Cimec
Home » Eventi » Serata Reale Extra al Ma che siete

Serata Reale Extra al Ma che siete

reale_extra-labelCon colpevole ritardo pubblico la notizia, già apparsa anche sul blog del bir&fud, che domani 16 luglio è in programma al Ma che siete venuti a fà di Roma una serata dedicata alla Reale Extra della Birra del Borgo. Sarà l’occasione per tributare il giusto riconoscimento a questo splendido prodotto, recentemente premiato con la medaglia d’oro al Mondial de la Biére di Montreal. Come raccontai a inizio giugno, la Reale Extra fu l’unica birra europea della manifestazione premiata con tale metallo.

La protagonista della serata sarà spillata a  pompa, alla quale sarà collegato un Randall, una sorta di filtro pieno di fiori di luppolo. Il Randall è un’invenzione del birrificio americano Dogfish Head e viene utilizzato per donare un’aroma di luppolo aggiuntivo a birre che già in partenza si presentano molto luppolate. Assaggiare quindi una Reale Extra servita con questa tecnica sarà un’esperienza davvero unica!

Ma la serata riserverà altre sorprese. Innanzitutto sarà anche l’occasione per inaugurare la nuova veste del Ma che siete, che nelle scorse settimane ha subito un deciso rinnovamento a livello di impianto e di strutture interne. Agli avventori abituali non saranno passate inosservate le tante novità, in primis il numero di spine, che è ulteriormente aumentato raggiungendo le 16 bocche da fuoco. Considerando il livello dei prodotti che a rotazione sono ospitati dal locale, direi che parlare di “imbarazzo della scelta” è usare un eufemismo.

Le novità riguardano anche il bancone, che a livello strutturale appare meno opprimente e che ora concede qualche centimetro quadro in più alle centinaia di avventori che ogni serata invadono il Ma che siete. Dietro i begli uomini alle spine – tra cui domani sarà presente anche il padre della Reale Extra, Leonardo Di Vincenzo – ora si staglia un bel frigorifero pieno di bottiglie, permettendo finalmente di avere un’alternativa alle birre in fusto anche nei momenti di massimo delirio.

Ciliegina sulla torta di questo giovedì sera sarà la presenza, tra gli ospiti del pub, di Ken Fisher, birraio della Grateful Deaf Brewery, Oregon. Novità dell’ultima ora: Fisher il giorno dopo, venerdì 17, sarà ospite della Birra del Borgo a Borgorose (RI), per partecipare a una cotta pubblica in collaborazione con Leonardo. I due si metteranno all’opera davanti a tutti coloro che vorranno assistere all’evento. Ad allieare la giornata, che inizierà alle 11,00, sarà messo a disposizione dei partecipanti un fusto di Reale Extra o, in alternativa, di My Antonia. Per maggiori informazioni contattare il birrificio: tel. 0746 3128.

Tornando a domani, la serata inizierà alle 21,30, l’indirizzo per chi non lo sapesse è via Benedetta, 25 a Trastevere. Io sarò lì insieme a tanti altri amici. A domani sera!

L'autore: Andrea Turco

Andrea Turco
Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È tra i creatori del festival Fermentazioni e organizzatore della Settimana della Birra Artigianale. Nel tempo libero beve.

Leggi anche

Prossimi eventi: Bae de Nadae, Birre da Nababbi, The Publicans e altri

Dopo la pausa della settimana scorsa, torniamo a occuparci dei prossimi eventi birrari. Alcune iniziative …

Prossimi eventi: BeerQuake, BeerCatania, Gourmet Food Festival e altri

A volte comprendere le dinamiche degli eventi birrari è complicato. Così può accadere che, dopo …

9 Commenti

  1. Avatar

    che peccato non poterci essere..

  2. Avatar

    se potevo esserci!

  3. Avatar

    se ci sarei venuto c’ero!

  4. Avatar

    porcavacca, sarà per la prossima!

  5. Avatar

    Avete rifatto il Ma che siete?!?
    Non siete più quelli di una volta…venduti … 😉
    Mi manca Via benedetta… :'(

  6. Avatar
    Giulio - St. Cüles

    Magari esserci!

  7. Avatar

    Se ci potessi venissi……….:))

  8. Avatar

    se c’avevo il teletrasporto esserci non è un problema, mancandolo rosico

Rispondi a Moreno Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *