Cimec

Aperte ufficialmente le adesioni alla Italy Beer Week 2023: ecco cosa ci aspetta

Aderisci gratuitamente

Uno degli eventi birrari più attesi di questo inizio di 2023 è naturalmente la Italy Beer Week, la grande celebrazione nazionale della birra artigianale firmata Cronache di Birra, che riunisce in un solo evento gli esponenti del nostro settore. Qualche ora fa abbiamo ufficialmente aperto le adesioni alla manifestazione, dunque da questo momento è possibile partecipare gratuitamente con la propria attività. Ricordiamo che alla Italy Beer Week, che si terrà da lunedì 20 a domenica 26 marzo, possono aderire pub, birrifici, beershop, ristoranti e associazioni che operano (anche solo in parte) nel segmento della birra artigianale, promuovendo le creazioni dei microbirrifici italiani e stranieri. A ognuno di loro chiediamo di organizzare una o più iniziative a tema, così da riempire la settimana in questione con centinaia di eventi e promozioni legati alla birra artigianale. Un trionfo di proposte che consentirà, per il tredicesimo anno consecutivo, di celebrare la bevanda migliore del mondo con opportunità per alimentare la propria passione o soddisfare la propria curiosità.

Come partecipare alla Italy Beer Week 2023

Come accennato, la partecipazione alla manifestazione è assolutamente gratuita. Chiunque possieda un’attività che produce, vende o promuove la birra artigianale (italiana e/o straniera) può aderire semplicemente compilando il relativo modulo presente sul sito della Italy Beer Week. Ogni aderente avrà una pagina dedicata sul sito, fornita di tutte le informazioni anagrafiche più i dettagli sulle iniziative che inserirà successivamente. Questa operazione sarà possibile tramite un’area privata accessibile con username e password stabilite in fase di registrazione. Per chi ha già partecipato in passato, invece, basterà accedere con le proprie credenziali per confermare la presenza all’edizione 2023 dell’evento.

Seguendo una tendenza ormai consolidata, le iniziative da organizzare potranno essere in presenza o digitali. Nel primo caso parliamo di degustazioni, cotte pubbliche, serate con birrai italiani e stranieri, tap takeover, presentazioni di nuove birre, cene con abbinamenti e altro ancora; nel secondo caso di webinar, degustazioni da remoto, mini-corsi in aula virtuale e dirette social. Questi sono solo degli esempi perché le possibilità sono virtualmente infinite: ogni aderente può proporre ciò che ritiene più opportuno, l’importante è rimanere fedeli alla birra indipendente artigianale come da definizione legislativa in vigore dal 2016.

Il Ballo delle Debuttanti

Ormai diventato un evento nell’evento, anche quest’anno il Ballo delle Debuttanti permetterà di assaggiare 13 birre inedite tutte in una sola occasione. Il format, ormai consolidato, è uno degli appuntamenti più attesi della Italy Beer Week e nel 2013 tornerà nella sua versione ibrida, in parte digitale e in parte fisica. Partiamo da quella digitale, perché l’ecommerce 1001 Birre sarà nuovamente nostro partner in questa straordinaria iniziativa: tra qualche settimana sarà possibile acquistare sul rispettivo sito la speciale box contenente 13 birre inedite da altrettanti birrifici italiani. I dettagli delle singole creazioni saranno svelati più avanti, ma possiamo anticiparvi che sarà molto varia e riuscirà a coprire tipologie brassicole piuttosto diverse tra loro, con qualche chicca appartenente a nicchie di mercato in veloce ascesa. In realtà una delle “debuttanti” è già stata svelata, almeno parzialmente: è la French-Italian Pilsner nata dalla collaborazione tra il birrificio torinese Edit e quello francese Fauve, con la supervisione di Easybräu-Velo. Non mancheranno anche quest’anno le dirette online con i birrai, che permetteranno di scoprire i dettagli di ogni birra spiegati direttamente dal proprio creatore.

La parte fisica del Ballo delle Debuttanti si svolgerà invece nel weekend che precederà la Italy Beer Week presso gli Open Baladin di Roma e di Torino. Le spine dei due imprescindibili locali birrari ospiteranno infatti le debuttanti in fusto, permettendo quindi di assaggiarle in anteprima e, perché no, confrontarle con quelle della box confezionate in bottiglia o in lattina. Non mancheranno altre sorprese nel corso del Ballo delle Debuttanti di Open Baladin, con la birreria romana che tra l’altro fungerà da una sorta di quartier generale della Italy Beer Week: sarà proprio lì, infatti, che allestiremo un piccolo set video per trasmettere le dirette online con i birrai. Infine con l’inizio ufficiale della manifestazione troverete le altre debuttanti sparse tra le spine di alcuni locali italiani. Pubblicheremo l’elenco nei prossimi giorni, così come tutti gli aggiornamenti al riguardo.

Novità e conferme

Per il resto la Italy Beer Week proseguirà nel collaudato solco delle ultime edizioni, in particolare quella dell’anno scorso in cui fu possibile tornare a organizzare molti eventi fisici parallelamente a quelli online. È un’impostazione che manterremo anche quest’anno e che ci permetterà di costruire, grazie all’entusiasmo degli aderenti, un’offerta di contenuti senza precedenti. Nelle scorse ore abbiamo già ricevuto molte conferme di partecipazione, come potete verificare di persona sul sito della Italy Beer Week. Sito che, come forse noterete, ha subito qualche piccolo intervento a livello estetico e funzionale così da garantire una navigazione più agevole ed efficace. Addirittura trovate già qualche iniziativa tra le tante che popoleranno il sito nei prossimi giorni. Per tutti gli aggiornamenti potete seguire gli immancabili canali social della manifestazione: FacebookInstagram e Twitter.

Per il momento è tutto. Come immaginerete la macchina organizzativa è in moto già da mesi, eppure solo ora possiamo dire di essere entrati nel vivo dei preparativi. Preparativi che da questo momento coinvolgeranno tutti i soggetti del nostro incredibile settore: aderite numerosi per brindare tutti insieme a fine marzo, nel corso di una settimana che già si preannuncia memorabile!

L'autore: Andrea Turco

Fondatore e curatore di Cronache di Birra, è giudice in concorsi nazionali e internazionali, docente e consulente di settore. È organizzatore della Italy Beer Week, fondatore della piattaforma Formazione Birra e tra i creatori del festival Fermentazioni. Nel tempo libero beve.

Leggi anche

Le falsità su Brado e il problema dell’informazione moderna

Al giorno d’oggi fare informazione in maniera corretta è molto complicato. Il web e i …

La rinascita di Eylenbosch: dopo il rilancio, ora il produttore di Lambic entra in Horal

La cultura birraria internazionale è estremamente affascinante, ma le suggestioni che regala il Lambic sono …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca la pubblicità sul nostro sito. La pubblicità è vitale per Cronache di Birra e ci permette di sostenere l’attività di redazione.

 

Per continuare la navigazione per favore disattiva il tuo Ad Blocker o inserisci il nostro sito nella whitelist. Su Cronache di Birra non troverai pubblicità invadenti, come pop-up o video a tutto schermo. Usiamo esclusivamente i banner in alcuni punti delle pagine, in modo tale da non disturbare la lettura e l’interazione.

 

Cheers!