Annunci

Vendesi imbottigliatrice isobarica semiautomatica nuova

Vendesi imbottigliatrice isobarica semiautomatica nuova, marca Braumanufaktur Werk. Di...

Birrificio vende intero impianto di produzione mai utilizzato

Birrificio in provincia di Foggia vende intero impianto di...

Birrificio vende impianto di maltazione da 500 kg di orzo per ciclo

Vendesi impianto di maltazione Braumaster Power-Malz del 2015 da...

Nuove birre da Alveria + Mosaik, Almond, Eastside + War e altri

Apriamo la panoramica di oggi sulle nuove birre italiane con una collaborazione tutta siciliana tra due importanti esponenti della locale scena brassicola. Da una parte c’è il Mosaik, che da cinque anni- il quinto compleanno è stato festeggiato durante la recente Settimana della Birra Artigianale – porta avanti una grande attività di evangelizzazione birraria nella città di Catania; dall’altra il Birrificio Alveria (sito web) di Canicattini Bagni (SR), attivo dal 2015 e che rappresenta una delle migliori realtà della regione. Dal loro incontro è nata la Grasshopper (6%), una Strong Bitter snella caratterizzata da una buona secchezza e da una piacevole mineralità. È piuttosto aderente al modello di riferimento, con note biscottate e di caramello che lasciano spazio a sfumature fruttate, floreali ed erbacee dei luppoli Target e Challenger. Perfetta per il servizio a pompa, la Grasshopper è stata effettivamente realizzata a sei mani poiché Dorothea e Fabio del Mosaik sono anche homebrewer.

- Advertisement -

Passando a tipologie meno classiche è impossibile non imbattersi in Hazy IPA all’italiana. La prima arriva nientemeno che dallo storico birrificio Almond ’22 (sito web), che sabato scorso ha ufficialmente rilasciato la sua nuovissima Hop Tnt (5,7%). È definita una NEIPA/APA, presumibilmente per intendere che il concetto “New England” è sviluppato su una ricetta a metà strada tra un’American IPA e un’American Pale Ale. Vale la pena notare che a livello di grist non appaiono aggiunte spesso utilizzate per enfatizzare la torbidezza alla vista (frumento) o la morbidezza al palato (avena): gli ingredienti sono i quattro classici (a parte lo zucchero) ed è un aspetto difficilmente riscontrabile in altre New England IPA prodotte fuori dalla loro zona di origine. Insomma, questa Hop Tnt è piuttosto interessante, considerando anche che proviene da un produttore raramente attratto dalle mode del mercato.

- Advertisement -

La seconda NEIPA della rassegna di oggi nasce invece dalla collaborazione tra il laziale Eastside (sito web) e il lombardo War (sito web). Si chiama Zeta Reticoli (6%) come il sistema stellare binario localizzato a circa 39 anni luce dalla Terra, anche se ho il sospetto che sia una citazione musicale di uno dei pezzi più conosciuti del gruppo indipendente Meganoidi. Riferimenti a parte, siamo al cospetto di una New England IPA in cui protagonista è chiaramente il luppolo, usato nelle varietà Mosaic e Sabro (quest’ultimo molto in voga al momento). Aspettiamoci quindi una bomba di frutta tropicale e un corpo decisamente vellutato. In questo caso la ricetta prevede una percentuale di frumento non maltato a integrare il classico malto d’orzo.

- Advertisement -

La terza NEIPA di giornata arriva invece dal birrificio Kashmir, sebbene in questo caso sarebbe il caso di definirla una Double NEIPA. La Mainarde Double (8%) è infatti una sorta di upgrade della Mainarde: il tenore alcolico è visibilmente più alto, ma le caratteristiche della tipologia si ritrovano tutte. Interessante la luppolatura, che in bollitura prevede l’impiego di coni di Columbus e in dry hopping (doverosamente “double”) le varietà Citra e Mosaic (10 g/L). Il malto base è Maris Otter, ma è integrato con fiocchi d’avena, avena maltata e frumento maltato. Infine il lievito utilizzato è l’immancabile Vermont, che prende il nome proprio dalla regione in cui si è sviluppato questo stile.

La Mainarde Double non è però l’unica novità a firma Kashmir, perché proprio nei prossimi giorni dovrebbe uscire l’inedita Black Monk (8%). In questo caso siamo al cospetto di una Baltic Porter fermentata a bassa (lievito California Lager) e dal profilo leggermente affumicato: la base fermentescibile prevede infatti una percentuale di malto Smoked, oltre a Pils, Monaco, Aromatic, Chocolate e fiocchi d’orzo. Il risultato è una birra complessa, cremosa e ben equilibrata, in cui le classiche tostature emergono con decisione ma senza apparire astringenti. Una valida alternativa per questo ultimo scampolo di inverno.

E concludiamo come avevamo iniziato, cioè con un’altra collaboration brew. La Pilx (6,4%) è stata presentata ufficialmente a metà febbraio ed è il frutto del lavoro in concerto tra il Birrificio Sant’Andrea (sito web) di Vercelli e Diciottozerouno (sito web) di Oleggio Castello (NO). La ricetta è quella di un’Imperial Pils, quindi una versione più decisa di una classica Pils sia in termini di contenuto alcolico che di gusto (una maggiore componente amara bilanciata da un profilo maltato più pieno). Di colore oro carico e sormontata da una schiuma marmorea, è una birra che si mantiene facile da bere e che gioca sull’equilibrio delle varie componenti, ma che si adatta anche a questo periodo dell’anno in cui il caldo è ancora lontano.

Andrea Turco
Andrea Turco
Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È organizzatore della Italy Beer Week, fondatore della piattaforma Formazione Birra e tra i creatori del festival Fermentazioni. Nel tempo libero beve.

Ultimi articoli

Arriva il Master sul luppolo e la sua valutazione: a ottobre un’innovativa iniziativa didattica

Scopri di più Oggi comincia la penultima settimana di luglio,...

Prossimi eventi: Beerfort, Birranova Beer Fest, Birragustando e Solbiate a tutta birra

Il mese di luglio prosegue con temperature elevate e...

Un consumo limitato di birra non fa male: un nuovo studio cinese ribalta le ultime certezze

Su Cronache di Birra non abbiamo mai evitato di...

Lo stato del mercato delle lattine: intervista a Cime Careddu

Come abbiamo avuto di scrivere in passato, le lattine...

Newsletter

Al bancone è la nostra newsletter quindicinale con notizie, iniziative ed eventi sulla birra artigianale.

Seguici

28,483FansMi piace
14,246FollowerSegui
6,353FollowerSegui
271IscrittiIscriviti

Ultimi annunci

Nuove birre da Birrone, Yblon, LA Brewery, Linfa + XO, LZO e Birra 100Venti

La panoramica di oggi sulle nuove birre italiane si apre con due novità di Birrone (sito web), con le quali il produttore veneto conferma...

Nuove birre da Porta Bruciata, Opperbacco, Alder, War, Mister B e Eastside

Le Davidsbündlertänze sono una raccolta di diciotto brani per pianoforte scritti dal compositore tedesco Robert Schumann nel 1837, di cui il penultimo si intitola "Come da...

Nuove birre da Crak, Bibibir, Birrificio della Granda, The Wall, Boia Brewing + Bajon e Bandiga

Se ieri avete seguito la sfida della nazionale azzurra contro la Croazia agli Europei di calcio, saprete che la partita si è tenuta a...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui