Cimec
Home » Rubriche » Beer Geek Club » 10 festival europei di birra artigianale da non mancare nel 2020

10 festival europei di birra artigianale da non mancare nel 2020

Nel corso degli anni si sono moltiplicati gli eventi dedicati alla birra artigianale in Europa, a volte anche in periodi o addirittura date concomitanti. Spesso non è affatto facile comprendere quale evento possa valere la pena di affrontare un viaggio, sia dal punto di vista dell’offerta che dal punto di vista organizzativo. Pertanto, di seguito potrete trovare una lista di dieci festival europei, elencati in mero ordine temporale, che a parere dello scrivente sono da tenere in considerazione, tra i quali alcuni vivamente consigliati.

Tallinn Craft Beer Weekend

Date: 1 – 2 maggio 2020
Location: Tallinn, KultuuriKatel

Organizzato in una ex centrale elettrica e giunto alla sesta edizione, il Tallinn Craft Beer Weekend si è ritagliato un ruolo di primo piano fra i festival dell’Est europeo. La location è sicuramente affascinante e suggestiva, interessante anche l’offerta food con riferimento alle specialità baltiche, mentre la dimensione è piuttosto contenuta, circa 50 birrifici partecipanti, ma vi sono alcuni nomi da oltreoceano di primo piano, quali Other Half, Holy Mountain, Finback. La selezione offre anche diverse realtà europee, mentre, a parere dello scrivente, a vedere i partecipanti alla prossima edizione sembrerebbero scarsamente rappresentate realtà baltiche. Il punto comunque non sembra essere decisivo, visto che tutte le tipologie di biglietti sono già esaurite. In ogni caso, la formula prevede un biglietto giornaliero a forfait (“all you can drink”) e la possibilità di acquistare anche un biglietto per entrambe le giornate.

Mikkeller Beer Celebration Copenhagen (MBCC)

Date: 8 – 9 maggio 2020
Location: Copenhagen, Oksenhallen

L’MBCC è un festival che ormai non ha bisogno di presentazioni. Per coloro che sono interessati alla scena statunitense, vanta un’offerta impareggiabile. Il tutto si va ad aggiungere ai numerosi eventi organizzati durante la Mikkeller Beer Week nei vari locali targati Mikkeller, quali tap takeover dei miglior birrifici statunitensi e non del momento, release di bottiglie, anche di produttori di Lambic, alle degustazioni e altri eventi a tema. La formula del festival è a forfait e a sessioni, nella specie due sessioni il venerdì e due il sabato, e acquistando il biglietto per una o più sessioni, o anche tutte e quattro, l’accesso alle referenze in spina è illimitato. E’ altresì possibile acquistare biglietti gold o silver o platinum che garantiscono diversi bonus oltre all’accesso illimitato per tutte le sessioni, quale ad esempio l’ingresso anticipato di 20 minuti in ogni sessione.

FyneFest

Date: 5 – 8 giugno 2020
Location: Cairndow, Argyll and Bute, Scozia (UK)

Immaginate 4 grandi bar per un totale di circa 300 spine immersi nella campagna scozzese, con possibilità di campeggiare nelle aree dedicate, parcheggiare il proprio veicolo, camper inclusi, sempre nelle aree preposte, il tutto in un’atmosfera bucolica, rilassata, informale, goliardica, con buona musica dal vivo (si alternano circa 30 band), un’offerta food sia di stampo locale che non, e con un panorama stupendo, meteo permettendo. Tutto questo è il FyneFest, organizzato da Fyne Ales e giunto ormai alla decima edizione. L’offerta è incentrata per lo più sulle Real Ales anglosassoni e sulle produzioni in cask, ma non mancano referenze internazionali europee e statunitensi, presenti nei mini pop up bar allestiti nella Brewers’ Lounge e curati nell’ultima edizione dal Ma che Siete Venuti a Fa e da Shelton Brothers. A questo vi si aggiunge una selezione di Farmhouse, Sour e Wild Ale britanniche rinvenibili presso l’Origins Brewing Bar, sempre nell’area Brewers’ Lounge. La formula prevede biglietti per l’intera durata del festival o per la sola giornata del sabato, che comprendono una birra omaggio. I prezzi sono differenziati a seconda del periodo di messa in vendita (prima si acquista, meno si spende), con un sovrapprezzo nel caso si intenda campeggiare e/o parcheggiare il proprio camper o altro veicolo. Sono ammessi altresì i cani, previa registrazione degli stessi e sottoscrizione da parte del proprietario della dichiarazione di responsabilità all’uopo. Il festival prevede anche incontri con i birrai, seminari a tema, visite guidate al birrificio Fyne Ales, sessioni mattutine di yoga, passeggiate organizzate nella campagna. Hanno confermato la presenza all’edizione 2020, fra gli altri, DEYA, Moor, Northern Monk e Wander Beyond.

Carnivale Brettanomyces

Date: 18 – 21 giugno 2020
Location: Amsterdam (varie)

Probabilmente il miglior festival europeo dedicato al mondo Sour, incluse fermentazioni spontanee e miste, dove la selezione spazia dall’Europa agli Stati Uniti, con alcuni nomi ben conosciuti e altri semi sconosciuti o totalmente sconosciuti anche agli appassionati e pro più attenti. E appunto, la selezione si rivolge anche a chi è interessato a scoprire realtà poco o per nulla conosciute, che potrebbero presto assurgere agli onori delle cronache e diventare in seguito molto ricercate. In altri termini, il Carnivale Brettanomyces è un festival che ben si presta al beer hunting. Non c’è un’unica location perché sono i pub e le taproom ad attaccare le referenze dei birrifici partecipanti, la formula è di conseguenza “pay what you drink”, mentre i numerosi e a volte interessantissimi eventi collaterali quali degustazioni, lectures, seminari sono organizzati con la formula biglietto con pagamento anticipato.

London Craft Beer Festival

Date: 7 – 9 agosto 2020
Location: Londra, Tobacco Dock

Il London Craft Beer Festival probabilmente è il miglior festival che pone sulla scena la new wave londinese e più in generale i birrifici britannici più ricercati tra quelli con un approccio modernista; difatti sconsiglierei il LCBF a chi ama i birrifici d’oltremanica che seguano una filosofia più tradizionalista. La location è di tipo post industriale, a mio avviso molto bella, e ogni anno è un’occasione anche per gustarsi un po’ di musica dal vivo, uno dei punti di forza dell’organizzazione, proverbiale ressa permettendo. La formula a forfait prevede cinque sessioni di cinque ore ciascuna, due il venerdì, altrettante il sabato e una la domenica, con possibilità di acquistare un biglietto per tutte le sessioni.

BXL Beerfest

Date: 22 – 23 agosto 2020
Location: Bruxelles, Tour & Taxis

Il BXL Beerfest si sta imponendo come uno degli eventi birrari con la migliore atmosfera e grado di convivialità. Anche quest’anno, che coinciderà con la terza edizione, i birrifici partecipanti dovrebbero essere una sessantina e, sul punto, Cantillon, Blaugies, De Kromme Hering e The Kernel hanno già confermato la propria partecipazione. A mio modo di vedere, la location rimane uno dei punti di forza del festival, unitamente all’offerta culinaria. Infatti, il BXL è uno dei pochissimi eventi dove l’offerta food non è di mero contorno o ancillare rispetto alla birra artigianale, tant’è che ogni anno durante il festival ci sono numerose degustazioni e seminari che hanno come tematiche principale l’abbinamento birra  – cibo. Importante e assai utile il punto oggetto smarriti (lost and found) all’interno dell’evento, onde aiutare i più distratti o anche i più alticci a rinvenire i beni perduti e a non rovinarsi il festival e il soggiorno a Bruxelles. La formula prevede il biglietto di ingresso per la singola giornata o l’intera durata del festival, a prezzo scontato se acquistato online, oltre i gettoni per la degustazione delle birre presenti.

Brewskival

Date: 28 – 29 agosto 2020
Location: Helsingborg, Cindersgatan

Organizzato dal birrificio Brewski e peraltro non lontano dagli impianti di produzione, il Brewskival offre una selezione ad ampio respiro internazionale, frutto soprattutto delle numerosissime collaborazioni e dei conseguenti ottimi contatti che il birrificio in parola vanta anche nei confronti di nomi di grande richiamo quali, solo per citarne alcuni, Bottle Logic, Angry Chair, Hidden Springs, Other Half. La location, non grandissima, è per lo più all’aperto, l’atmosfera è piuttosto gradevole salvo che per la calca nelle ore di maggior afflusso sia all’ingresso che agli stand dei birrifici più in auge, mentre la formula prevede il biglietto di ingresso giornaliero e i gettoni per l’assaggio delle birre. Entro il 31 dicembre 2019 era possibile acquistare il biglietto “Early Bird” che permette l’ingresso anticipato di un’ora rispetto all’orario di apertura dei punti spina in entrambi i giorni del festival.

One More Beer Festival

Date: 18 – 19 settembre 2020
Location: Cracovia, Forum Wydarzen

One More Beer Festival è sicuramente uno dei festival più interessanti tra quelli con minore anzianità e dell’Est europeo, la selezione si staglia tra birrifici polacchi, ma si espande anche a realtà europee tra le più ricercate e qualitative e, fiore all’occhiello, a birrifici statunitensi tra i più in hype del momento, soprattutto per quanto concerne Imperial Stout e affini. Sul punto, per la prossima edizione sono già stati annunciati Forager, Eight State and Hidden Springs. La formula del festival è a forfait e a sessioni, nella specie una sessione il venerdì pomeriggio e due il sabato e acquistando il biglietto per una o più sessioni, o per tutte e tre, l’accesso alle referenze in spina è illimitato.

MASH

Date: 30 – 31 ottobre 2020
Location: Barcellona, Nau Bostik

Foto: Hot & Delicious

Organizzato in una location post industriale nella zona portuale di Barcellona, il Mash è un festival internazionale a dimensione contenuta, pertanto l’atmosfera risulta molto amichevole e rilassata. L’offerta pone grande attenzione ai birrifici catalani, ma anche spagnoli, tuttavia sono sempre presenti realtà importanti europee e statunitensi. Nell’ultima edizione, ad esempio, hanno partecipato tra gli altri 3 Sons, Black Project, J Wakefield e Monkish. Degni di menzione la varia e valida proposta food nonché i prezzi piuttosto abbordabili di quasi tutte le referenze presenti, se paragonati a quelli di altri festival europei. La formula prevede un biglietto di ingresso giornaliero e gettoni per le birre. E’ possibile acquistare il biglietto per entrambe le giornate, anche con la formula VIP, che comprende a titolo esemplificativo e non esaustivo l’ingresso all’area relax, acqua illimitata, t-shirt e bicchiere commemorativo del festival, oltre a qualche gettone omaggio.

Billie’s Craft Beer Festival

Date: non ancora disponibili per il 2020. L’Edizione 2019 si è svolta i giorni 29 – 30 novembre
Location: Anversa, Waagnatie

Giunto a quella che dovrebbe essere la quarta edizione, il Billie’s si presenta come un evento con un buon mix di produttori europei e statunitensi. All’ultima edizione hanno partecipato, tra gli altri, Bokke, Tilquin, Tommy Sjef, ma anche Moksa, Modern Times e The Bruery. Non mancano comunque diversi produttori belgi non propriamente conosciuti. Il festival ha il suo core place all’interno degli ampi spazi della fiera espositiva di Anversa, scelta comprensibile visto il periodo, mentre risulta piuttosto curata l’area food e c’è la possibilità di andare dal barbiere o di farsi un tatuaggio. Interessante anche la possibilità di fare dei bottle sharing durante le due giornate del festival, con un limite di due bottiglie a partecipante. La formula è a forfait, con possibilità di comprare biglietti giornalieri e o per entrambe le giornate. Lodevole è la possibilità di acquistare biglietti in anticipo scontati secondo la filosofia dell’”Early Bird Tickets”. E’ un festival da tenere in considerazione per il prezzo del biglietto piuttosto competitivo in relazione alle 7 ore di durata di ogni giornata del festival.

L'autore: Pierluigi Nacci

Pierluigi Nacci
Appassionato di birra artigianale sin dal 2004, ha frequentato numerosi corsi di degustazione e nel corso degli anni ha sviluppato una predilezione per i viaggi birrari all'estero, comprensivi di visite a taproom e pub, e per i festival internazionali. Senza assolutamente tralasciare la scena italiana.

Leggi anche

Prossimi eventi: Settimana della Birra Artigianale, Ballo delle Debuttanti e altri

La panoramica di oggi sui prossimi appuntamenti birrari si concentra sul periodo a cavallo tra …

Ritual Lab trionfa a Birra dell’anno 2020: risultati e commenti

Come probabilmente saprete, sabato scorso sono stati svelati i risultati di Birra dell’anno di Unionbirrai, …

Un commento

  1. Avatar

    Ne segnali altri 3 che secondo me meritano:

    Budapest Beer Week: BPBW
    Dal 18 al 24 maggio
    https://bpbw.hu/

    Great British Beer Festival
    Dal 4 all’8 agosto
    https://gbbf.org.uk/

    Edinburgh Craft Beer Festival
    Dal 17 al 18 luglio
    https://edinburghcraftbeerfestival.co.uk/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *