Annunci

Birrificio vende impianto di maltazione da 500 kg di orzo per ciclo

Vendesi impianto di maltazione Braumaster Power-Malz del 2015 da...

Manifattura Birre Bologna è alla ricerca di un birraio con contratto full time

Manifattura Birre Bologna è alla ricerca di una figura...

Vendesi impianto di produzione completo e attrezzature

Birrificio in provincia di Milano vende intero impianto di...

Crème Brûlée Stout – Southern Tier

Andrea Turco
Andrea Turco
Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È organizzatore della Italy Beer Week, fondatore della piattaforma Formazione Birra e tra i creatori del festival Fermentazioni. Nel tempo libero beve.

Ultimi articoli

Prossimi eventi: La Bira te Fascia, Burp!, Porck’n Beer, Entropia Beer Fest e altri

Come abbiamo visto nelle scorse settimane, il weekend alle...

Nuovi birrifici e beer firm: Meltz, Birra di Mezzo e Pier Red

Qualche mese fa abbiamo aperto ai birrifici la possibilità...

Pastry Sour all’italiana: quando la birra dessert incontra l’acidità

Nella panoramica di ieri sulle nuove birre italiane abbiamo...

Nuove birre da Porta Bruciata, Opperbacco, Alder, War, Mister B e Eastside

Le Davidsbündlertänze sono una raccolta di diciotto brani per pianoforte scritti...

Newsletter

Al bancone è la nostra newsletter quindicinale con notizie, iniziative ed eventi sulla birra artigianale.

Seguici

28,485FansMi piace
14,231FollowerSegui
6,355FollowerSegui
271IscrittiIscriviti

Ultimi annunci

7 Commenti

  1. Uno dei più intriganti esperimenti brassicoli che abbia mai assaggiato è anche una delle birre più improbabili di sempre. Il naso è assurdo: scordatevi qualsiasi altra esperienza precedente, perché qui siamo di fronte a una vera e propria riproduzione in forma di birra dei profumi dell’omonimo dessert. Però allo stesso tempo è di una dolcezza esagerata e in bocca diventa subito stucchevole: finirne da soli una bottiglia è impensabile. E’ un giochino da homebrewer o poco più, da provare giusto per sfizio.

  2. Come già detto la trovo di una vendibilità assurda, ma di “tenuta” breve…Cioè, con un pò di dedizione rischi di venderne una caterba in dieci giorni, proprio perchè si tratta di un esperimento singolare (a me è piaciuta) dal gusto aperto a molti palati, sicuramente però saranno in pochi a berla per più di tre volte…
    Io sono a rischio di otturazione coronarica

  3. @Andrea Turco
    Uno dei più intriganti esperimenti brassicoli che abbia mai assaggiato è anche una delle birre più improbabili di sempre. Il naso è assurdo: scordatevi qualsiasi altra esperienza precedente, perché qui siamo di fronte a una vera e propria riproduzione in forma di birra dei profumi dell’omonimo dessert. Però allo stesso tempo è di una dolcezza esagerata e in bocca diventa subito stucchevole: finirne da soli una bottiglia è impensabile. E’ un giochino da homebrewer o poco più, da provare giusto per sfizio

    Quoto in toto!! l’abbiamo degustata assieme da manu e l’impressione è stata la stessa:birra spiazzante, un cucchiaino di crème brûlée in bocca e vaniglia al naso(anche un pò di bruciatino secondo me)..forse una birra che alle donne piacerà molto..a me è piaciuta, ma non riuscirei mai a berne una bottiglia da solo (infatti ero in ottima compagnia;D)

    @Colonna
    Come già detto la trovo di una vendibilità assurda, ma di “tenuta” breve.

    perfetta analisi economica del prodotto!!! birra molto d’impatto, molto moda => stufa presto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui