per l’ultima variante. A quanto pare questa incarnazione della Cosmos Porter – che è quella che sarà presente allo Zythos – è a dir poco strepitosa.

Tuttavia il nome di questa nuova produzione De Dolle nasconde un’altra curiosità. “Cosmos” è infatti il nome di una serie di birre creata dall’antico birrificio Costenoble, che negli anni ’80 fu acquistato dalla famiglia Herteeler diventando proprio l’attuale De Dolle. Il fatto interessante è che nessuna delle tre birre marchiate Cosmos era una porter: come ricorda Joris Pattyn su The Burgundian Babble Belt, infatti, la Costenoble realizzava una Oud Bruin, una Flemish Pale Ale e una Strong Oud Bruin. Il riferimento nel nome della nuova birra di De Dolle forse è inteso proprio a sottolineare il legame del prodotto alle tradizioni dell’arte brassicola.

Ora non resta che assaggiare questa nuova creazione di Kris e invidio chi partirà alla volta dello Zythos dove avrà modo di provarla in anteprima. La maggior parte di noi appassionati invece dovrà aspettare la Cosmos Porter nel proprio locale di fiducia.

P.S. Nella foto presente in questa pagina si può ammirare Kuaska (in buona compagnia) mentre assaggia la nuova Cosmos Porter al De Dolle Cafè… notate l’immancabile bandiera del Genoa a corredo 😉 . Non posso che ringraziare il Maestro per le informazioni ricevute in anteprima!

L'autore: Andrea Turco

Andrea Turco
Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È tra i creatori del festival Fermentazioni e organizzatore della Settimana della Birra Artigianale. Nel tempo libero beve.

Leggi anche

la5 riserve

Una panoramica sulle nuove birre italiane (Fermentazioni edition)

La quarta edizione di Fermentazioni che prenderà il via a Roma venerdì prossimo come sempre ...

taronja

Nuove birre da Canediguerra, Italiano + Crak, Ducato, Extraomnes e altri

Dopo la pausa estiva riprendiamo anche la consueta panoramica sulle nuove birre italiane. Partiamo da ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *