Annunci

Vendesi imbottigliatrice isobarica semiautomatica nuova

Vendesi imbottigliatrice isobarica semiautomatica nuova, marca Braumanufaktur Werk. Di...

Birrificio vende intero impianto di produzione mai utilizzato

Birrificio in provincia di Foggia vende intero impianto di...

Birrificio vende impianto di maltazione da 500 kg di orzo per ciclo

Vendesi impianto di maltazione Braumaster Power-Malz del 2015 da...

Annuntio vobis gaudium magnum: habemus nono trappista!

zundertLa notizia di oggi è che entro la fine dell’anno potremo assaggiare le prime birre del nono birrificio trappista al mondo. L’annuncio, che ho appreso tramite BereBirra, è stato pubblicato qualche ora fa sulla pagina Facebook denominata Trappist Beers e recita quanto segue:

Il nono birrificio trappista, De Kievit, sta prendendo forma nei Paesi Bassi. Dovrebbero iniziare a produrre verso la fine dell’estate e la loro prima birra, battezzata Zundert, sarà probabilmente pronta a fine anno.

I birrifici trappisti sono quindi destinati a diventare nove entro breve, grazie all’ingresso di De Kievit. Si tratta del secondo birrificio olandese che potrà fregiarsi del marchio Authentic Trappist Product dopo La Trappe.

Anche se sui canali specializzati il nome di De Kievit era già comparso marginalmente, possiamo immaginare che la notizia prenderà di sorpresa più di un appassionato. Sebbene le voci su nuovi ingressi nel “club” dei birrifici trappisti si susseguano con maggiore frequenza che in passato, credo che in pochi immaginavano che nell’arco di pochi mesi un nuovo protagonista si sarebbe aggiunto alla lista. Risale infatti a solo poco più di un anno fa la “promozione” dell’austriaco Engelszeller a produttore trappista: una novità che – al netto della vicenda Mont des Cats – aveva modificato il numero dei membri del club dopo tanti anni di stasi.

- Advertisement -

Uno dei primi articoli che citarono il De Kievit risale allo scorso ottobre e comparve su TrappistBier Beleven, sito specializzato sull’argomento. In realtà le informazioni non erano tantissime e l’unico aspetto abbastanza interessante era la visione della produzione birraria come proseguimento dell’attività agricola da parte della comunità presente nel monastero – cosa peraltro riscontrabile in tante altre abbazie. A oggi non ne sappiamo molto di più, considerando che il sito dell’associazione dei trappisti ancora non cita De Kievit e che quello realizzato per il nuovo birrificio è ancora ampiamente in lavorazione.

Può invece essere interessante conoscere qualcosa sul monastero che ospiterà il birrificio. Il nome completo è Abbazia di Maria Toevlucht ed è situato a Klein-Zundert, frazione del comune di Breda (sud dei Paesi Bassi). La sua fondazione risale al 1899 per opera di alcuni monaci del monastero di Koningshoeven. Se conoscete le birre trappiste, quest’ultimo nome non vi suonerà nuovo: è infatti quello dell’abbazia presso la quale viene prodotta La Trappe. Il legame tra comunità di trappisti è una costante nella loro storia, tanto che i frati nel 1909 trovarono ospitalità presso Westmalle. Dagli anni ’70 hanno anche iniziato a praticare la meditazione Zen.

- Advertisement -

Oggi nell’abbazia vivono circa 25 monaci e probabilmente qualcuno tra loro inizierà a breve il lavoro di birraio. Per il resto non rimane che attendere informazioni aggiuntive oppure assaggiare direttamente la prima Zundert a fine 2013. Certo è che il numero di birrifici trappisti sta crescendo a ritmo sostenuto: credo che per arrivare in doppia cifra non dovremo aspettare poi troppo.

Andrea Turco
Andrea Turco
Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È organizzatore della Italy Beer Week, fondatore della piattaforma Formazione Birra e tra i creatori del festival Fermentazioni. Nel tempo libero beve.

Ultimi articoli

Prossimi eventi: Beerfort, Birranova Beer Fest, Birragustando e Solbiate a tutta birra

Il mese di luglio prosegue con temperature elevate e...

Un consumo limitato di birra non fa male: un nuovo studio cinese ribalta le ultime certezze

Su Cronache di Birra non abbiamo mai evitato di...

Lo stato del mercato delle lattine: intervista a Cime Careddu

Come abbiamo avuto di scrivere in passato, le lattine...

Nuove birre da Birrone, Yblon, LA Brewery, Linfa + XO, LZO e Birra 100Venti

La panoramica di oggi sulle nuove birre italiane si...

Newsletter

Al bancone è la nostra newsletter quindicinale con notizie, iniziative ed eventi sulla birra artigianale.

Seguici

28,483FansMi piace
14,244FollowerSegui
6,353FollowerSegui
271IscrittiIscriviti

Ultimi annunci

Un consumo limitato di birra non fa male: un nuovo studio cinese ribalta le ultime certezze

Su Cronache di Birra non abbiamo mai evitato di sottolineare i danni dell'alcol sull'organismo umano, ridimensionando i tanti articoli che regolarmente riportano gli apparenti...

Nuovi polimeri dalle trebbie: il progetto del CERB finanziato con 5 milioni di euro

Come in tutti i settori, anche in quello birrario da alcuni anni si parla di sostenibilità ed economia circolare. Questi due concetti, legati tra...

Il birrificio 620 Passi è stato ceduto al Gruppo SEM (acque minerali)

Negli scorsi giorni è passata un po' sottotraccia una notizia piuttosto interessante per il settore della birra artigianale italiana. Come riportato da Nord Est...

6 Commenti

  1. Buono a sapersi 😀 novità invece sulle altre birre del monastero trappista austriaco? dovevano arrivarne altre oltre alla Gregorius 🙂

  2. in effetti erano parecchi mesi che sapevo che sarebbe entrato un nuovo birrificio trappista e che doveva essere olandese, solo che siccome so passati mesi non mi ricordo dove ho letto la notizia… sarà l’ Alzheimer?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui