Cimec
Home » Luoghi » Nuovi locali a marchio dai birrifici Grado Plato, Ballarak, Biren e altri

Nuovi locali a marchio dai birrifici Grado Plato, Ballarak, Biren e altri

Le aperture di locali a marchio rappresentano un importante trend degli ultimi 3 o 4 anni di birra artigianale italiana. Il fenomeno può essere interpretato almeno in un paio di modi diversi. Può essere l’espressione di un’ulteriore maturità del mercato, con i birrifici che, raggiunta una certa stabilità, possono diversificare (o meglio integrare) il loro business con pub di proprietà. Oppure può essere letto in maniera opposta, come il tentativo di ritagliarsi un canale sicuro in un settore ai limiti della saturazione, dove gli attori sono sempre più numerosi e la competitività in crescita di giorno in giorno. Qualunque sia la visione più vicina alla realtà, è certo che i locali a marchio tenderanno a crescere nei prossimi anni: la loro apertura diventerà essenziale per tutti i  birrifici che hanno intenzione di allargare il proprio raggio d’azione e consolidare il brand.

Grado Plato Torino

Non è un caso che il fenomeno coinvolga non solo marchi relativamente giovani, ma anche produttori storici. Un esempio è quello di Grado Plato, che in occasione dei suoi 15 anni di attività ha inaugurato un locale in centro a Torino. Più che un pub è da considerarsi una sorta di “salotto” dove sentirsi a casa propria. L’offerta birraria è ovviamente incentrata sulle creazioni dell’azienda di Chieri (TO), mentre a livello gastronomico sono disponibili taglieri con salumi e formaggi ricercati, piatti classici come lo stinco alla birra e una particolare proposta di panini e hamburger. Nelle intenzioni c’è anche l’organizzazione di incontri tematici, corsi dedicati ai professionisti e serate a tema. Una novità interessante per un birrificio che dopo tanti anni sembra aver dato una svolta alla sua immagine. Per saperne di più potete dare un’occhiata a Facebook.

Grado Plato Torino
Via dei Mille 32
10100 Torino

Ballarak Magione

Foto: Cronache di Gusto

Una delle realtà brassicole più importanti nate negli ultimi anni in Sicilia è il Ballarak, brewpub aperto nel 2016 a Palermo, in zona Ballarò, e capace in poco tempo di ottenere i favori di pubblico e critica. Il progetto si è rivelato un successo al punto di spingere i quattro giovani soci ad aprire un secondo Ballarak a Piazza Magione, sempre nel capoluogo siciliano. Come riportato da Mauro Ricci su Cronache di Gusto, il nuovo locale dispone di un impianto da 30 spine, 12 delle quali occupate dalle produzioni della casa e le restanti da birrifici ospiti. A tendere sarà disponibile anche una selezione di sidri. Strategica la posizione del locale, che si avvale di un ampio spazio esterno per rimanere appetibile anche durante la stagione calda. Da segnalare anche l’organizzazione di serate con musica dal vivo. Ulteriori informazioni sono presenti sulla pagina Facebook di Ballarak Magione.

Ballarak Magione
Via Castrofilippo 20
90133 Palermo

La Taverna del Biren

È stato inaugurato a fine settembre il locale ufficiale del Birrificio Renazzese, meglio conosciuto come Biren. La Taverna del Biren si trova a Dosso, frazione di Sant’Agostino (FE), e si propone come un “pub con cucina”, lasciando intendere che molta attenzione è posta non solo sull’offerta birraria, ma anche su quella gastronomica. Il menu prevede infatti taglieri, risotti, pasta fatta a mano, hamburger, piatti di carne e altro ancora. L’impianto di spillatura consta di 11 spine, che naturalmente ospitano l’intera gamma del birrificio. Da notare che anche questa apertura ha coinciso con l’anniversario dell’azienda: la Taverna del Biren ha infatti inaugurato in concomitanza con il decimo anniversario del produttore emiliano. Ulteriori informazioni sono disponibili su Facebook.

La Taverna del Biren
Via Statale 365/D
44047 Dosso (FE)

Il Balabiott Birra & Cucina

Meno recente ma degna di nota è l’apertura de Il Balabiott Birra & Cucina, locale ufficiale del birrificio Balabiott di Domodossola (VB). Anche in questo caso non solo birra, ma grande spazio alla proposta culinaria: il menu è incentrato principalmente su specialità di carne (hamburger, stinco, grigliate miste), ma propone anche primi piatti e pizze, oltre a una serie di altri sfizi gastronomici. L’impianto dispone di sei spine che propongono le birre base del birrificio, oltre a qualche stagionale. Sono previste serate tematiche, solitamente incentrate su piatti speciali tutti realizzati con materie prime di qualità. Il Balabiott Birra & Cucina si trova a Lentate Verbano, frazione di Sesto Calende (VA), e dispone di 60-70 coperti, che diventano un centinaio durante la bella stagione. Per saperne di più potete consultare Facebook.

Il Balabiott Birra & Cucina
Via Lentate 44
21018 Sesto Calende (VA)

Doppio Malto Vigevano

Continua l’opera di “colonizzazione” del birrificio Doppio Malto, che qualche mese fa ha aperto il suo ennesimo locale in Italia approdando a Vigevano (PV). Confermatissimo il format sperimentato con successo in quest anni, che ricorda l’impostazione di un American Bar: ampi spazi (400 mq e la possibilità di accogliere più di 200 clienti in contemporanea), aspetto post industriale, diverse zone a tema (ristorante, bancone, salotto, beer shop), menu ampio e vario (carne alla brace, lasagne artigianali, focacce, dolci fatti in casa, ecc.), eventi musicali e di intrattenimento, giochi e video wall con eventi sportivi. L’offerta brassicola è incentrata esclusivamente sulle birre di Doppio Malto, disponibili a rotazione. Maggiori informazioni sono disponibili su Facebook.

Doppio Malto Vigevano
Viale Industria 321
27029 Vigevano (PV)

L'autore: Andrea Turco

Andrea Turco
Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È tra i creatori del festival Fermentazioni e organizzatore della Settimana della Birra Artigianale. Nel tempo libero beve.

Leggi anche

Lo scatto di Milano: tante aperture con locali a marchio e non solo

Ormai è evidente: da alcuni anni Milano ha ingranato la quinta. La città si sta …

Nuovi luoghi birrari: locali a marchio (Ritual Lab, BSA) e non solo

Nelle ultime due panoramiche sui nuovi locali birrari (a febbraio e ad aprile) ci siamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *