Craft Beer Evolution
Home » Eventi » Tutte le medaglie di Birra dell’anno 2014

Tutte le medaglie di Birra dell’anno 2014

birra anno

birra annoDopo cinque giorni stancanti ma meravigliosi, sono finalmente tornato a Roma reduce dalla giuria di Birra dell’anno 2014. I risultati del più importante concorso nazionale sulla birra artigianale sono stati resi noti ieri durante l’evento di premiazione tenutosi a Rimini Fiere. Probabilmente avrete scoperto i vincitori delle medaglie in tempo reale insieme al sottoscritto, grazie alla diretta Twitter che in un modo o nell’altro sono riuscito a portare a termine – e vi assicuro che non è stato facile. Oggi quindi non mi rimane che riassumere in questo post tutti i podi del concorso, lasciando poi all’articolo di domani il compito di analizzare i risultati e ragionarci sopra. In settimana poi racconterò anche cosa ha significato per me partecipare come giudice a Birra dell’anno 2014. Per il momento mi limito a complimentarmi con Unionbirrai per l’ottima organizzazione, ringraziando lo staff e tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo importantissimo evento.

Cat. 1 Chiare, bassa fermentazione, basso grado alcolico, “Italian Lager”
1° La Grigna Birrificio Lariano
2° Tipopils Birrificio Italiano
3° Giò Oldo

Cat. 2 Chiare, alta fermentazione, basso grado alcolico, “Golden Ale”
1° Gassa d’Amante Birrificio Del Forte
2° Speed P3 Brewing Company
3° Aurora Vecchia Orsa

Cat. 3 Chiare, alta fermentazione, basso grado alcolico, “Kolsch”
1° Hauria Croce di Malto
2° Cavallina Valcavallina
3° Alaaf Kolsch Birrificio Pontino

Cat. 4 Ambrate e scure, alta e bassa fermentazione, basso grado alcolico, d’ispirazione tedesca
1° Scubi Birrone
2° Hell Batzen Brӓu
3° Munich B.E. Birrificio Estense

Cat. 5 Bassa fermentazione, alto grado alcolico, d’ispirazione tedesca
1° Doppel Bock Birrificio Birra Elvo
2° Falesia Birrificio Lariano
2° Dubec Birrificio Via Priula

Cat. 6 Ambrate, alta fermentazione, basso grado alcolico, d’ispirazione anglosassone
1° Lilith Brùton
2° Hugo Dada
3° Reset Birrificio Rurale

Cat. 7 Chiare e ambrate, alta fermentazione, basso/medio grado alcolico, luppolate, d’ispirazione anglosassone (IPA)
1° Re Ale Birra del Borgo
2° Frè Bionda Az. Agricola Frè
3° UpperCut Ipa Birrificio Indipendente Elav

Cat. 8 Chiare e ambrate, alta fermentazione, basso/medio grado alcolico, luppolate, d’ispirazione americana (APA)
1° Gaina Birrificio Lambrate
2° Magnifica Birra dell’Eremo
3° Fior di Noppolo Birrificio del Forte

Cat. 9 Chiare e ambrate, alta fermentazione, alto grado alcolico, luppolate, d’ispirazione angloamericana
1° Extrema Ratio Birrificio dei Castelli
2° 22 La Verguenza Birrificio Menaresta
3° Imperial Ipa La Buttiga

Cat. 10 Scure, alta fermentazione, luppolate, d’ispirazione angloamericana
1° 2 di Picche Birrificio Menaresta
2° Hoppy Cat Birra del Borgo
3° Castigamatt Birrificio Rurale

Cat. 11 Strong Ale d’ispirazione angloamericana
1° Negramara extra Birrificio Birranova
2° Abboccata Birrificio Birranova
3° Bob 13 Birrificio Gambolò

Cat. 12 Scure, alta fermentazione, basso grado alcolico, d’ispirazione angloamericana
1° Nocturna Kamun
2° Black Maya Birrificio Golden Rose
3° Dadaista La Piazza

Cat. 13 Scure, alta e bassa fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione angloamericana
1° Brixia Nera Birrificio Curtense
2° Calix Niger Birrificio dei Castelli
3° Montinera Piccolo Birrificio Clandestino

Cat. 14 Alta fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione angloamericana (Barley Wine)
1° Baladin Terre 2010 Birrificio Baladin
2° Xyauyù Oro Birrificio Baladin
3° Geisha Birrificio Troll

Cat. 15 Birre con frumento maltato, di ispirazione tedesca
1° Cibus Birrone
2° Vudù Birrificio Italiano
3° Gjulia Est Birrificio Gjulia

Cat. 16 Chiare, alta fermentazione, basso grado alcolico, di ispirazione belga
1° Seta Birrificio Rurale
2° Lunilia Le Fate
3° Bianca Brùton

Cat. 17 Chiare, alta fermentazione, alto grado alcolico, di ispirazione belga
1° Blondie La Gastaldia
2° Stoner Brùton
3° Triplexxx Croce di Malto

Cat. 18 Scure, alta fermentazione, alto grado alcolico, di ispirazione belga
1° Panela Dada
2° Hydra Birrificio Artigianale Opera
3° Chimera Birrificio del Ducato

Cat. 19 Spezie e cereali, alta e bassa fermentazione
1° Fleur Sofronia MC77
2° Verdi Imperial Stout 200 Birrificio del Ducato
3° New Morning Birrificio del Ducato

Cat. 20 Affumicate, alta e bassa fermentazione
1° Preda Statalenove
2° Tosco BiRen
3° Ghisa Lambrate

Cat. 21 Affinate in legno, alta e bassa fermentazione
1° Lune 2012 Birrificio Baladin
2° Terre 2012 Birrificio Baladin
3° Xyauyù Barrel Birrificio Baladin

Cat. 22 Birre alla frutta, alta e bassa fermentazione
1° Rubus Birra del Borgo
2° Figu Blanche Il Birrificio di Cagliari
3° MorAle Birrificio Lungo Sorso

Cat. 23 Birre alla castagna, alta e bassa fermentazione
1° La Brusatà Aleghe
2° Bastarda Doppia Birra Amiata
3° Carmenta Le Fate

Cat. 24 Birre acide
1° Chrysopolis Birrificio del Ducato
2° Scires 2010 Birrificio Italiano
3° Duchessic Birra del Borgo

Cat. 25 Birre al Miele
1° Melita La Gastaldia
2° Melanie BiRen
3° Mielika Baladin Birrificio Baladin

Cat. 26 Birre con mosto di uva, alta e bassa fermentazione
1° Moscata Birrificio Birranova
2° Beerbera Loverbeer
3° Equilibrista Birra del Borgo

Birrificio dell’anno 2014: Birrificio Baladin

L'autore: Andrea Turco

Andrea Turco
Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È tra i creatori del festival Fermentazioni e organizzatore della Settimana della Birra Artigianale. Nel tempo libero beve.

Leggi anche

birrocco

Ancora eventi per il week end: Birrocco, Local Beer Week e altri

Come ogni venerdì continuiamo il nostro viaggio negli eventi di settembre, che mai come quest’anno ...

Fermentazioni_2016_015

Fermentazioni 2016: il mio (non) resoconto

Come probabilmente avrete notato, negli ultimi giorni l’attività su Cronache di Birra è andata avanti ...

21 Commenti

  1. Ottima affermazione dei miei conterranei: Birrificio dei Castelli, MC77 e Le Fate. Le Marche non sono più una regione marginale in ambito birrario!

  2. Andrea Cozzaglio

    Mi chiedo come abbia fatto la Grigna del Birrificio Lariano a raggiungere il primo posto tra le “Italian Lager”, una birra che dire approssimativa é poco, così come tutte le altre del sopracitato birrificio.

    A sostegno di quanto detto faccio notare che su ratebeer prende 46/100.

    http://www.ratebeer.com/beer/lariano-la-grigna/93462/

    • Andrea Turco

      La Grigna che in effetti ha sempre ottenuto grandi riconoscimenti, sia nei passati Bda che in altri concorsi, tipo CIBA. Ancora con i voti di Ratebeer state…

      • Il che potrebbe far pensare che sia un “birrificio da concorso”.

        • Andrea Turco

          Io non posso rispondere a questa ipotesi, non avendola bevuta mai con regolarità (ma quelle poche volte mi è piaciuta).
          Però ad esempio MrChiodi mi ha detto espressamente di essere molto contento del risultato, avendola bevuta tutto l’anno sempre in ottime condizioni.
          Tu l’hai provata spesso?

          • Andrea Cozzaglio

            Abitando in zona l’ho provata 2/3 volte e devo dire che mi ha molto impressionato… in negativo però: siamo veramente a livello da principiante homebrewer.
            Andrea ti consiglio di fare qualche assaggio delle loro birre per fartene un’idea 😉 .

          • Andrea Turco

            Le ho provate e ne ho anche scritto, in generale mi sono piaciute

  3. Baladin birrificio dell’anno? siamo veramente un paese di m*****

    • Andrea Turco

      Sono d’accordo con te, ma non certo per un premio assegnato a un birrificio che ha meritato di trionfare nelle categorie in cui ha conquistato medaglie

      • quali altre birre erano presenti nella categoria?

        • Andrea Turco

          Come posso saperlo?

        • Nessuno puo’ saperlo.
          In pratica quello che sappiamo è che Lune 2012 è meglio di terre 2012 che è meglio di xyauyu barrel.
          Veramente utile ed interessante.

          • Andrea Turco

            Oppure che le affinate in legno di Baladin sono tra le migliori in Italia, che a me sembra già parecchio utile e interessante.
            Tutto dipende da cosa cerchi.

          • Potrei essere d’accordo per la Xyauyu, meno per le altre.

            Ma il punto sarebbe sapere quante birre partecipavano. Perché se baladen iscrive 3 birre in una categoria (dove è più forte) che ne conta 6 7 il risultato va ridimensionato.

            E penso che siamo tutti d’accordo che il sistema del premio generale viene fallato da questo meccanismo.

          • Andrea Turco

            Sì ed è quello che ho scritto. Parliamo di dettagli eh, ma secondo me è sempre corretto cercare di migliorare i meccanismi.

          • Andrea Turco

            Ah e chiaramente si parla di Baladin, ma siamo d’accordo che lo stesso problema sarebbe emerso se a vincere in quel modo fosse stato qualsiasi altro birrificio

          • > Oppure che le affinate in legno di Baladin sono tra le migliori in Italia
            Ti prego di spiegarmi questo fatto da cosa dovrei evincerlo.
            Intanto ti anticipo le mie ragioni:
            123 birrifici su quasi 700
            numero e nome delle birre in categoria ignoto.
            Dalle info note sappiamo solo che c’erano queste tre birre.
            Hai altre informazioni? Puoi dirmi ufficialmente se ce n’erano altre? E quali?

            >Ah e chiaramente si parla di Baladin, ma siamo d’accordo che lo stesso problema sarebbe emerso se a vincere in quel modo fosse stato qualsiasi altro birrificio
            Condivido, Baladin è un esempio, qualunque categoria e birrificio andava bene per spiegare tale perplessità.

          • Andrea Turco

            Non ho altre informazioni perché non è capitata quella categoria al mio tavolo, altrimenti le avrei condivise volentieri.

            Io credo che un concorso possa considerarsi soddisfacente se, partendo da un meccanismo valido e ben studiato, sia in grado di offrire risposte condivisibili. Fermo restando che possono esistere delle variabilità date da vari fattori. Ripeto, secondo me nel complesso sono state premiate birre e birrifici meritevoli nelle rispettive categorie. Cosa che alla cieca non sempre è scontato, anzi. E questo dovrebbe dirla lunga sulla qualità e sull’utilità del concorso.

    • si veramente, non me l’aspettavo di trovarlo al primo posto! Oramai Teo Musso penso che non sappia nemmeno più come si faccia una birra!

  4. Baladin birrificio dell’anno… Come è possibile? in quale mondo?

  5. che oscenità di classifiche. 82345 categorie premiare tutti per non premiare nessuno e poi vogliamo parlare per l’ennesima volta del birrificio baladin come miglior birrificio dell’anno? suvvia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *