Annunci

Vendesi imbottigliatrice isobarica semiautomatica nuova

Vendesi imbottigliatrice isobarica semiautomatica nuova, marca Braumanufaktur Werk. Di...

Birrificio vende intero impianto di produzione mai utilizzato

Birrificio in provincia di Foggia vende intero impianto di...

Birrificio vende impianto di maltazione da 500 kg di orzo per ciclo

Vendesi impianto di maltazione Braumaster Power-Malz del 2015 da...

Addio allo sconto sulle accise: l’ultima speranza è ancora il decreto Milleproroghe

Il 2024 è appena iniziato e c’è subito un nuovo allarme accise. Come prevedibile, infatti, la Legge di Bilancio non ha rinnovato lo sconto sulle imposte di produzione della birra stabilito inizialmente nel 2022 e poi prorogato lo scorso anno. Una circolare dell’Agenzia delle Dogane (qui in pdf) passata qualche giorno fa, infatti, ha ricordato che a partire dal primo gennaio l’aliquota di accisa è tornata a 2,99 euro per ettolitro per grado plato (lo scorso anno era 2,97 euro). È cambiato anche lo sconto per i piccoli birrifici indipendenti (produzione sotto i 10.000 hl annui), ora tornato al 40% dopo il 50% degli ultimi due anni. Particolarmente gravosa è poi la situazione per i birrifici con produzione superiore ai 10.000 hl annui, che non godranno più di alcuno sconto e saranno (follemente) equiparati ai produttori industriali (accisa a 2,99 euro senza alcuno sconto).

Dunque ci ritroviamo esattamente allo stesso punto di inizio 2023, quando il comparto dovette ringraziare il decreto Milleproroghe per vedere estesa la precedente disciplina delle accise. E anche questa volta l’ultimo appiglio è proprio il famigerato decreto, al quale ora sono appese le speranze delle associazioni di settore. Non è escluso che lo schema possa funzionare nuovamente, considerando il supporto che il Ministro Lollobrigida ha sempre espresso nei confronti del settore brassicolo. Purtroppo però si sta di anno in anno perdendo di vista il vero obiettivo: una riforma strutturale della disciplina delle accise, con un funzionamento a scaglioni come suggerito dall’Unione Europea e adottato da alcuni paesi, Francia in primis. Al momento però tutti gli auspici sono legati esclusivamente a una ennesima proroga, in perfetto stile italiano.

Ultimi articoli

Prossimi eventi: Beerfort, Birranova Beer Fest, Birragustando e Solbiate a tutta birra

Il mese di luglio prosegue con temperature elevate e...

Un consumo limitato di birra non fa male: un nuovo studio cinese ribalta le ultime certezze

Su Cronache di Birra non abbiamo mai evitato di...

Lo stato del mercato delle lattine: intervista a Cime Careddu

Come abbiamo avuto di scrivere in passato, le lattine...

Nuove birre da Birrone, Yblon, LA Brewery, Linfa + XO, LZO e Birra 100Venti

La panoramica di oggi sulle nuove birre italiane si...

Newsletter

Al bancone è la nostra newsletter quindicinale con notizie, iniziative ed eventi sulla birra artigianale.

Seguici

28,483FansMi piace
14,241FollowerSegui
6,355FollowerSegui
271IscrittiIscriviti

Ultimi annunci

A Copenaghen sta nascendo un quartiere all’avanguardia nella storica sede produttiva di Carlsberg

La città di Copenaghen sta vivendo una trasformazione epocale grazie a Carlsberg. Come racconta il Corriere della Sera, infatti, nell'area in cui sorgeva l'antico...

House of Guinness: la famosa birra irlandese diventa una serie Netflix

La piattaforma Netflix ha annunciato House of Guinness, una serie tv in otto episodi che ripercorrerà la storia della celebre birra irlandese e della...

SuperEIGHT di Dogfish Head: una birra per sviluppare le pellicole cinematografiche

Può una birra essere utilizzata come liquido per sviluppare una pellicola fotografica? La risposta più ovvia è no, ma non è quella corretta. Negli...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui