Cimec
Home » Eventi » Aggiornamento su Fermentazioni 2015: birrifici, laboratori e altre grandi sorprese

Aggiornamento su Fermentazioni 2015: birrifici, laboratori e altre grandi sorprese

A inizio giugno ci eravamo lasciati con una panoramica generale delle novità della terza edizione di Fermentazioni 2015, la manifestazione sulla birra artigianale italiana che Cronache di Birra organizza insieme a Sfero e che andrà in scena a Roma da venerdì 11 a domenica 13 settembre. In quell’occasione ero stato un po’ bastardo 🙂 , poiché riuscii a scrivere un intero post di presentazione svelando praticamente pochissimo delle tante sorprese che abbiamo in serbo. A circa un mese e mezzo dall’inizio del festival è ora arrivato il momento di ufficializzare anche su queste pagine alcune notizie che faranno di Fermentazioni 2015 un evento a dir poco imperdibile.

Partiamo allora dalla sempre attesissima lista dei birrifici partecipanti. Quest’anno i produttori saranno ben 34 (un record per il festival) e come al solito arriveranno da tutta Italia. Ecco i loro nomi in ordine rigorosamente alfabetico: BiRen (Emilia-Romagna), Birra del Borgo (Lazio), Birra dell’Eremo (Umbria), Birra Perugia (Umbria), Birradamare (Lazio), Birrificio del Ducato (Emilia-Romagna), Birrificio del Forte (Toscana), Birrificio di Cagliari (Sardegna), Birrificio Indipendente Elav (Lombardia), Birrificio Italiano (Lombardia), Birrificio Pontino (Lazio), BirrOne (Veneto), Brewfist (Lombardia), Brùton (Toscana), Croce di Malto (Piemonte), Etnia (Lombardia), Foglie d’Erba (Friuli-Venezia Giulia), Free Lions (Lazio), Hammer (Lombardia), L’Olmaia (Toscana), La Casa di Cura (Abruzzo), La Fucina (Molise), Birrificio Lambrate (Lombardia), Maiella (Abruzzo), Maneba (Campania), Manerba (Lombardia), MC-77 (Marche), Opperbacco (Abruzzo), Piccolo Birrificio Clandestino (Toscana), Birrificio Sorrento (Campania), Toccalmatto (Emilia-Romagna), Turan (Lazio), Turbacci (Lazio), Vento Forte (Lazio).

L’elenco di quest’anno ha mantenuto l’eccezionale ossatura delle scorse edizioni, ma con alcune novità interessanti. Con le tante new entry ho cercato di modellare la selezione di Fermentazioni per rispecchiare la veloce evoluzione del panorama brassicolo italiano, pur mantenendo i criteri che hanno sempre guidato le mie scelte: buona copertura di tutta l’Italia birraria, alternanza tra nomi consolidati e realtà più recenti e, ovviamente, massima attenzione al livello qualitativo dei prodotti. Tra le aziende giovanissime segnalo Hammer, Etnia e Vento Forte, tre nomi che hanno già lasciato il segno nonostante siano attive da molto poco. Molto giovane è anche La Fucina, produttore che si sta mettendo in luce in un contesto non facile come quello molisano, così come l’abruzzese La Casa di Cura, birrificio davvero molto interessante. Ultima novità è Manerba, che a differenza dei precedenti è attivo addirittura dal 1999: per gli amanti del basket può essere paragonato al campione Sabonis 🙂 , che fu rookie in NBA all’età di 31 anni portando in dote esperienza, ma soprattutto classe cristallina. Il resto della selezione, in cui ci sono anche un paio di graditi ritorni, è composta da nomi di primissimo piano, che non hanno certo bisogno di ulteriori presentazioni.

Chiuso il discorso birrifici, una novità che mi rende straordinariamente orgoglioso sarà la presenza del mitico Roger Protz, uno dei più importanti conoscitori di birra al mondo. Roger ha accettato il nostro invito a Fermentazioni e noi siamo davvero orgogliosi di poter ospitare un esperto di siffatta levatura: sono convinto che il laboratorio che condurrà sabato pomeriggio sarà uno dei momenti più attesi dell’intera manifestazione.

A proposito di laboratori, il programma di seminari e workshop che abbiamo programmato è obiettivamente eccezionale. Oltre a quello con Roger Protz, avremo le ormai collaudatissime (e attesissime) due degustazioni in collaborazione con Slow Food Roma, entrambe condotte da Eugenio Signoroni. Il primo sarà incentrato sulle Italian Grape Ale e il secondo su stili “estivi” non scontati; in entrambi i casi le birre saranno abbinate ad alcuni prodotti selezionati da Slow Food. Domenica salirà invece in cattedra Agostino Arioli del Birrificio Italiano, che racconterà un lato diverso del suo birrificio attraverso alcune creazioni decisamente particolari. Molta curiosità c’è poi intorno al workshop ideato e condotto dai ragazzi di Brewing Bad, che permetterà di approfondire nozioni di homebrewing senza tralasciare l’assaggio. Poi come sempre una degustazione sulle ultime novità birrarie, la cotta pubblica della domenica, seminari su diversi argomenti. E concludiamo col botto: la presentazione in anteprima mondiale della birra di Tre Fontane, primo birrificio trappista italiano. Chiaramente aggiornamenti e dettagli saranno pubblicati più in là.

La cosa bella è che finora vi ho raccontato solo i contenuti prettamente birrari, mentre come saprete Fermentazioni è molto altro ancora. La carne al fuoco quest’anno è così tanta che abbiamo pensato di creare degli “ambienti” tematici, dei veri e propri laboratori creativi. Eccoli nel dettaglio:

  • Beerlab – Beh, di questo ho scritto finora 🙂 .
  • Foodlab – L’offerta di Fermentazioni sarà più varia che mai e sempre ispirata alla qualità dei prodotti, perché è giusto accompagnare la buona birra con un cibo di pari livello. Nello spazio interno allestiremo un bistrot, dove potrete gustare taglieri di salumi e formaggi eccezionali (presidi Slow Food laziali) e magari accompagnarli con una bottiglia di birra artigianale. Esternamente invece troverete food truck e panini di qualità, oltre a fritti e gelati artigianali. Insomma, avrete solo l’imbarazzo della scelta.
  • Artlab – Come sempre dedicheremo spazio all’arte e alla creatività, un aspetto che ha riscosso parecchio successo nelle scorse edizioni. L’installazione Altefermentazioni racconterà il possibile incontro tra birra artigianale e cucina d’autore attraverso le splendide immagini del famoso fotografo e gourmet Bob Noto. Una mostra che vi consiglio di non perdere assolutamente.
  • Musiclab – La proposta musicale di Fermentazioni 2015 sfrutterà la nuova zona esterna di Officine Farneto, dove saranno installati dei container con diverse destinazioni d’uso. Il programma di concerti e dj set sarà il perfetto accompagnamento acustico ai vostri assaggi e si avvarrà della partnership con Dimensione Suono Roma e della selezione musicale di On The Road Again Pictures.
  • Kidslab – Dopo il successo dello scorso anno non potevano mancare i laboratori per i più piccoli, gestiti dai nostri partner La Giraffa nel Bicchiere, Kikids e Romadeibambini.it. Tavoli da gioco, workshop e attività gratuite per stimolare la creatività dei bambini ed esplorare gli spazi di Fermentazioni attraverso mappe e disegni.
  • Sociallab – L’edizione 2015 del festival esalterà al massimo il suo lato social con il progetto People e il contest #ENJOYFERMENTAZIONI. Il primo permetterà ai partecipanti di lasciare il proprio segno a Fermentazioni con una storia, un’immagine o un profilo: tutti i contributi alimenteranno il materiale “narrativo” della manifestazione. Durante tutto il mese di agosto, invece, si potrà partecipare al challenge #ENJOYFERMENTAZIONI creato insieme a Instagramers Italia e Tonki, con cui raccontare la propria estate in attesa del grande evento di settembre. Le 12 foto migliori saranno esposte durante Fermentazioni.

E poi non dimentichiamo il dopo festival Rifermentazioni, con tantissime promozioni nei migliori locali di Roma e dintorni, e i due laboratori di “riscaldamento” che terrò da Eataly tra fine agosto e inizio settembre. E ancora le partnership con VDGlass, Euroimpianti, Becool, Yelp e tanti altri amici che ci supporteranno in questa fantastica avventura. Da qui a settembre troverete aggiornamenti praticamente quotidiani sui canali social (Facebook, Twitter e Instagram) dove stiamo anche pubblicando degli splendidi video teaser di avvicinamento a Fermentazioni. Informazioni dettagliate sono infine presenti sul sito web di Fermentazioni, completamente rinnovato.

L’attesa sale e diventa ogni giorni più pressante: settembre è lontano ma anche molto, molto vicino.

L'autore: Andrea Turco

Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È tra i creatori del festival Fermentazioni e organizzatore della Settimana della Birra Artigianale. Nel tempo libero beve.

Leggi anche

Ancora eventi a novembre: BeerCatania, Birre e Buoi, Agribeer e Birrafacendo

In questo momento stiamo vivendo quel periodo di mezzo che cade tra la fine della ...

Prossimi eventi a novembre: Craft Beer Italy, IBF Pub Edition e altri

Nella panoramica di oggi sui prossimi eventi birrari partiamo con Craft Beer Italy, l’attesissima conferenza ...

4 Commenti

  1. scusa Andrea cosa intendi con anteprima della birra di tre fontane? io ho gia bevuto alla pazzeria di Milano quella che mi risulta essere la loro unica referenza. Hanno in cantiere un’altra ricetta ?

  2. No vabè… su Sabonis ho avuto un tuffo al cuore! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *