Craft Beer Evolution
Home » Notizie » Aggiornamenti sulla Cronache di Birra IPA: etichetta e festa di presentazione

Aggiornamenti sulla Cronache di Birra IPA: etichetta e festa di presentazione

etichetta-cronache-finale

Era fine novembre 2012 quando vi annunciai la nascita della Cronache di Birra IPA, la birra realizzata con Leonardo Di Vincenzo (Birra del Borgo) e Moreno Ercolani (L’Olmaia) per celebrare il prossimo quinto anniversario del blog. Quel post fu scritto il giorno successivo alla cotta, nel frattempo la birra ha fermentato, maturato e rifermentato. In altre parole ha concluso tutto il suo iter produttivo ed è ormai pronta: in realtà la devo ancora assaggiare, ma da quel di Borgorose arrivano notizie entusiasmanti. Merito del particolare luppolo utilizzato (il francese Strisselspalt)? Sicuramente, ma non solo… inutile dire che non vedo l’ora di provarla. Poiché ormai ci avviciniamo velocemente al giorno del rilascio di questa American IPA, direi che il caso di un veloce aggiornamento, che servirà anche per svelare qualche dettaglio aggiuntivo.

Partiamo allora dall’etichetta, che dovrebbe essere affissa sulle circa 1.100 bottiglie da 33 cl proprio in questi giorni. La potete vedere in questa pagina ed è il frutto di un’attenta analisi e realizzazione da parte del mio studio di comunicazione. L’idea di partenza era creare un’immagine pulita e d’impatto immediato, in cui lo stile di riferimento fosse facilmente comprensibile anche a un primo sguardo. I colori scelti si ricollegano a quelli di Cronache di Birra: verde in primis, ma anche marrone scuro e giallo. Volevamo una forma non usuale: in questo senso si spiega la sagomatura irregolare che darà una marcia in più all’etichetta una volta che sarà applicata sulle bottiglie.

L’illustrazione principale veicola un doppio messaggio: da un lato richiama l’origine dello stile delle IPA (le caravelle che viaggiano dall’Inghilterra all’India), dall’altro restituisce il senso dei festeggiamenti (le barche si muovono in modo vivace, accompagnate da dirigibili e mongolfiere). Se il secondo aspetto serve per contestualizzare la nascita di questa produzione – cioè in concomitanza con il quinto anniversario del blog – il primo ricorda al consumatore le origini dello stile che più di ogni altro ha caratterizzato la rivoluzione mondiale della birra artigianale.

A tal proposito ricordo che la scelta di brassare un’American IPA è nata proprio dalla voglia di realizzare la tipologia che più di ogni altra ha animato questi cinque anni di birra artigianale, in Italia e nel mondo. E questo nonostante in passato mi sia scagliato contro le evoluzioni più aberranti del successo di questo stile 🙂 – con le quali, è bene precisarlo, la Cronache di Birra IPA avrà davvero poco da spartire.

Ritornando sull’etichetta c’è poco altro da aggiungere: ci sono due box con informazioni varie, in particolare in quello di destra ho inserito un breve testo che spiega perché è nata questa birra. Spero che il risultato finale vi piaccia, chiaramente ogni osservazione è ben accetta.

La seconda novità di cui vi parlo oggi riguarda la presentazione ufficiale della Cronache di Birra IPA. Dovendo celebrare i cinque anni del sito non potevo esimermi dal lanciarla lo stesso giorno del primo post pubblicato sul blog: era il 4 marzo 2008 e vi parlai del neonato Consobir. L’appuntamento dunque è per lunedì 4 marzo 2013, quando la birra sarà presentata ufficialmente durante un evento studiato a tema: una grande festa (a invito) presso Il Maltese di Roma, con molti degli amici che hanno accompagnato il sito in questi cinque anni di vita.

Sarà un party assolutamente informale: non ci saranno degustazioni, non ci saranno lezioni o discorsi. Si tratterà semplicemente di passare una serata insieme a chiacchierare, brindare e bere, che è la cosa migliore. Chiaramente si potrà assaggiare in anteprima la Cronache di Birra IPA: metterò a disposizione qualche fusto gratis per tutti gli invitati. Se poi si vorrà bere qualcosa di diverso, ci saranno le altre spine del Maltese in funzione come sempre. Nei prossimi giorni diramerò gli inviti, spero che possa uscire fuori un bell’evento, che tra l’altro rientrerà tra quelli della Settimana della Birra Artigianale 2013.

Ulteriori aggiornamenti nei prossimi giorni, non vi nego che non sto già più nella pelle 🙂 .

L'autore: Andrea Turco

Andrea Turco
Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È tra i creatori del festival Fermentazioni e organizzatore della Settimana della Birra Artigianale. Nel tempo libero beve.

Leggi anche

vecchia-orsa-ub

Da Unionbirrai e Vecchia Orsa una birra collettiva per il terremoto del centro Italia

È iniziata questa mattina presso il birrificio Vecchia Orsa una cotta collettiva molto particolare, nata su ...

Honey-beers-660x330

Il blog torna operativo con un riassunto delle recenti notizie birrarie

Con il mese di settembre ormai alle porte riprende l’aggiornamento quotidiano di Cronache di Birra, ...

32 Commenti

  1. Bellissima etichetta, era ora che anche degli elementi grafici prettamente americaneggianti (lettere allungate, effetto pastello…geometrie sbarazzine) si affacciassero dalle nostre parti.
    Complimenti!

  2. Da paura! Adesso aspettiamo con ansia

  3. Complimenti per l’etichetta, veramente bella. Di primo acchitto mi ha ricordato quelle di De La Senne.
    Non resta che provare la birra!

  4. Spettacolo! speriamo di riuscire ad assaggiarla anche qua in romagna!

  5. Ci sarà la possibilità di acquistarla online? Purtroppo non posso venire alla presentazione per assaggiarla =(

  6. bella. il verde ha anche un richiamo al green del naturale (e quindi segno di prodotto naturale). mi piace anche la gradazione anche se mi piacciono quelle un pò più ‘alte’ (un paio di gradi in più). in bocca al lupo. ma dove si comprerà?magari assaggio volentieri:-)

  7. Ottimo lavoro Andrea, l’etichetta è molto bella, complimenti. Ora non resta che assaggiare la creazione. 🙂
    Spero che venga fuori davvero un bell’evento, sarebbe bello esserci. 🙂

  8. Complimenti, lo Strisselspalt è un luppolo molto interessante , sono curioso di assaggiarla.Bella etichetta, fa sognare viaggi lontani…avrei fatto qualche etichetta con la bandiera delle barche al contrario come nelle famose 500 lire d’argento con le caravelle sbagliate, per poi venderle a peso d’oro ai raters danesi.

  9. E il primo tema(theme) del sito? Quanti l’hanno visto? Voglio uno screenshot amarcord!! Auguri CdB!!

  10. Curioso di provarla. Continua così!!!!!!!!
    A 10 anni vogliamo il birrificio

  11. e a Perugia c’arriverà????? 🙂

  12. EVVIVA CRONACHE DI BIRRA!!!!

  13. Complimenti per l’etichetta e per l’idea!!! ma soprattutto Auguri CdB

  14. Splendida news finalmente arriva… e l’etichetta è bella, anzi allettante mi piace come spara la scritta IPA in primo piano!!!

    Per la serata al Maltese cercherò di ‘vendermi’ a Mauro come lavabicchieri,uomo di fatica, usciere 🙂

  15. bella etichetta! mi mette sete! speriamo di poterla assaggiare anche qui nell’orlo esterno est della galassia

  16. complimenti Andrea! in bocca al lupo (è domani il compleanno del blog, giusto?)

  17. Complimenti Andrea! se vuoi la presentiamo anche al BQ di Milano.

  18. E speriamo di gustarla anche a milano!

  19. Ottima notizia, speriamo sia ottima anche la birra… aspettiamo per festeggiare!

  20. Pierpaolo De Luca

    Bellissima l’etichetta
    ma credo che gli inglesi non abbiano mai avuto una caravella in tutta la loro storia, trattasi infatti di navi da esplorazione PORTOGHESI 🙂

  21. Gran bella trovata, ma soprattutto, eccezionale etichetta. Contiene tutto ciò che è necessario per apprezzare la birra ancora prima di berla. Che dire se non…tant auguri a Cronache di Birra! Ah, tracannane un paio anche per me =D

  22. Ciao, scusate el commento OT.
    Sono un collezionista.

    E’ possibile avere/acquistare i sottobicchieri e l’etichetta della IPA?

    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *